Coronavirus:
positivi 14.884
deceduti 34.833
guariti 191.467

Coronavirus, Giro d’Italia e Euro 2020: gli eventi sportivi a rischio stop (e quelli già cancellati)

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 6 Mar. 2020 alle 15:31 Aggiornato il 9 Mar. 2020 alle 13:59
2
Immagine di copertina

Coronavirus, Giro d’Italia e Euro 2020: gli eventi sportivi a rischio stop

L’emergenza coronavirus sta colpendo duramente l’Italia. Il Governo negli ultimi giorni ha adottato diverse misure straordinarie per cercare di contenere il più possibile il contagio. Disposizioni, contenute in un decreto, che hanno toccato anche lo sport: partite (non solo di calcio) a porte chiuse, gare rinviate o cancellate. Ultime vittime della lista due storiche corse di ciclismo: la Tirreno-Adriatico (in programma dall’11 al 17 marzo) e la Milano-Sanremo del 21 marzo. Entrambe rinviate a data da destinarsi. E, purtroppo, la serie di cancellazioni e rinvii rischia di non finire qui. Sono infatti a rischio anche due grandi eventi sportivi: il Giro d’Italia, in programma dal 9 al 31 maggio, e l’Europeo di calcio (Euro 2020) la cui partita d’esordio si giocherà a Roma il 12 giugno.

Ad oggi la certezza assoluta che i due eventi partiranno regolarmente non c’è. L’emergenza coronavirus in Italia e non solo è in continua evoluzione e, se il virus dovesse ancora essere in circolazione nei prossimi mesi, l’unica strada percorribile sarebbe quella di rinviare tutto a data da destinarsi. Un’eventualità catastrofica per gli organizzatori. Il Giro d’Italia, ad esempio, smuove oltre 500 milioni di euro. Per non parlare poi delle cifre che girano intorno a Euro 2020, il primo Europeo di calcio itinerante (oltre a Roma si giocherà a Baku, San Pietroburgo, Copenaghen, Amsterdam, Bucarest, Londra, Glasgow, Bilbao, Dublino, Monaco di Baviera e Budapest).

“Ovviamente si tratta di una cosa seria, dobbiamo metterla in cima agli argomenti da trattare e farci i conti, visto che organizziamo molti eventi – le parole del presidente della Uefa, Alexandr Ceferin -. Ma io rimango ottimista e penso che le cose saranno sotto controllo prima che l’Europeo cominci. Quindi non sono preoccupato”.

“Ridurre il numero delle città ospitanti o giocare a porte chiuse? Non voglio neppure pensare ad eventualità del genere – ha risposto Ceferin -, perché per ora siamo sicuri che tutto andrà come abbiamo previsto. Essere in preda al panico, parlarne ossessivamente non significa prendere sul serio la situazione. Penso invece che il modo appropriato sia di farlo con calma e, quindi, senza panico”.

Calma e tranquillità che professano anche gli organizzatori del Tour de France (al via il 27 giugno) e il Cio in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020 (cerimonia d’inaugurazione fissata per il 24 luglio). Calma apparente o reale? Vedremo. Certo è che, di questi tempi, c’è poco da stare tranquilli.

Gli eventi già annullati o rinviati

In attesa di capire che sorte toccherà al Giro d’Italia e all’Europeo di calcio 2020, sono tantissimi gli eventi sportivi in Italia e nel mondo che, negli ultimi giorni, sono stati annullati o rinviati a causa del coronavirus.

CICLISMO

Oltre alla Milano-Sanremo e alla Tirreno-Adriatica, è stato rinviato il Giro di Sicilia e la Strade Bianche. La Settimana Internazionale Coppi e Bartali, invece, in programma dal 25 al 29 marzo è annullata.

RUGBY

Italia-Inghilterra, gara valida per la quinta giornata del Sei Nazioni in programma sabato 14 marzo all’Olimpico di Roma, è stata rinviata ad altra data. “Il Sei Nazioni ha preso nota del decreto del Governo Italiano del 4 marzo relativo agli eventi sportivi nel Paese. È stata assunta la decisione di posticipare tutti i tre incontri tra Italia e Inghilterra (Maschile, Femminile, U20) previsti nel weekend del 13-15 marzo, con l’intenzione di riprogrammarli in data successiva”. Per quanto riguarda il Guinness PRO14 sono state rinviate due partite: turno 14: Benetton Rugby-Munster Rugby (gara originariamente prevista a Treviso per il 21 marzo), turno 15: Zebre Rugby Club-Connacht Rugby (gara originariamente prevista a Parma per il 28 marzo). Il comunicato della Fir spiega: “Poiché nessuno di questi club è coinvolto nella fase finale delle due coppe europee EPCR, il Guinness PRO14 cercherà di riprogrammare queste partite nei fine settimana di aprile e maggio dedicati alle competizioni europee”.

