Coronavirus in Italia, Borrelli: “1.835 contagi, 52 decessi e 149 persone guarite”

Il bilancio fornito dalla Protezione Civile conta 1.835 contagiati, 52 decessi e 149 guariti

Di Redazione TPI
Pubblicato il 2 Mar. 2020 alle 07:41 Aggiornato il 2 Mar. 2020 alle 22:09
73

Coronavirus in Italia: tutte le ultime notizie

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Il numero dei contagiati dal Covid-19 in Italia è di 1.835 contagiati, 52 decessi e 149 guariti, secondo il bilancio fornito ieri dalla Protezione Civile. Conte ha firmato nella serata di ieri un decreto con nuove misure. Qui tutte le ultime notizie sul coronavirus dal mondo. Di seguito, invece, tutte le ultime notizie sul coronavirus in Italia in tempo reale:

Ore 21.52 – Primo caso in Basilicata – Un caso di contagio anche in Basilicata: si tratta di un 46enne di Trecchina, nel Potentino, rientrato dalla Lombardia. A comunicarlo il Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi, il quale ha spiegato che l’uomo si è sottoposto al test e, risultato positivo, è attualmente ricoverato presso la propria abitazione dal momento che non presenta sintomi gravi. L’uomo è comunque seguito da un’equipe medica.

Ore 21,15 – Primo contagio in Trentino – Primo caso di coronavirus in Trentino: si tratta di una donna di 83 anni di Trento. La donna è la prima persona del posto ad aver contratto il Covid-19 dopo i casi dei quattro turisti lombardi trovati positivi al tampone la scorsa settimana. Questi, però, avevano contratto il virus prima del loro arrivo in Trentino. A rendere noto il primo caso di contagio presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, nel corso di una conferenza stampa.

Ore 18,10 – Ryanair cancella fino al 25% dei voli da e per l’Italia – Per le prossime tre settimane Ryanair comunica una riduzione dei suoi voli operativi a corto raggio, principalmente quelli da e verso l’Italia, fino al 25% a cominciare da martedì 17 marzo e fino a mercoledì 8 aprile. Una misura presa per rispondere all’emergenza e al pericolo di contagio dal Coronavirus. Lo rende noto un comunicato della compagnia low cost. (QUI I DETTAGLI)

Ore 18,16 – Il punto della protezione civile – Il capo della protezione civile Angelo Borrelli ha diffuso gli ultimi dati: le persone guarite oggi sono 66, quindi in totale 149 persone guarite. C’è però un incremento delle persone decedute, che oggi risultano 18, di cui: 15 in Lombardia e 3 in Emilia-Romagna. Il numero dei morti è quindi di 52 persone. Il totale complessivo delle persone contagiate è di 1.835. Questo incremento di 258 persone contagiate è così composto: 50% persone asintomatiche, 40% con sintomi, 10% in terapia intensiva. Le regioni con maggior numero di contagiati sono: Lombardia con 1.077 persone positive e in cura, Emilia-Romagna 324, Veneto 271.  In tutto sono stati effettuati oltre 23,300 tamponi.

Ore 17,00 – Crollano le prenotazioni aeree verso l’Italia – Allarme della Iata (International Air Transport Association ) che chiede lo stop alle regole attuali: l’80 per cento delle fasce orarie usate per decolli e atterraggi devono essere utilizzate, pena la decadenza l’anno successivo. Quasi il 50% dei passeggeri non si presenta all’imbarco in diversi aeroporti nel mondo. Una compagnia operativa nel nostro Paese ha visto praticamente azzerate le prenotazioni e visto crescere di ora in ora le richieste di rimborsi. Lufthansa riduce i voli. Le compagnie, dunque,si adeguano alla crisi tagliando voli, in particolare verso il nostro Paese: dopo American e Delta anche la Tukish ha annullato le partenze verso il nostro Paese. Lufthansa, Swiss e Austrian Airlines, in queste ore, hanno deciso di estendere fino al 24 aprile la sospensione dei voli tra Germania, Svizzera, Austria e Cina continentale mentre i voli per Teheran rimarranno sospesi fino al 30 aprile. Inoltre, le compagnie aeree del gruppo tedesco stanno riducendo le frequenze aggiuntive nella loro rete di collegamenti da e verso Hong Kong e Seul (Corea).

Ore 16,03 – Primo primo morto nelle Marche, aveva 88 anni – Un uomo di 88 anni è la prima vittima del coronavirus nelle Marche: l’anziano, con patologie pregresse, è deceduto questa mattina all’ospedale ‘Santa Crocè di Fano (Pesaro-Urbino). Il paziente era stato ricoverato il 24 febbraio scorso con febbre alta e difficoltà respiratorie ed era risultato positivo al tampone. La conferma della morte dell’anziano è arrivata in mattinata dalla Regione Marche.

ore 15,50 – Rischio Ue passa da “moderato” ad “alto” – Il rischio Coronavirus nella Ue è passato da “moderato” ad “alto”: lo ha fatto sapere la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. “Abbiamo una situazione che è molto complessa, che richiede da un lato un’azione rapida e dall’altro forte coordinamento” a tutti i livelli, sia europeo che nazionale. “Ecco perché oggi abbiamo lanciato il Corona response team” ha aggiunto la von der Leyen presentando la squadra di commissari che sarà incaricata di rispondere all’emergenza Covid-19.

