Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Coronavirus in Italia, capo della protezione civile Borrelli: “3.296 contagiati, 148 morti, 414 guariti”

Tutte le ultime notizie sull'epidemia di Covid-19 che sta interessando il nostro Paese

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 5 Mar. 2020 alle 06:47 Aggiornato il 9 Mar. 2020 alle 14:34
255

Coronavirus in Italia: tutte le ultime notizie

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – L’Italia è ancora in emergenza a causa dell’epidemia di Coronavirus, che sta interessando soprattutto le regioni del Nord, Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto su tutte. L’ultimo bilancio diffuso dalla Protezione Civile parla di 3.296 persone contagiate dal Covid-19. Tra queste, 148 sono le persone decedute e 414 quelle guarite. Attualmente sono 3.296 i positivi al Coronavirus: 1.555 si trovano in isolamento domiciliare, 1.790 sono ricoverati in ospedale con sintomi, mentre 355 si trovano in terapia intensiva. Per fronteggiare l’emergenza, intanto, il governo italiano ha proposto un nuovo decreto (qui tutte le misure decise dall’esecutivo) che prevede, tra le altre cose, la chiusura delle scuole e delle università a partire da oggi, giovedì 5, a sabato 15 marzo. Qui tutte le news sul Coronavirus nel mondo. Di seguito, tutte le ultime notizie sul Coronavirus in Italia in tempo reale:

Ore 22 – Confermato il secondo caso in Alto Adige – In Alto Adige è stato confermato il secondo caso di persona infetta da Covid-19. Il secondo test effettuato presso l’Istituto Spallanzani di Roma ha confermato che l’uomo ricoverato da ieri presso il reparto di malattie infettive dell’ospedale di Bolzano è infetto da coronavirus. L’Azienda sanitaria rende noto che in Alto Adige le persone in isolamento domiciliare sono 125.

Ore 20,00 – Gualtieri: “Italia colpita duramente” – Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri fa un punto sui danni dovuti all’emergenza Coronavirus in Italia. “La durata della crisi non è prevedibile”, dice il ministro. “Se il Parlamento approverà la richiesta di spesa aggiuntiva, il deficit salirà al 2,5 per cento. ​Alla luce dell’ampliamento dell’epidemia coronavirus in Europa e delle deboli condizioni cicliche preesistenti, riteniamo che l’Ue dovrebbe rispondere a questa emergenza utilizzando la flessibilità prevista dal Patto di stabilità e crescita e preparando un pacchetto coordinato di stimolo fiscale incentrato sui nostri obiettivi comuni di crescita sostenibile”. È quanto si legge nella lettera inviata da Gualtieri, al Vice presidente della Commissione Europea, Valdis Dombrovskis, e al Commissario all’Economia, Paolo Gentiloni, con la quale si illustra la decisione di proporre al Parlamento una Relazione per l’autorizzazione allo scostamento dal deficit programmatico autorizzato con la Nadef 2019.

Ore 18,30 – Il messaggio di Mattarella all’Italia – “Il Governo – cui la Costituzione affida il compito e gli strumenti per decidere – ha stabilito ieri una serie di indicazioni di comportamento quotidiano, suggerite da scienziati ed esperti di valore. Sono semplici ma importanti per evitare il rischio di allargare la diffusione del contagio”. Lo afferma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un video messaggio. “Desidero invitare tutti a osservare attentamente queste indicazioni: anche se possono modificare temporaneamente qualche nostra abitudine di vita” prosegue il Capo dello Stato. “Rispettando quei criteri di comportamento, ciascuno di noi contribuirà concretamente a superare questa emergenza”. “Lo stanno facendo con grande serietà i nostri concittadini delle zone cosiddette rosse. Li ringrazio per il modo con cui stanno affrontando i sacrifici cui sono sottoposti” (Qui il discorso integrale).

Ore 18,10 – Angelo Borrelli: “3.296 contagiati, 148 morti, 414 guariti ” – Il punto del capo della protezione civile Angelo Borrelli: i guariti di oggi sono 138, 41 persone decedute, di cui 25 Lombardia, 8 Emilia romagna, 4 in Veneto. La fascia di età delle persone decedute va dai 66 anni ai 94 anni. Si tratta di persone fragili per la maggior parte con diverse patologie. I casi positivi totali in Italia sono 3.296 in tutte le regione, 490 incremento oggi, 280 unità in Lombardia. Il dato complessivo vede ricoverate con sintomi 1.790 persone, in isolamento domiciliari si trovano 1.555 persone, 355 sono in terapia intensiva. Le percentuali: il totale dei guariti è 10,73% delle persone colpite da coronavirus, 3,84% i morti.

