Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 21:45
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Coronavirus in Italia. Test obbligatori per chi rientra da Spagna, Grecia, Croazia e Malta. 481 nuovi casi e 10 morti nell’ultimo giorno

Immagine di copertina
Credit: ANSA/GIUSEPPE LAMI

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Le persone attualmente positive al Coronavirus in Italia sono 13.791. Il virus finora ha contagiato 251.713 individui, provocando 35.225 vittime. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito le ultime notizie dall’Italia sul Coronavirus di oggi, mercoledì 12 agosto 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 22.07 – Puglia impone mascherine in discoteche. Mascherine nelle discoteche della Puglia, a partire da domani. Lo ha stabilito un’ordinanza del governatore Michele Emiliano, che ha imposto dei rigidi paletti ai locali notturni, “laddove non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza”. “Gli utenti di discoteche, sale da ballo e locali assimilati hanno l’obbligo di usare protezioni delle vie respiratorie (mascherine) sempre – è scritto nell’ordinanza – anche all’aperto, laddove non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di 2 metri sulla pista da ballo e di 1 metro nelle altre zone dei  locali, afferendo il prescritto obbligo all’esclusiva responsabilità personale dei medesimi utenti”.

Ore 21.58 – Sardegna, test per passeggeri in arrivo. La Sardegna, prima in Italia, introduce i test per i passeggeri in arrivo in aereo e in nave da Croazia, Malta, Grecia e Spagna. Lo prevede un’ordinanza del presidente della Regione Christian Solinas emanata in serata. È prevista l’attestazione di essersi sottoposti a tampone, risultato negativo, nelle 72 ore antecedenti all’arrivo in Sardegna. Una volta sbarcati, i passeggeri di aerei e navi sono obbligati a effettuare un test molecolare entro 48 ore.

Ore 21.50 – Scuola: Arcuri, chiusa procedura per 2,4 mln nuovi banchi. Concluse le procedure per la fornitura dei banchi monoposto in vista della riapertura in sicurezza delle scuole. Sono stati definiti 11 contratti di affidamento a imprese e raggruppamenti di imprese, per la maggior parte italiane, per la fornitura di banchi tradizionali e di sedute innovative, in grado di superare complessivamente l’intero fabbisogno richiesto dai dirigenti scolastici italiani, che era di 2.013.656 banchi tradizionali e di 435.118 sedute innovative. Lo comunica il commissario Straordinario per l’emergenza Covid-19. “I banchi saranno consegnati a partire dai primi giorni di settembre e fino al mese di ottobre” e “la distribuzione dei banchi nei diversi istituti avverrà secondo una programmazione nazionale e una tempistica che terrà conto delle effettive priorità scolastiche e sanitarie dei vari territori, garantendo in tal modo il normale avvio dell’anno scolastico”.

Ore 21.40 – Test Covid per chi arriva da Grecia, Spagna, Malta e Croazia: Speranza firma nuova ordinanza. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato una nuova ordinanza che prevede test molecolare o antigenico, da effettuarsi con tampone, per chi arriva da Croazia, Grecia, Malta e Spagna. La Colombia si aggiunge alla lista dei Paesi per cui è previsto divieto di ingresso e transito. Qui cosa prevede il provvedimento.

Ore 19.45 – Puglia, Emiliano annuncia stretta su discoteche. Quarantena post-rientri fino a test. Il governatore della Puglia, Michele Emiliano, annuncia una stretta sulle discoteche. “La questione delle discoteche è nazionale, non solo regionale – scrive il presidente sul suo profilo Facebook -. Io per primo voglio introdurre ulteriori misure di prevenzione. Perché è vero che sino ad oggi in Puglia non c’è nemmeno un caso Covid legato alle discoteche, ma adesso il virus sta riprendendo a circolare specialmente tra i giovani rientrati dalle vacanze all’estero e quindi dobbiamo prevedere ogni scenario”. Una circolare della Regione Puglia annuncia inoltre una quarantena per il tempo tecnico ad effettuare il tampone su chi rientra in Puglia da Grecia, Malta e Spagna. La quarantena dura per il tempo di effettuare il test e può essere interrotta immediatamente in cado di esito negativo.

