L’Oms sceglie Mario Monti come presidente della commissione sulle politiche sanitarie

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 12 Ago. 2020 alle 16:22 Aggiornato il 12 Ago. 2020 alle 16:51
6k
Immagine di copertina

Mario Monti presidente della commissione dell’Oms sulle politiche sanitarie

Sarà l’ex premier italiano Mario Monti il presidente di una commissione indipendente istituita dall’Oms con l’obiettivo di “ripensare le priorità relative alle politiche da attuare alla luce della pandemia” di Coronavirus. Secondo quanto specificato in una nota dall’Organizzazione Mondiale della Sanità la commissione “sarà composta da ex capi di Stato e di governo, da noti scienziati ed economisti, direttori di organismi sanitari e sociali e protagonisti del mondo economico e delle istituzioni finanziarie. La prima riunione si terrà il prossimo 26 agosto e ad aprirla saranno il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, e il direttore regionale per l’Europa dell’Oms, Hans Henri P. Kluge. Dopo aver individuato ed esaminato gli elementi più rilevanti, la commissione trarrà delle conclusioni dai mezzi posti in essere dai sistemi sanitari dei diversi Paesi per rispondere alla pandemia Covid-19. La commissione, inoltre, formulerà raccomandazioni circa gli investimenti e le riforme per migliorare la resilienza dei sistemi sanitari e di protezione sociale”.

“Il nostro scopo – spiega Kluge – è mettere la salute in cima all’agenda politica nell’ambito degli obiettivi dello Sviluppo sostenibile e rafforzare la resilienza dei sistemi sanitari e sociali nei 53 Stati membri della Regione europea dell’Oms. Siamo orgogliosi che il professor Mario Monti, già primo ministro italiano e commissario europeo, oltre che presidente della Università Bocconi, abbia accettato di presiedere la commissione”. Il neo presidente Mario Monti ha invece dichiarato: “Questa pandemia ha aggravato le disuguaglianze e le divisioni che stanno paralizzando le nostre società e impedendo il progresso dello sviluppo sostenibile. Questa commissione è un importante passo in avanti per un più efficace e integrato approccio alla salute e al benessere che sono alla base dello sviluppo sostenibile”.

Tra i membri del neonato organismo, figurano anche Beatrice Weder di Mauro, presidente del Cepr e professore di Economia al Graduate Institute di Ginevra, Sylvie Goulard, vice governatore della Banca di Francia ed ex ministro della Difesa francese, Louise Fresco, presidente della Wageningen University, e Martin McKee, professore di Salute pubblica europea alla London School of Hygiene and Tropical Medicine and Research.

Leggi anche: 1. Seconda ondata Coronavirus: il piano ministero-Iss contro l’eventuale aumento dei casi in autunno / 2. Stretta alla movida in Sardegna dopo il boom di contagi in una discoteca. Allarme anche in Sicilia, Toscana e Piemonte / 3. ScuolaZoo e i ragazzi tornati a casa col Covid: quelle vacanze a rischio da Gallipoli a Corfù

4. Secondo uno studio il periodo d’incubazione del Coronavirus è più lungo di quanto rilevato sinora / 5. Mascherine anche all’aperto, tamponi in aeroporto e piazze chiuse: il nuovo piano del governo per evitare la seconda ondata / 6. “Io e i miei amici positivi al Covid dopo la vacanza a Malta: chiedo scusa ma troppo odio contro di noi”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

6k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.