Ore 17,50 – Coronavirus: nel Lazio 44 casi positivi, 7 in terapia intensiva – Sono 44 nella Regione Lazio i casi positivi al coronavirus, oltre i 3 guariti. Di questi, 14 sono in isolamento domiciliare, 20 sono ricoverati non in terapia intensiva e 7 sono ricoverati in terapia intensiva. 5 pazienti sono stati dimessi dallo Spallanzani. Lo rende noto l’assessorato alla Salute.

Coronavirus Italia ultime notizie ore 17,39 – Gallera, 98 morti e 2.251 positivi in Lombardia – Ad oggi in Lombardia ci sono “2.251 casi positivi” di coronavirus, “1169 ricoverati, in terapia intensiva 244, in isolamento domiciliare 364. Fortunatamente crescono anche i dimessi e guariti 376 (126 in più in un solo giorno). I deceduti sono 98”. Lo ha detto l’assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera, parlando dell’emergenza coronavirus, in videocollegamento con la conferenza stampa in Regione. Ieri i contagi erano 1.820, con 73 morti.

Ore 16,30 – Conte: “Stanziati 7,5 miliardi a sostegno delle famiglie” – Al termine del Consiglio dei ministri, il premier Conte ha detto in conferenza stampa che l’esecutivo ha “stanziato l’importo di 7,5 miliardi a sostegno delle famiglie che stanno affrontando questa emergenza”. “Riteniamo – ha aggiunto – di dover assumere in un contesto così emergenziale misure urgenti. Nel corso del Cdm io mi sono premurato di distribuire tra tutti i ministri una cartellina che conteneva anche le proposte pervenute in questi giorni da parte dell’opposizione. Il governo è consapevole della responsabilità che ha nel guidare il Paese, chiediamo l’unità del Paese c’è anche un nuovo decalogo per i contatti sociali, coinvolgiamo le forze di opposizione per avere i loro suggerimenti e valutarli”. Il presidente del Consiglio ha inoltre aggiunto che, sul tema della chiusura delle scuole, il governo si riunirà di nuovo prima del 15 marzo per prendere nuove decisioni.

Ore 16 – Rinviato referendum sul taglio parlamentari – Era nell’aria da tempo, adesso è ufficiale: è stato rinviato il referendum sul taglio dei parlamentari, inizialmente previsto per il 29 marzo. Il via libera del Consiglio dei ministri è arrivato nel pomeriggio di oggi. “Il Governo ha deciso di rinviare il referendum del 29 marzo per garantire un’efficace campagna referendaria e adeguata informazione ai cittadini. La nuova data sarà decisa entro il 23 marzo e cadrà in una domenica tra il 50° e il 70° giorno dall’indizione”, afferma il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà. “Cercheremo di ottenere l’accorpamento di tutte le elezioni da qui a giugno in un’unica data”, ha detto il capo politico di M5s, Vito Crimi. Qui tutti i dettagli.

Ore 15,45 – Due positivi in Valle d’Aosta, adesso il Coronavirus è in tutte le regioni d’Italia – Stamattina sono stati riscontrati i primi due casi di positività al Coronavirus in Valle d’Aosta, che finora era rimasta l’unica regione italiana a non avere alcun contagio. I tamponi, risultati positivi al primo test, sono stati inviati all’Istituto superiore di sanità per la conferma definitiva, come da protocollo. I due pazienti hanno sintomi lievi: i familiari e tutti coloro che sono entrati in contatto con i due positivi in questi giorni sono stati posti in isolamento preventivo.

Ore 14,33 – Roma, positivo paziente al San Filippo Neri – Un paziente ricoverato in isolamento all’ospedale San Filippo Neri di Roma è risultato positivo al coronavirus. Lo rendono noto l’Assessorato alla sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio e la Asl Roma 1. “Si tratta di un paziente complesso dal punto di vista clinico – si spiega – già in cura presso l’Ospedale San Filippo Neri. Nella notte del 3 marzo ha fatto accesso al Pronto Soccorso per un malore. A seguito degli esami diagnostici, preso contatto con l’INMI Lazzaro Spallanzani, si è provveduto ad eseguire il tampone, risultando positivo al CODIV-19. Attualmente il paziente è trattato in isolamento. Il link epidemiologico sembrerebbe legato ad un familiare in cura presso una struttura ospedaliera del Veneto. All’interno del San Filippo Neri sono state attivate tutte le misure previste per garantire la sicurezza e individuare eventuali altri paziente e operatori con cui può essere entrato in contatto, per adottare le misure conseguenti. In via precauzionale e fino alla fine della valutazione, alcuni operatori non sono in servizio, ma in isolamento domiciliare” (qui la notizia completa).