Ore 19.20 – Test per chi rientra in Italia da Spagna, Grecia, Croazia e Malta. Il governo si appresta a varare un’ordinanza per rallentare il contagio nel Paese. Speranza presenta ai presidenti di regione le ipotesi allo studio e Boccia, auspica una condivisione del piano che dovrà essere messo in atto – afferma – già dalle prossime settimane. Tre le possibili soluzioni: sottoporre chi rientra a test antigene nei luoghi in cui arrivano (nei porti o negli aeroporti, ad esempio), introdurre l’obbligo di presentare un certificato di test negativo fatto nelle 72 ore precedenti o, infine, imporre ai cittadini di comunicare il rientro alla Asl di appartenenza per effettuare un tampone nelle 48 ore successive. Una decisione si troverà nei prossimi giorni. Il governo, ha sottolineato Boccia, “vuole assicurare la massima sicurezza”. Commenti favorevoli dai governatori. Qui la notizia completa.

Ore 19.17 – Coronavirus: ordinanza Musumeci, tampone per rientri da Malta. Tampone obbligatorio per i cittadini siciliani, residenti o domiciliati nell’Isola, che dalla data del 14 agosto 2020 sono rientrati dai territori di Grecia, Malta e Spagna o che dagli stessi territori abbiano soltanto transitato. Lo stabilisce un’ordinanza del presidente della regione Sicliana, nello Musumeci.

Ore 18.55 – Festa nel siracusano, tamponi per 100 giovani. Saranno sottoposti ai tamponi cento giovani che hanno preso parte ad una festa di compleanno a Canicattini Bagni (Siracusa). Si tratta di una decisione assunta dalle autorità sanitarie in quanto tra gli invitati c’erano alcuni degli 11 giovani risultati positivi al Covid-19 al rientro da una vacanza a Malta.

Ore 18.49 – Fontana: “Bene piano rientri Governo”. “Una decisione importante: il Governo ha accolto con favore le sollecitazioni e le preoccupazioni della Lombardia e delle Regioni sui nuovi contagi da Covid-19, concordando la formulazione di linee guida nazionali, con l’obbligo del tampone entro 48 ore, per chi rientra o arriva in Italia dai Paesi Europei con il maggior numero di contagi in questo momento”. A dirlo è il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, in merito all’Ordinanza nazionale che stabilisce le regole per chi proviene da Grecia, Spagna, Croazia e Malta, con l’obbligo dell’auto segnalazione alle autorità sanitarie territoriali e la disposizione del tampone conseguente, a meno che non vi sia l’attestazione dell’esito negativo al test molecolare rilasciata nelle 72 ore precedenti l’arrivo in Italia. Il provvedimento è stato concordato al termine di una riunione straordinaria fra i rappresentanti del Governo e delle Regioni.

Ore 18.35 – Regioni verso ok a piano governo su rientri. Regioni verso l’intesa con il governo sulle norme da applicare a chi rientra da Grecia, Croazia, Malta e Spagna. La proposta del ministro della Salute di sottoporre i viaggiatori a test per la ricerca del Coronavirus è stata apprezzata, si apprende, anche dal presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, e da quello del Veneto, Luca Zaia. Il primo, in particolare, ha sottolineato come i confini aperti non consentano controlli agli ingressi, mentre il secondo ha evidenziato che la sua Regione, così come l’Emilia Romagna, era pronta a varare una sua ordinanza.

Ore 18.25 – Oltre 550 in discoteca Versilia con positiva. Sono più di 550 i ragazzi che da ieri hanno segnalato alla Asl Toscana Nord-Ovest la loro presenza nella discoteca Seven Apples di Pietrasanta, storica discoteca della Versilia, nella notte fra l’8 e il 9 agosto, dove potrebbero essere entrati in contatto con la 20enne studentessa pisana che, rientrata da una vacanza in Grecia, a Mykonos, ha poi scoperto di essere positiva al Covid-19. Ieri l’Asl e il locale hanno reso ufficiale la notizia che già circolava sui social da alcuni giorni senza conferme. Ma già all’indomani della serata, 11 ragazzi della comitiva della giovane si erano messi in quarantena, avendo saputo della sua positività al virus. Sempre ieri la Asl ha diramato l’appello a chi si trovava in quella discoteca a segnalarlo via mail. Sino alle 12 di oggi hanno risposto oltre 550 persone, molte delle quali da fuori regione e dall’area fiorentina. I ragazzi saranno poi chiamati a sottoporsi a tampone, nei drive through di Pisa, Massa, Versilia e Lucca il 15 e il 16 agosto. La giovane studentessa pisana di 20 anni era rientrata da pochi giorni da una vacanza in Grecia e ha dichiarato di essersi voluta sottoporre a tampone nonostante non avesse i sintomi del virus. Sui social nel frattempo è esplosa la polemica.

