Coronavirus in Italia. L’ordinanza di Speranza: “Resta obbligo di distanziamento e mascherina” ma la Lombardia dice “no”

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 1 Ago. 2020 alle 07:21 Aggiornato il 1 Ago. 2020 alle 19:37
18
Immagine di copertina
Credit: ANSA/GIUSEPPE LAMI

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – La pandemia di Coronavirus in Italia ha contagiato finora 247.537 persone, provocando 35.141 morti. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito le ultime notizie dall’Italia sul Coronavirus di oggi, sabato 1 agosto 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 19.34 – La Lombardia non segue il Governo, sui mezzi pubblici conferma propria ordinanza – In Lombardia si potranno continuare ad utilizzare il 100% dei posti a sedere e il 50% di quelli in piedi sui mezzi pubblici, almeno per il momento. La Regione, che su questo ha firmato proprio ieri un’ordinanza, ha spiegato in una nota che nell’ottica di “valutare in maniera specifica e puntuale i contenuti di quanto previsto dalla nuova disposizione ministeriale e nell’ottica di un proficuo confronto da avviare in tempi rapidissimi con il Governo e con la Conferenza delle Regioni, conferma la propria ordinanza.

18.37 – Ventotto migranti in fuga da Ragusa, carabiniere ferito – Ventotto migranti sono fuggiti dal centro di contrada Cifali dove erano stati trasferiti in 117, tra i quali 6 positivi al Covid-19. Un carabiniere nel tentativo di arginare la fuga è rimasto ferito con diversi giorni di prognosi. Lo ha riferito l’assessore alla Salute della Regione Sicilia, Ruggero Razza che in questi minuti è proprio al centro che si trova tra Ragusa e Comiso. Razza lamenta la mancanza di programmazione del Governo nazionale. “Abbiamo alzato l’asticella –  ha dichiarato – stiamo accendendo i riflettori su questa vicenda e lo stiamo facendo perché il sistema sanitario regionale e lo dico a tutti gli esponenti politici anche a quelli di Pd e 5stelle che sta effettuando scelte in questi giorni – ha detto testualmente – si sta levando la vita, medici infermieri, il personale delle Usca, laboratori analisi, pretendiamo rispetto e adesione ai protocolli sanitari”. L’assessore ha poi ricordato che il centro Don Pietro è una struttura della Regione, nata come centro di ricerca nel settore agricolo. “Vogliamo che torni ad essere una struttura di ricerca come immaginata, realizzata e progettata”.

Ore 17.26 – Il bollettino della Protezione Civile – Le persone attualmente positive al Coronavirus in Italia sono 12.457 (+35 rispetto ieri). Nelle ultime 24 ore si sono registrati 295 nuovi casi, portando così il totale dei contagi da inizio pandemia a quota 247.832. Tra ieri e oggi si segnalano 5 morti: il totale delle vittime in Italia sale quindi a 35.146. I guariti sono 200.229 (+282 rispetto a ieri). I ricoverati con sintomi sono 705 (-11), i pazienti in isolamento domiciliare sono 11.709 (+44) e quelli in terapia intensiva sono 43 (+2). Oggi sono stati effettuati 52.883 tamponi, a fronte dei 68.444 di ieri. Qui il bollettino

Ore 15.50 – Treni, Speranza firma ordinanza sull’obbligo di distanziamento  “È giusto che sui treni restino in vigore le regole di sicurezza applicate finora. Non possiamo permetterci di abbassare il livello di attenzione e cautela. Per questo ho firmato una nuova ordinanza che ribadisce che in tutti i luoghi chiusi aperti al pubblico, compresi i mezzi di trasporto, è e resta obbligatorio sia il distanziamento di almeno un metro che l’obbligo delle mascherine”. Lo annuncia il ministro della Salute Roberto Speranza. “Questi sono i due principi essenziali che, assieme al lavaggio frequente delle mani, dobbiamo conservare nella fase di convivenza con il virus”, sottolinea. Qui l’articolo 

Ore 11.20 – Rinviata la riapertura delle discoteche: “Troppi rischi da feste e locali” – Il governo frena sulle riaperture delle discoteche, delle sagre e delle fiere in seguito all’aumento dei nuovi casi di Coronavirus. L’obiettivo è evitare quanto sta avvenendo in Spagna, dove i focolai più significativi si sono sviluppati nei locali notturni. Resta così in vigore per altri 10 giorni il Dpcm del 14 luglio (in scadenza oggi) che reitera alcune regole come l’obbligo della mascherina nei luoghi pubblici chiusi e il divieto di assembramenti.

