Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Coronavirus, il bollettino della Protezione Civile: calano i positivi (-3.842) e i ricoveri in ospedale (-802). I morti sono 194

Tutte le ultime news sul Covid-19 in Italia

Coronavirus in Italia: le ultime notizie di oggi in tempo reale

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Continuano a diminuire i casi di Coronavirus in Italia anche se le immagini dei Navigli di Milano presi d’assalto dai cittadini fanno temere il peggio per il prosieguo della Fase 2. Allo stato attuale, secondo i dati diffusi dal bollettino della Protezione Civile, sono 87.961 le persone attualmente positive, 99.023 i guariti e 30.201 i decessi per un totale di 217.185 casi di Covid-19 registrati dall’inizio dell’epidemia. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito, invece, le ultime notizie dall’Italia sul Coronavirus di oggi, sabato 9 maggio 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 19.43 – Fase 2, Toti: “Dal 18 si riparte con tutte le attività”. Da lunedì 11, con l’ordinanza che verrà presentata domani, “daremo ai liguri la possibilità di spostarsi con tutto il nucleo familiare, non più esclusivamente da soli, nelle seconde case. Così come daremo la possibilità di andare a pesca insieme ai membri dello stesso nucleo familiare. Consentiremo gli spostamenti nella regione”. Lo ha anticipato in una diretta Facebook il presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti, aggiungendo che – sempre da lunedì 11 maggio –  “tutti i negozianti potranno andare nei propri locali a mettere a posto e a sistemare”. Toti ha poi aggiunto che “il 17 scade il dpcm del governo e, per quanto mi riguarda, dal 18 maggio si riparte con tutte le attività. Tutti i parametri stanno andando sostanzialmente bene: sono dati positivi che mi fanno essere ottimista”. Insomma, “dal 18 la Liguria – ribadisce Toti – si riprende la possibilità di decidere, ovviamente sempre in base ai numeri e ai dati sanitari”. “Verranno anche riaperte – ha aggiunto il governatore – le spiagge libere, con del personale che monitorerà che non siano troppo affollate. Domani firmiamo l’ordinanza, ma domani torniamo a dire al governo che il 18 si riparte e vogliamo avere tutte le linee guida per farlo”.

Ore 18 – Il bollettino della protezione civile – Sono 84.842 (-3.842) le persone attualmente positive al Covid-19 in Italia, 30.395 (+194) i decessi e 103.031 (+4.008) i guariti, per un totale di 218.268 (+1.083) casi: è quanto emerge dal consueto bollettino quotidiano diffuso dalla Protezione Civile inerente all’epidemia di Coronavirus nel nostro Paese. Dei 84.842 attualmente positivi, 13.834 (-802) sono ricoverati in ospedale, 1.034 (-134) necessitano di cure nei reparti di terapia intensiva, mentre 69.974 (-2.183) sono in isolamento domiciliare.

Continua dunque il decremento delle persone attualmente positive e l’aumento di quelle guarite. Rispetto alla giornata di ieri, infatti, sono 3.842 (ieri erano -1.663 ) le persone in meno tra gli attuali positivi, mentre oggi si registrano 103.031 guariti (ieri erano stati 2.747). In diminuzione i morti. Oggi si registrano, infatti, 30.395 morti (ieri erano stati 243). Si conferma, trend ormai consolidato da settimane, il decremento sia degli ospedalizzati che dei ricoverati nei reparti di terapia intensiva. Per quanto riguarda gli ospedalizzati, infatti, oggi si registra un -802 (ieri erano -538) , mentre il numero dei ricoverati nelle terapie intensive scende di 132 unità (ieri erano stati -143). Calano anche gli isolamenti domiciliari: -2.183 oggi, ieri -982.

Ore 15.47 – Il numero di nuovi casi in Lazio, Marche, Abruzzo e Alto-Adige – Con l’inizio della fase 2, che ormai risale a 6 giorni fa, c’è attesa per conoscere i dati sui nuovi contagi. Gli esperti hanno chiarito che gli effetti della Fase 2 potranno essere valutati in maniera compiuta solo dal 18 maggio. Intanto però arrivano i dati sui nuovo contagi giornalieri in alcune regioni. Gli ultimi dati indicano che nel Lazio, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 47 nuovi casi e 4 decessi. Per quanto riguarda l’Abruzzo, i nuovi casi sono in totale 8. Nelle ultime 24 ore le Marche hanno fatto registrare invece 23 nuovi contagi. I nuovi malati in Alto-Adige sono invece 9.