Ore 18.00 – Speranza: “Test rientri Malta,Grecia Spagna Croazia”. Test per chi rientra da Spagna, Grecia, Malta e Croazia. Questa è la proposta del governo emersa durante l’incontro fra i ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza con le Regioni, per la prevenzione del Covid-19. Tre le ipotesi che il ministro della Salute ha sottoposto alle Regioni nel corso del vertice di questo pomeriggio: sottoporre chi rientra a test antigene nei luoghi in cui arrivano; presentare un certificato di test negativo fatto nelle 72 ore precedenti; comunicare il rientro alla Asl di appartenenza per effettuare un tampone nelle 48 ore successive.

Ore 17.00 – Il bollettino di oggi – È di 13.791 (+230) persone attualmente positive, 35.225 (+10) morti, 202.697 (+236) guariti, per un totale di 251.713 (+481) casi, il bilancio relativo all’epidemia di Coronavirus in Italia emerso dal consueto bollettino diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Dei 13.791 attualmente positivi, 779 (-22) sono ricoverati in ospedale con sintomi, 53 (+4) necessitano di terapia intensiva, mentre 12.959 (+248) si trovano in isolamento domiciliare. Nell’ultimo giorno sono stati realizzati 52.658 tamponi a fronte dei 40.642 test effettuati nella giornata di ieri. La Regione che registra il maggior incremento dei casi è la Lombardia con 102 casi, seguita dal Veneto con 60 e da Piemonte ed Emilia-Romagna, rispettivamente con 42 e 41 nuovi casi. Il bollettino di oggi.

coronavirus italia

Ore 16.21 – Covid, vertice governo-Regioni per regole sui rientri dall’estero. In corso una riunione tra il Governo e le Regioni sulle nuove disposizioni sanitarie per chi rientra in Italia dall’estero. Al vertice, convocato dal ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, partecipano anche il ministro della Salute, Roberto Speranza, e quello dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli. Partecipano tra gli altri i presidenti del Molise, Donato Toma, del Veneto, Luca Zaia, del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, del Piemonte, Alberto Cirio, dell’Abruzzo, Marco Marsilio, e altri assessori regionali. Durante la riunione, si apprende, si svolgerà anche una informativa sui rischi da assembramenti nelle discoteche e nei locali da ballo.

Ore 16.10 – Coronavirus: 10 pugliesi tornano da Malta contagiati. Sono tornati prevalentemente da Malta i turisti pugliesi che sono risultati positivi al test del Covid 19. Il dato emerge analizzando le comunicazioni delle Asl pugliesi, a fronte dei 33 contagi registrati ieri, 17 dei quali attribuibili a persone appena tornate in Puglia. Dieci di esse erano state a Malta. La frequenza con cui i pugliesi stanno scegliendo l’isola come meta delle loro vacanze è determinata dal fatto che esiste un collegamento aereo diretto dallo scalo di Bari, a prezzi vantaggiosi. Le altre persone che sono risultate contagiate nelle ultime ore, provengono dalla Grecia, dalla Spagna del Nord, dalla Romania e dall’Ucraina. C’è anche il caso di una donna pugliese che era rientrata dopo un soggiorno in Emilia Romagna. Le Asl della Puglia hanno invitato i cittadini che tornano dalle vacanze ad effettuare il tampone, gratuito, e a tenere la documentazione scritta dei propri contatti.

