Coronavirus, il decreto per allargare la zona rossa: il testo integrale

Tutta Italia diventa zona rossa: ecco cosa prevede il decreto

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 10 Mar. 2020 alle 09:48 Aggiornato il 10 Mar. 2020 alle 09:57
178
Immagine di copertina

Coronavirus decreto in Italia per allargare la zona rossa

CORONAVIRUS DECRETO 9 MARZO – Stop agli spostamenti, scuole chiuse fino al prossimo 3 aprile, blocco di ogni manifestazione sportiva, compresi i campionati di calcio. “Da oggi ci sarà l’Italia zona protetta, le misure già previste dal Dpcm dello scorso 8 marzo saranno valide sull’intero territorio nazionale”. Ad annunciare il nuovo provvedimento è stato il premier Giuseppe Conte in una conferenza stampa la sera del 9 marzo. Qui tutte le ultime notizie sul Coronavirus in Italia. Di seguito i punti del decreto:

Cosa è vietato

La Gazzetta Ufficiale ha pubblicato in nottata il Dpcm “Io resto a casa” e le norme sono valide in tutta Italia: 1) è vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico; 2) sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive, eccetto quelli internazionali che potranno svolgersi a porte chiuse; 3) lo sport all’aperto è ammesso purchè si rispetti la distanza di un metro tra le persone; 4) va evitato lo spostamento di persone fisiche (non delle merci) se non per “comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o motivi di salute”.

Coronavirus decreto, chi può tornare a casa

È consentito il ritorno a casa: 5) chi ha più di 37,5 gradi di febbre è “fortemente raccomandato” a  rimanere a casa; 6) chi è in quarantena deve rimanere a casa; 7) agevolare le ferie e i permessi per i dipendenti; 8) sono chiusi gli impianti sciistici; 9) sono sospesi gli eventi, compresi quelli culturali, ludici, sportivi, religiosi e fieristici; 10) sono sospese le attività in asili, scuole, università; 11) sono sospese le cerimonie civili e religiose, compresi i funerali; 12) le attività di ristorazione e bar sono consentite dalle 6 alle 18, ma va mantenuto un metro di distanza tra le persone; 13) le altre attività commerciali sono consentite purché si rispetti la distanza di un metro; 14) nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita (ad esempio centri commerciali e mercati); 15) sono sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri termali, centri sociali e ricreativi; 16) sono sospesi gli esami alla Motorizzazione Civile.

I mezzi pubblici

Per quanto riguarda gli spostamenti, sono vietati se non per comprovati motivi di salute, di necessità o di lavoro. “Sono pienamente consapevole della gravità e della responsabilità”, spiega Conte. “Non possiamo permetterci di abbassare la guardia. È il momento della responsabilità e tutti l’abbiamo. Voi cittadini tutti con me. La decisione giusta oggi è di restare a casa. Il futuro nostro è nelle nostre mani”, aggiunge. “Non è all’ordine del giorno una limitazione dei trasporti pubblici, per garantire la continuità del sistema produttivo e consentire alle persone di andare a lavorare”, precisa il premier. Sarà possibile “l’autocertificazione” per la giustificazione degli spostamenti, “ma se ci fosse una autocertificazione non veritiera ci sarebbe un reato”, precisa Conte.

Qui il testo integrale del decreto

Leggi anche:

1. Il testo integrale del decreto che “chiude” la Lombardia e altre 14 province / 2. Terapie intensive al collasso: “Rischio calamità sanitaria”/ 3. Coronavirus, farmacisti italiani senza mascherine ad alto rischio contagio: l’Esercito potrebbe produrle “ma il Ministero non ce l’ha mai chiesto”

4. Nuovo decreto Coronavirus, Lombardia e 14 province chiuse: 16 milioni di italiani in quarantena. Cosa è vietato fare da oggi nelle zone rosse (e nel resto d’Italia) / 5. Coronavirus, l’esperto: “L’epidemia non finirà quest’anno” / 6.Il Coronavirus “cancella” la Festa donna: tutti gli eventi annullati

7. Coronavirus, Giro d’Italia e Euro 2020: gli eventi sportivi a rischio stop (e quelli già cancellati) / 8. Coronavirus, il grande esodo degli incoscienti: centinaia di persone in fuga dalla Lombardia nonostante l’invito a restare a casa. Video reportage da Milano Centrale / 9. Coronavirus, i governatori del Sud Italia minacciano l’arresto per chi scappa dalle zone rosse

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

178
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.