Ore 15.32 – Calabria, Santelli: “Per il governo vittoria di Pirro” – “Prendiamo atto della decisione del Tar, ma non nascondiamo il rammarico per una pronuncia che provoca inevitabilmente una battuta d’arresto ai danni di una regione che stava ripartendo dopo due mesi di lockdown e dopo immensi sacrifici da parte dei cittadini”. Così il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, commenta la sentenza del Tar sull’ordinanza che consentiva la riapertura di bar e ristoranti con il solo servizio ai tavoli all’aperto. “Una scelta così importante – aggiunge –  spetta alla Corte costituzionale, l’unico organo in grado di fare chiarezza sul rapporto tra governo centrale e Regioni. Valuteremo, pertanto, la possibilità di sollevare un conflitto di attribuzione davanti alla Consulta. Il Governo Conte, comunque, ha poco da esultare: si tratta di una vittoria di Pirro che calpesta i diritti dei cittadini, dopo che per 11 giorni l’ordinanza ha avuto validità”. “Per quanto mi riguarda – conclude Santelli – contesto con forza la decisione politica di impugnare l’ordinanza in esame e la volontà, da parte del Governo, di imporre le proprie decisioni con pervicacia e violando l’autonomia della Regione Calabria. La mia regione, in ogni caso, ha vinto, perché ha messo le esigenze del Sud al centro del dibattito e ha fatto emergere la necessità di discutere a fondo la Fase due. La Calabria e il Sud hanno vinto perché hanno dimostrato di voler lavorare e di non pretendere politiche di assistenza”.

Ore 14.15 – Il Tar accoglie ricorso governo contro la Calabria per apertura anticipata dei bar – La sentenza del Tar sulla riapertura di bar e ristoranti: i giudici accolgono il ricorso del governo contro la Calabria. Illegittime le riaperture anticipate disposte dalla governatrice Jole Santelli. Qui l’articolo completo.

Ore 13.50 – Uila: in dl maggio ok bonus 500 euro braccianti – “Nel decreto di maggio anche i braccianti beneficeranno di un bonus pari a 500 euro per il mese di aprile”: ne da notizia il segretario generale della Uila-Uil Stefano Mantegazza, riportando quanto riferito da fonti del ministero del lavoro e dichiarandosi soddisfatto del risultato ottenuto anche grazie all’iniziativa messa in campo dalla Uila. “Ringrazio a nome di tutti i braccianti italiani la ministra del lavoro Nunzia Catalfo per la sensibilità e l’attenzione dimostrata verso una categoria di lavoratori tra le più precarie e fragili del paese” dichiara Mantegazza. “La ringrazio a maggior ragione perché so le difficoltà che ha dovuto superare in queste ultime 24 ore per reperire le risorse necessarie”.

Ore 13.20 – Controlli polizia, ieri 1.979 persone sanzionate – Le forze di polizia impegnate in tutta Italia nelle verifiche per il rispetto delle misure di contenimento del coronavirus nella giornata di ieri hanno controllato 172.538 persone delle quali 1.979 sanzionate amministrativamente, 14 denunciate per false dichiarazioni o attestazioni, 3 per aver violato il divieto di allontanarsi da casa nel periodo di quarantena. Le attività controllate sono state 63.042 con 113 esercenti sanzionati e 19 provvedimenti di chiusura.