Ore 15.25 – Capua, non ci sarà vaccino per tutti, urge piano. “Sintesi sulle scaramucce di oggi. Mentre si dibatte se rendere obbligatoria la vaccinazione teniamo in mente che non ce ne sarà abbastanza per tutti”. Lo scrive la virologa Ilaria Capua sul suo profilo Twitter, sottolineando che “urge, quindi, un piano per la sua somministrazione per offrire una protezione strategica per il paese e mirata a chi ne ha bisogno”.

Ore 15.12 – Mini zona rossa nel Napoletano, due nuovi contagi. Il corpo internazionale di Soccorso Humanitas è impegnato, con proprie ambulanze a bio-contenimento e personale altamente specializzato a Sant’Antonio Abate, il comune nel Napoletano dove da ieri sera alle 22.30 è attiva una mini zona rossa fino al 25 agosto prossimo, con la chiusura delle strutture ricettive La Sonrisa e Hotel Villa Palmentiello, con obbligo di disinfezione e sanificazione di tutti i locali prima della riapertura, e in via Croce di Gragnano, dove c’è l’obbligo di isolamento domiciliare, con divieto di allontanamento dalle abitazioni fino al 14 agosto. E oggi in mattinata mezzi Humanitas hanno effettuato trasporti di due contagiati da Covid 19, una donna anziana e un uomo di mezza età, all’ospedale specializzato Cotugno di Napoli.

Ore 12.45 -L’Oms sceglie Monti per la super commissione sulle politiche sanitarie – L’ex premier italiano Mario Monti lavorerà per l’Oms, l’Organizzazione mondiale della sanità. L’ufficio europeo dell’Oms ha intenzione di formare una commissione regionale per ripensare le priorità dei sistemi sanitari alla luce della pandemia da Coronavirus. E sarà presieduta dall’ex presidente del Consiglio ed ex commissario europeo. In pratica si tratterà di un comitato indipendente per studiare gli effetti della pandemia. Il Coronavirus ha creato una grande crisi a livello globale e per questo fra le priorità ci sarà quella di rivedere le priorità economiche e sociali. Qui la notizia completa.

Ore 10.40 – Preoccupano i contagi in Sardegna – In Sardegna restano consentite le serate nei locali notturni all’aperto, con regole precise da seguire, nonostante il caso di Carloforte dove sono risultati positivi alcuni ragazzi che avevano frequentato la movida. Ora una cinquantina di persone sono in isolamento. Contagi anche a Marina di Pietrasanta e Castelfiorentino dopo serate di festa.

Ore 09.30 – Cosa succede in autunno? I 4 possibili scenari previsti da Ministero e Iss – Si va da una “situazione di trasmissione localizzata (focolai) sostanzialmente invariata rispetto ad oggi” a, nel caso peggiore, una “situazione di trasmissibilità non controllata con criticità nella tenuta del sistema sanitario”. Per ogni caso sono previste diverse azioni, che ad esempio per quello più pessimista possono arrivare al “trasferimento interregionale dei pazienti”.

Ore 07.00 – Campania, focolaio con 27 casi: restrizioni a Sant’Antonio Abate (Napoli) – In Campania sono state disposto restrizioni nel territorio di Sant’Antonio Abate, comune della città metropolitana di Napoli. Le misure sono state prese dal sindaco dopo che si è registrato un focolaio co n 27 positivi. La prima persona di cui era stata registrata la positività è un manager della Sonrisa, ricoverato all’ospedale Cotugno. I tamponi a parenti, amici e staff del manager hanno rivelato l’estensione del focolaio. Il governatore della Campania Vincenzo De Luca aveva disposto una mini zona rossa nell’area delle strutture “La Sonrisa” e “Hotel Villa Palmentiello”, ma il primo cittadino di Sant’Antonio Abate l’ha estesa all’intero territorio comunale. Fino al 25 agosto, i cittadini dovranno indossare la mascherina anche all’aperto, mentre resteranno chiusi cimiteri, chiese, centri estivi, palestre, centri sportivi, saranno sospese le attività associative e di aggregazione.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Ministero-Iss, piano contro aumento casi autunno. Un documento intitolato “Elementi di preparazione e risposta a Covid-19 nella stagione autunno-invernale” è stato diffuso dall’Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con il ministero della Salute e il Coordinamento delle Regioni e Province Autonome, al fine di “fronteggiare in modo ottimale un eventuale aumento nel numero di nuove infezioni da SARS-CoV-2 nella stagione autunno-inverno 2020-2021”. Il documento è pubblicato sul sito della Fnomceo (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri). Il piano prevede quattro scenari e una check list per affrontare l’eventuale aumento di casi in autunno in sicurezza. Qui il documento.