Ore 14,00 – Annullata la maratona di Roma – È stata annullata la maratona di Roma, che doveva svolgersi il 29 marzo tra le vie della Capitale. Ad annunciarlo sono stati gli stessi organizzatori che sulla pagina ufficiale Facebook hanno scritto: “Questo è il messaggio che non avremmo mai voluto scrivere ma purtroppo, in conseguenza dell’emergenza sanitaria in corso e in base a quanto stabilito nel Decreto del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020, la maratona di Roma del 29 marzo è stata cancellata”. “Avevamo preparato un grande percorso con musica e sorprese che siamo certi vi avrebbero fatto restare a bocca aperta. Volevamo rendervi orgogliosi, stupirvi. Congeliamo questa esperienza, questa passione, questo desiderio. La salute è l’unico bene che non va MAI messo in pericolo. Vi aspettiamo nel 2021, la vostra quota di iscrizione sarà spostata e garantita PER TUTTI il prossimo anno. Ci vedremo al traguardo di via dei Fori Imperiali nella strada percorsa dalle bighe e dagli antichi Romani. E, all’ombra del Colosseo, metteremo al vostro collo due medaglie: quella del 2020 simbolo della vostra resistenza e perseveranza e quella del 2021 metafora della vostra doppia vittoria”.

Ore 13,00 – Css e Iss: “Chiusura scuole? Sacrificio necessario” – Nel corso di una conferenza stampa, il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro e quello del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli hanno smentito le ricostruzioni giornalistiche secondo cui i due avrebbero giudicato inutile la chiusura delle scuole fino al 15 marzo. I due hanno aggiunto che lo stop alle attività didattiche è “uno stop necessario”.

Coronavirus Italia ultime notizie ore 10,30 – Un altro magistrato positivo a Milano – Un altro magistrato di Milano è risultato positivo al Covid-19. Si tratta di un sostituto procuratore generale. Per precauzione, è stata chiusa la Procura generale e sono scattate le operazioni di sanificazione. Si tratta del terzo magistrato milanese contagiato dal Coronavirus.

Ore 9,30 – Sindaco di Cesena in isolamento – Il sindaco di Cesena Enzo Lattuca è in isolamento presso la sua abitazione dopo essere entrato a stretto contatto con gli assessori regionali dell’Emilia-Romagna che hanno contratto il Coronavirus. “Sto bene” ha scritto il primo cittadino che ha aggiunto: “Nei prossimi 10 giorni pur non presentando alcun sintomo continuerò a svolgere il mio lavoro da casa seguendo le raccomandazioni igienico sanitarie. Per questo motivo, sempre da protocollo, non è stato necessario sottopormi al tampone”.

Ore 6,30 – Il virus circolava in Italia già da gennaio – Ormai è ufficiale: il Covid-19 circolava in Italia da prima che fosse ricoverato il cosiddetto paziente 1 di Codogno. È quanto scoperto dal gruppo dell’Università Statale di Milano e dell’Ospedale Sacco, coordinato da Gianguglielmo Zehender, Claudia Balotta e Massimo Galli. Il team scientifico, infatti, ha scoperto, attraverso le 3 sequenze genetiche del virus attualmente in circolazione in Lombardia, che il Coronavirus circolava nel nostro Paese da “diverse settimane”. Ulteriori analisi potranno fornire stime più precise su quando è “entrato” il virus nel nostro Paese e anche sulle possibili vie di diffusione. Lo studio, inoltre, ha evidenziato la “parentela” del virus lombardo con quello che ha avuto origine in Cina agli inizi di dicembre. Forti anche le analogie con i virus isolati in Europa, soprattutto in Germania e in Finlandia, e in America Centrale e Meridionale. L’analisi, rileva l’ospedale Sacco, conferma comunque l’origine cinese dell’infezione, smentendo, al momento, l’ipotesi emersa nei giorni scorsi di un secondo ceppo “italiano” del Covid-19.

Leggi anche:

1. Assenze, Maturità, didattica: cosa cambia con la chiusura delle scuole per il Coronavirus / 2. Coronavirus, il primario di Codogno: “Ore decisive, ecco com’è andata davvero col paziente 1” /

3. Il Coronavirus sopravvive sul telefonino per quattro giorni: “Ecco come disinfettarlo” / 4. Il coronavirus affossa il turismo in Italia: una botta che ci farà perdere 7 miliardi di Pil

255
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.