Ore 11.50 – Lega: “Aprire le frontiere per gli incontri tra congiunti” – “A numerosi cittadini è impedito da mesi di incontrare i propri cari, a volte distanti solo poche decine di chilometri, perché una parte della famiglia o della coppia risiede in Italia e l’altra in un altro Paese. Ritengo indispensabile prevedere la riapertura delle frontiere alle coppie e alle famiglie consentendo la visita in sicurezza ai congiunti per i molti italiani che hanno spostato la propria residenza anagrafica per ragioni lavorative e familiari, mantenendo in Italia centri affettivi significativi”. Così Eugenio Zoffili, deputato della Lega e presidente del Comitato parlamentare di controllo sull’attuazione dell’accordo di Schengen, di vigilanza sull’attività di Europol e di controllo e vigilanza in materia di immigrazione. “Facendo appello all’articolo 29 della nostra Costituzione, che riconosce specificatamente i diritti della famiglia – prosegue -, ho presentato insieme ai colleghi della Lega Formentini, Murelli, Bazzaro, Coin, Giglio Vigna, Maggioni, Billi, Comencini, Di San Martino, Grimoldi, Picchi, Ribolla e Locatelli un Ordine del Giorno al DL Covid in discussione alla Camera dei deputati. Con questo atto parlamentare chiediamo al governo di adottare misure anche di carattere normativo al fine di prevedere per i cittadini italiani residenti all’estero l’ingresso temporaneo in Italia per incontrare congiunti, ai sensi dell’articolo 1, comma 1, lettera A) del Dpcm 26 aprile 2020, con le medesime modalità di cui all’ art. 5 del suddetto decreto. Lo stesso problema riguarda anche cittadini che lavorano o risiedono nel nostro Paese ma che hanno i propri affetti al di là del confine, situazione spiacevole che il Governo deve risolvere al più presto”.

Ore 07.00 – Il Viminale intensifica i controlli per il primo weekend di fase 2 – Il ministero dell’Interno ha disposto una stretta nei controlli per gli spostamenti nel primo weekend di Fase 2, che inizia oggi. Dopo le immagini degli assembramenti a Milano e in altre città italiane, il Viminale ha disposto una stretta. Particolarmente delicati i giorni di sabato e domenica, col rischio che tantissima gente si riversi nelle strade, nei parchi e nelle spiagge aperte al pubblico. A monitorare nei parchi ci saranno anche le pattuglie della polizia a cavallo. I controlli verranno intensificati anche in prossimità delle attività di ristorazione, per evitare assembramenti di persone che prendono cibo da asporto, e nei luoghi della movida. Forze dell’ordine controlleranno anche i luoghi di transito per le località di mare. A Roma saranno sotto stretta osservazione anche le vie consolari e controlli serrati saranno svolti anche nelle vie di uscita dalle altre città italiane.

CORONAVIRUS ITALIA – COSA È SUCCESSO IERI

Garante privacy: “App Immuni rispetta norme” – Antonello Soro, presidente dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali, ha dichiarato che la app Immuni “ha tutti i canoni di rispetto delle norme sulla privacy”.

Salvini sul Mes: “Pericoloso” – “Il Mes non è un regalo, sono soldi dati in prestito, da restituire a precise condizioni scelte a Bruxelles e non in Italia. La Lega (insieme a tanti economisti italiani) continua a ritenere quella del Mes una strada pericolosa e priva di certezze, mentre l’emissione straordinaria di Buoni del Tesoro ‘Orgoglio Italiano’ (garantiti come dovuto dalla Bce) per un importo anche maggiore non avrebbe per l’Italia nessun rischio né condizione”: così il leader della Lega Matteo Salvini commenta l’accordo raggiunto dall’eurogruppo sul Mes per le spese sanitarie.

Il bollettino della Protezione Civile – Sono 87.961 (-1.663) le persone attualmente positive al Covid-19 in Italia, 30.201 (+243) i decessi e 99.023 (+2.747) i guariti, per un totale di 217.185 (+1.327) casi: è quanto emerge dal consueto bollettino quotidiano diffuso dalla Protezione Civile inerente all’epidemia di Coronavirus nel nostro Paese. Dei 87.961 attualmente positivi, 14.636 (-538) sono ricoverati in ospedale, 1.168 (-143) necessitano di cure nei reparti di terapia intensiva, mentre 72.157 (-982) sono in isolamento domiciliare. Continua dunque il decremento delle persone attualmente positive e l’aumento di quelle guarite. Rispetto alla giornata di ieri, infatti, sono 1.663 (ieri erano -1904) le persone in meno tra gli attuali positivi, mentre oggi si registrano 2.747 guariti (ieri erano stati 3.031). In linea, purtroppo, il numero dei morti. Anche oggi si registrano, infatti, 243 morti (ieri erano stati 274), che portano il totale dei decessi a superare la quota di 30mila morti. Si conferma, trend ormai consolidato da settimane, il decremento sia degli ospedalizzati che dei ricoverati nei reparti di terapia intensiva. Per quanto riguarda gli ospedalizzati, infatti, oggi si registra un -538 (ieri erano -595), mentre il numero dei ricoverati nelle terapie intensive scende di 143 unità (ieri erano stati -94). Calano anche gli isolamenti domiciliari: -982 oggi, ieri -1.287. Per quanto riguarda i tamponi, invece, oggi sono stati effettuati 63.775 test a fronte dei 70.359 di ieri e dei 64.263 dell’altro ieri. Il bollettino della Protezione Civile.