64 migranti positivi nell’hotspot di Pozzallo – A Pozzallo 64 migranti ospiti dell’hotspot sono risultati positivi al Coronavirus. Lo ha reso noto l’assessore alla Salute della Regione Sicilia, Ruggero Razza.

Positivo va a funerale, 200 tamponi nel Reatino. “Si stanno organizzando tamponi per quasi 200 persone che hanno preso parte ad un funerale di un ragazzo che è morto in un incidente stradale a Poggio Bustone (provincia di Rieti), dove si è recato un positivo”. Lo comunica l’unità di crisi Covid-19 della Regione Lazio precisando che “il commissario prefettizio, di concerto con la Asl di Rieti, ha fatto un’ordinanza per la popolazione per eseguire screening solo a coloro che effettivamente sono venuti a contatto con il positivo”.

La ministra Azzolina: “Scuole aperte 14 settembre a tutti i costi” – “Sono al lavoro senza sosta su organici e immissioni in ruolo, questo tema della mancanza di aule non è nuovo né ci deve scandalizzare il fatto che si studino soluzioni alternative, come i bed and breakfast”. Così la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina in un colloquio su La Stampa. “Tutti, ai più vari livelli, stiamo facendo il massimo sforzo per raggiungere l’obiettivo che ci sta più a cuore, che e’ sempre lo stesso: la riapertura delle scuole il 14 settembre. Questo e’ l’impegno principale, al quale non verremo mai meno. La scuola deve riaprire nei termini previsti, cioé il 14 settembre. Costi quel che costi”, aggiunge.

Allarme nel Ragusano per arrivi da Malta – Le notizie che arrivano da altre parti di Italia di turisti rientrati da Malta e positivi al tampone, stanno mettendo in allarme e sotto pressione i pronto soccorso dei tre ospedali del Ragusano tanto da spingere il manager dell’azienda Sanitaria locale, Angelo Aliquo’ assieme al direttore sanitario Raffaele Elia ad invitare gli utenti a maggiore prudenza: “In queste ore si stanno presentando nei tre Pronto Soccorso della provincia di Ragusa persone che ritengono di avere avuto contatti con soggetti positivi al Covid e che adesso vogliono fare il tampone oro faringeo, proprio in Pronto Soccorso.

Leggi anche: 1.Milano, migrante positivo: tensione nel centro di accoglienza blindato in attesa dei tamponi /2. Cartabellotta (Fondazione Gimbe) smonta la fake news sui nuovi casi Covid “d’importazione” / 3. Terapie intensive per l’emergenza Covid: le regioni non hanno nemmeno iniziato il piano per l’autunno

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Scudetto Inter, in 3.000 per la festa al San Siro: rispettato uso mascherina | VIDEO
Cronaca / Covid, 10.176 casi e 224 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Milano, in migliaia in piazza per sostenere il Ddl Zan: “Una legge di civiltà”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Scudetto Inter, in 3.000 per la festa al San Siro: rispettato uso mascherina | VIDEO
Cronaca / Covid, 10.176 casi e 224 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Milano, in migliaia in piazza per sostenere il Ddl Zan: “Una legge di civiltà”
Cronaca / “Almeno 100 colpi” sparati dalla Guardia costiera libica al peschereccio italiano
Cronaca / Ennesima tragedia sul lavoro: operaio muore cadendo da un ponteggio di 4 metri
Cronaca / Roma, barista trovato impiccato nel suo locale: "Era depresso per la crisi economica"
Cronaca / “Mi disse che l’avevano stuprata”: caso Ciro Grillo, il racconto del maestro di kitesurf
Cronaca / Vaccini, l'appello di Papa Francesco: "Sospendere i brevetti, siano di tutti"
Cronaca / "Undici frammenti": esce il podcast sul caso Marta Russo
Cronaca / Razzo cinese, Protezione Civile: “Scarsa possibilità che colpisca l’Italia”