Ore 07.20 – I treni ad alta velocità tolgono il distanziamento sociale, l’ira del Cts – Niente più distanziamento sociale sui treni a lunga percorrenza Frecciargento e Frecciarossa di Trenitalia e sui treni Italo. Le compagnie ferroviarie hanno annunciato che da oggi si potrà viaggiare sui loro mezzi occupando il 100% dei posti a sedere. Questo perché sarebbero soddisfatte tutte le condizioni previste dal Dpcm del 14 luglio: misurazione della temperatura prima della partenza, autocertificazione da parte dei passeggeri di non aver avuto contatti con persone contagiate da Covid-19 e obbligo di mascherina. La notizia è stata accolta con irritazione dal Comitato tecnico scientifico, che esprime “molta preoccupazione”.

Ore 07.00 – Fase 3: misure anti Covid, guai per due noti locali salentini – L’attività di uno dei più noti e frequentati locali di Otranto (Lecce) è stata sospesa per 30 giorni a causa del mancato rispetto delle prescrizioni sul distanziamento sociale. La misura, disposta dalla prefettura di Lecce, è stata notificata dai poliziotti del commissariato di Otranto. Il 19 luglio scorso, durante un controllo, la polizia aveva accertato la presenza di un enorme assembramento che, dall’area di pertinenza dell’attività commerciale, si estendeva sul vicino molo Santi Martiri. Sempre nel Salento, a Gallipoli, monta la polemica dopo la diffusione delle immagini in cui si vedono numerosi giovani accalcati sulla pista di una nota discoteca, apparentemente senza il rispetto delle norme sul distanziamento. Le immagini si riferiscono alla serata dell’esibizione del celebre dj Bob Sinclar. L’iniziativa era stata autorizzata dalla prefettura di Lecce in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, dopo la valutazione del piano di sicurezza presentato dai gestori del locale. Lo svolgimento di serate con grossa partecipazione di pubblico presso la stessa discoteca gallipolina è stato stigmatizzato dal Codacons che, nei giorni scorsi, ha chiesto la chiusura del locale da ballo.

CORONAVIRUS ITALIA – COSA È SUCCESSO IERI

Report ministero-Iss: in otto regioni indice Rt sopra 1 – Sono otto le regioni italiane in cui l’indice di contagio Rt è superiore a 1. La scorsa settimana erano sei. Stando all’ultimo report di ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità, superano la soglia di attenzione in particolare la Campania (che sale da 0,8 a 1,42) e la Sicilia (da 0,88 a 1,55), oltre alle Province autonome di Bolzano (da 0,57 a 1,07) e Trento (da 0,38 a 1,34). Rimangono sopra 1 il Veneto (che cresce da 1,18 a 1,66, il valore più alto in questa rilevazione), l’Emilia Romagna (da 1,14 a 1,08), il Lazio (invariato a 1,04) e la Liguria (da 1,06 a 1,25). Tornano lievemente sotto 1 la Lombardia (0,96) e il Piemonte (0,87). A zero la Calabria e la Valle d’Aosta.