L’Eurogruppo ha raggiunto l’accordo sul Mes per le spese sanitarie. I ministri delle Finanze dell’Eurozona si sono riuniti in videoconferenza e hanno dato il via libera al fondo che potrà essere usato dagli Stati con la sola condizionalità di destinare le risorse alle spese sanitarie dirette e indirette provocate dalla pandemia di Coronavirus. Leggi la notizia.

Iss: “Verso un numero di casi molto basso in tutte le Regioni. La prossima settimana primi dati su Fase 2”. “La ​curva va decrescendo, è un segnale che prosegue ed è un dato positivo. Ci sono Regioni con circolazione significativa, altre con circolazione intermedia, e altre a bassa circolazione. Ma stiamo andando verso un numero di casi molto basso un po’ in tutte le Regioni, compresa la stessa Lombardia”. ​Lo ha detto il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, nel punto stampa all’Iss sull’andamento dell’epidemia. “​Abbiamo degli algoritmi che stiamo utilizzando per valutare l’andamento delle infezioni, ed è in corso l’analisi settimanale con le Regioni. Oggi siamo a quattro giorni dall’inizio della fase 2, non abbiamo ancora dati che ci consentano di valutarne l’impatto, lo vedremo la prossima settimana”, ha aggiunto Brusaferro.

Ultimatum di Sala: “Se le cose non cambiano, chiudo” – Dopo le immagini di decine di persone che nella giornata di ieri hanno affollato la Darsena e i Navigli di Milano, il sindaco della città meneghina, Beppe Sala, ha deciso di condividere un video sul suo profilo Facebook per stigmatizzare quanto accaduto. “Le immagini di ieri lungo i Navigli sono vergognose” ha dichiarato il primo cittadino che poi ha sottolineato: “Questo è un ultimatum: o le cose cambiano oggi, o domani sarò qui a Palazzo Marino e prenderò provvedimenti: chiudo i Navigli, chiudo lo sport”. Leggi la notizia completa.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Leggi anche: 1. Rezza a TPI: “La terapia al plasma? Funziona ma non sostituisce il vaccino” / 2. Il caso De Donno, il prof anti-élite che alla fine legge il comunicato impostogli dai capi / 3. Coronavirus, il virologo Galli: “Milano è una bomba, troppi infetti in giro. Si rischia di richiudere tutto”

4. Apertura bar, ristoranti, parrucchieri e palestre: le date, regione per regione / 5. Coronavirus, l’indice di contagio R0 regione per regione: i dati aggiornati / 6. Coronavirus, bonus vacanze per le famiglie in difficoltà: la proposta del ministro Franceschini

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / In centinaia in piazza per Musta, ucciso dall'assessore leghista Adriatici
Cronaca / Vaccini, l'appello di Vito Dell'Aquila: "Fatelo tutti"
Cronaca / 5 morti e 5.140 casi nell'ultimo giorno: crescono ricoveri e terapie intensive
Ti potrebbe interessare
Cronaca / In centinaia in piazza per Musta, ucciso dall'assessore leghista Adriatici
Cronaca / Vaccini, l'appello di Vito Dell'Aquila: "Fatelo tutti"
Cronaca / 5 morti e 5.140 casi nell'ultimo giorno: crescono ricoveri e terapie intensive
Cronaca / Voghera, convalidati arresti domiciliari per Adriatici, trasferito in un luogo segreto
Cronaca / Sbarchi senza sosta a Lampedusa, oltre 1.400 migranti arrivati in 3 giorni
Cronaca / Voghera, spunta un testimone: "L'assessore ha preso la mira e sparato"
Cronaca / Nelle chat dei vigili di Roma il Green Pass paragonato al nazismo: "Non faremo multe"
Cronaca / “Basta dittatura, libertà!”: manifestazioni in tutta Italia contro le nuove regole sui vaccini
Cronaca / Francia, 160mila in piazza per protestare contro il Green pass
Cronaca / Aggiornamento vaccini anti-Covid: quante dosi sono state consegnate e somministrate in Italia | 24 luglio 2021