SCI

Sono state annullate le finali della Coppa del Mondo di sci previste a Cortina. Lo ha deciso la FIS, in accordo con la Federazione italiana. La stagione dello sci alpino si concluderà quindi con le gare di Kranjska Gora per quanto riguarda il calendario maschile, e di Aare per il calendario femminile. Le finali non saranno né recuperate, né spostate in altra sede. Lo riferisce la FISI in una nota. La Federazione internazionale ha infatti bocciato la proposta italiana di far svolger la manifestazione senza pubblico chiedendo alla Fisi di cancellare l’evento. (QUI TUTTI I DETTAGLI)

BASKET

Il campionato di pallacanestro continuerà regolarmente, ma tutte le partite verranno giocate a porte chiuse. Questa la decisione della federazione italiana (Fip) con una nota in cui ha spiegato che “in considerazione delle disposizioni emanate dal Governo per l’emergenza Coronavirus e la salvaguardia della salute pubblica, pur conscia dei notevoli danni economici che speriamo siano sostenuti dalle Istituzioni così come in altri settori dell’economia, dispone che fino a determinazione diversa, le gare di LBA (la serie A n.d.r.9 si giochino a porte chiuse, tenuto conto delle norme previste dal decreto del 4 marzo 2020”. Porte chiuse, precisa la Fip, anche per i campionati nazionali dilettantistici maschili e femminili, mentre i tornei senior e l’attività giovanile sono sospesi.

CALCIO

Serie A, serie B e serie C giocheranno a porte chiuse – almeno – fino al 3 aprile. La Lega di Serie A ha poi deciso di recuperare le partite della 26esima giornata (tra cui Juventus-Inter) rinviate per l’emergenza coronavirus già questa settimana, facendo slittare il 27esimo turno di 7 giorni. La Lega Nazionale Dilettanti ha invece deciso, dopo gli annunci nei giorni scorsi sullo stop ai gironi B, C, D e F, di rinviare la 27esima giornata prevista per questo weekend a data da destinarsi. E in Europa? Le squadre italiane impegnate in Champions League ed Europa League avranno sorti diverse: Valencia-Atalanta di Champions League e Inter-Getafe di Europa League si giocheranno a porte chiuse. Barcellona-Napoli (Champions League) e Siviglia-Roma (Europa League) invece saranno disputate regolarmente a porte aperte. Gli altri match europei in programma a marzo in Italia (Inter-Getafe, Europa League; Juve-Lione, Champions League; e Roma-Siviglia, Europa League) si disputeranno senza pubblico.

MOTOGP

Stravolto anche il calendario della MotoGP: il GP della Thailandia, recentemente rinviato, si disputerà dal 2 al 4 ottobre. Di conseguenza, il GP di Aragon viene anticipato di una settimana: si correrà dal 25 al 27 settembre. “GP a porte chiuse in questa stagione? Tutto è possibile – ha spiegato il CEO di Dorna, Carmelo Ezpeleta -. Il nostro obiettivo è mantenere l’integrità del calendario e disputare il maggior numero di gare possibili, ma non sarà un campionato normale: magari correremo a Natale”.

TENNIS

Prima giornata della sfida di Coppa Davis tra Italia e Corea del sud a porte chiuse, e quindi senza pubblico, a Cagliari. L’allarme coronavirus in Italia ha obbligato gli organizzatori ad adeguarsi alle misure decise dal governo per frenare il contagio. Assente anche il ministro dello sport Vincenzo Spadafora, la cui presenza era prevista per la cerimonia di inaugurazione e per assistere alla prima partita del confronto fra le due nazionali.

ATLETICA

Niente maratona a Roma (il 29 marzo) e a Parigi (il 5 aprile). La prima è stata annullata, la seconda rinviata. “Questo è il messaggio che non avremmo mai voluto scrivere ma purtroppo, in conseguenza dell’emergenza sanitaria in corso e in base a quanto stabilito nel Decreto del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020, l’#ACEARunRomeTheMarathon del 29 Marzo è stata cancellata”, le parole degli organizzatori della celebre maratona di Roma. Quella di Parigi invece dovrebbe disputarsi in autunno.

La Fidaf ha sospeso i suoi campionati di football americano a causa dell’emergenza coronavirus in Italia fino al 15 marzo in attesa di ulteriori indicazioni da parte di Governo e Coni predisponendo quanto necessario per ristrutturare i calendari di Prima, Seconda Divisione e CIF9. Nel volley, la SuperLega, la Serie A2 e la Serie A3 disputeranno tutte le gare a porte chiuse fino al 3 aprile 2020. Sospese invece le giornate dalla Serie B in giù.

TUTTE LE NOTIZIE DI SPORT

2
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.