Verbali Cts, il Consiglio di Stato sospende la sentenza del Tar – Il Consiglio di Stato ha sospeso in via cautelare l’effetto della sentenza del Tar del Lazio che il 23 luglio scorso ha dato il via libera all’accesso ai verbali del Comitato tecnico scientifico (Cts) sull’emergenza Coronavirus. La sospensione disposta dal Consiglio di Stato arriv dopo che l’esecutivo ha fatto ricorso contro la sentenza del Tar, che aveva accolto la richiesta di accesso agli atti presentata dalla Fondazione Einaudi. I documenti del Cts – tra cui ci sono gli atti relativi all’imposizione del lockdown in Italia e alla mancata istituzione della zona rossa ad Alzano Lombardo e Nembro, in provincia di Bergamo – restano così coperti da segreto. Leggi la notizia completa.

Puglia, contagiato bimbo di 4 mesi – Tra i contagiati dal Coronavirus in Puglia c’è anche un bimbo di 4 mesi che, per disposizione dell’Asl, è già in isolamento insieme con i suoi genitori anch’essi positivi. “Il caso del bambino di 4 mesi – spiega Vito Montanaro, direttore del Dipartimento Promozione della salute della Regione Puglia – è relativo all’esito di un tampone effettuato a carico di un nucleo familiare già in isolamento domiciliare, in quanto entrato in contatto stretto con un caso positivo Covid. Allo stato il piccolo non presenta sintomi di rilievo e i suoi genitori sono risultati negativi al test. Il nucleo familiare può contare sul supporto della Asl che segue l’evolversi della situazione continuando il lavoro di sorveglianza sanitaria. La stessa attenzione da parte dei dipartimenti di prevenzione è costante su tutto il territorio regionale sia per quanto riguarda la sorveglianza attiva sia per l’attività di tracciamento dei contatti stretti per evitare il propagarsi dell’infezione”.

Palermo, turista con la febbre scappa dall’albergo: trovato, è negativo – Non è risultato contagiato il turista americano che, con febbre a 38, ieri era scappato da un albergo del centro quando è arrivato il personale dell’Azienda ospedaliera siciliana. Trovato dai carabinieri è stato sottoposto a tampone risultato negativo. Due giovani commesse di Palermo sono invece risultate positive al Coronavirus. Nel primo caso una 26enne si è presentata autonomamente all’ospedale “Cervello” per sintomi sospetti; l’altra, una collega, è stata tracciata grazie al contact tracing.

Il bollettino dello Spallanzani di Roma – “In questo momento sono ricoverati presso il nostro Istituto 59 pazienti. Di questi, 48 sono positivi al tampone per la ricerca di Sars-CoV-2 e 11 sono sottoposti ad indagini”. Così si legge nel bollettino medico diramato oggi dallo Spallanzani. L’ospedale romano precisa che “2 pazienti necessitano di terapia intensiva” e che “i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 551”.

Sabaudia, bagnino positivo: si cercano i suoi contatti – Un bagnino in servizio sulla spiaggia di Sabaudia è risultato positivo al Coronavirus: l’esito del tampone è arrivato ieri sera. Il bagnino era a casa da qualche giorno con la febbre: si è sottoposto ai test per il Covid-19 dopo aver riscontrato sintomi riconducibili alla malattia. Arrivato l’esito del tampone, l’assistente bagnante dovrà restare in quarantena fino a completa guarigione e comunque, fino a nuovo esito negativo. La Asl di Latina, come da prassi, ha avviato l’indagine epidemiologica e sta risalendo ai suoi contatti, per sottoporli a test e ad isolamento.

Istat: Pil italiano crolla del 12,4% nel secondo trimestre – Il Pil italiano nel secondo trimestre del 2020 ha fatto registrare il valore più basso dal primo trimestre 1995, periodo che combacia con l’inizio dell’attuale serie storica: un calo del 12,4% congiunturale (cioè rispetto al primo trimestre) e del 17,3% in termini tendenziali (cioè rispetto al secondo trimestre del 2019). Lo rileva l’Istat

Leggi anche: 1. Documenti del CTS, il governo non vuole renderli pubblici e fa ricorso contro il Tar. TPI chiede di vederli da mesi / 2. Altro che patentino no-Covid, vi racconto il mio arrivo in Sardegna senza alcun controllo / 3. Coronavirus, nuove linee guida per la ripartenza: ok a discoteche, eventi e fiere

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

18
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.