ore 15,37 – Assessore Lombardia contagiato: “Sono tranquillo” – “Sto riposando e sono assolutamente tranquillo”: sono le prime parole di Alessandro Mattinzoli, assessore allo Sviluppo economico della regione Lombardia, che è risultato positivo al Coronavirus. Mattinzoli, che è ricoverato agli Spedali Civili di Brescia ha poi aggiunto: “Desidero rivolgere un ringraziamento al direttore generale dell’Asst Garda e a tutto lo staff del Pronto soccorso di Desenzano: mi stanno seguendo con umanità e competenza”.

ore 14,20 – Positivo allievo vigile del fuoco. 12 casi tra Roma e Provincia È risultato positivo al test per il coronavirus un giovane allievo vigile del fuoco dell’87° corso proveniente da Piacenza ed ora sotto sorveglianza sanitaria presso la caserma dei vigili del fuoco di Capannelle dove alloggia. Positivi anche i familiari del poliziotto ricoverato (moglie, due figli e cognata),tutti positivi e in sorveglianza sanitaria a casa. Chiuso a Pomezia a scopo precauzionale il liceo del figlio del poliziotto contagiato. Sospese anche, sempre in via precauzionale le lezioni del Corso di Laurea in Informatica all’università Sapienza di Roma, canale AL, frequentato dall’altro figlio dell’agente. Secondo lo Spallanzani, sono 12 i casi positivi di Coronavirus accertati tra Roma e Provincia. Si contano 7 ricoverati: la coppia di cinesi ormai negativizzata, il poliziotto ricoverato ieri, la famiglia di Fiumicino (madre, padre e una figlia) e un ultimo caso con un link epidemiologico veneto. A questo vanno aggiunti il nucleo familiare del poliziotto ricoverato e il vigile del fuoco di Capannelle.

ore 11,00 – Positivo un poliziotto a Roma – Un poliziotto di Roma è risultato positivo anche al secondo test sul coronavirus ed è stato ricoverato allo Spallanzani. A darne notizia è stato l’assessore alla Sanità e Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato. L’agente, in servizio al commissariato Spinaceto di Roma, era in malattia dal 25 febbraio scorso. Al momento, a quanto si apprende, i familiari sono stati messi in isolamento. “I test eseguiti durante la notte presso l’Istituto Spallanzani confermano la positività di un poliziotto a Covid-19”, ha dichiarato D’Amato. “Sono stati informati il Prefetto e il Questore. Ricostruiti tutti i contatti stretti e posti sotto sorveglianza sanitaria. Si conferma il link epidemiologico con la Regione Lombardia”.

ore 10,30 – Assessore Lombardia positivo al Coronavirus – Alessandro Mattinzoli, assessore lombardo allo Sviluppo economico, è risultato positivo al Covid-19. Lo hanno reso noto il governatore Attilio Fontana e l’assessore al Welfare Giulio Gallera, i quali hanno affermato che ora tutta la Giunta si sottoporrà ai test di accertamento. ore 09,20 – Primo caso in Sardegna, ricoverato a Cagliari – In Sardegna si registra il primo caso di una persona contagiata dal coronavirus, in particolare a Cagliari. La Regione fa sapere che il paziente, ora ricoverato in ospedale, è risultato positivo: per la conferma è attesa la verifica dell’Istituto superiore di sanità cui è stato inviato il tampone. L’Unità di crisi regionale ha già attivato i protocolli per individuare e mettere sotto sorveglianza sanitaria i familiari e tutte le persone che sono state a stretto contatto col paziente. “La situazione è sotto controllo”, assicura la Regione, “e le strutture sanitarie rimangono operativa per far fronte ad ogni evenienza. Ad oggi nessuna delle persone sottoposte a vigilanza è in una condizione tale da destare allarme”.

Italiana fermata a Istanbul (Turchia) parla a TPI. (Qui l’intervista) Ore 8,59 – Istituto superiore di sanità: “Settimana decisiva, gli italiani ci devono aiutare”. Qui le parole del presidente Iss Silvio Brusaferro. Ore 7,43 – Agente della Questura di Roma positivo al primo test. Un agente della Questura di Roma è risultato positivo al primo test per il coronavirus e ora si è in attesa della conferma dal secondo esame effettuato allo Spallanzani. L’agente era assente dal lavoro dal 25 febbraio per sintomi influenzali. Avrebbe contratto il virus in seguito ad una visita ricevuta da un amico proveniente da una delle zone rosse della Lombardia. Il presidio medico di polizia ha avviato i protocolli sanitari previsti per le verifiche sui colleghi che hanno avuto contatti con l’agente. Secondo quanto si apprende, il poliziotto lavora in un commissariato della zona Sud di Roma. Ieri mattina si era recato per dei controlli al Policlinico Gemelli. I medici, in base ai sintomi che aveva, lo hanno fatto trasferire allo Spallanzani dove sarà sottoposto a tutti i test per il Covid-19.

Ore 7,30 – Altri tre decessi fra i ricoverati nel Bresciano.  È salito a tre il numero di morti risultati positivi al coronavirus tra le persone ricoverate nel Bresciano, come ha confermato Claudio Sileo, direttore generare di Ats Brescia. Dopo l’86enne di Cigole, nel pomeriggio di ieri sono deceduti altri due pazienti ricoverati al Civile di Brescia, mentre è morto anche un paziente proveniente dalla zona rossa che si trovava in terapia intensiva. Un caso di Covid19 è stato accertato in provincia di Foggia, ad Ascoli Satriano. Si tratta di una donna di 74 anni, sorella di un uomo contagiato e rilevato positivo all’ospedale di Cremona che era stato in visita nel centro foggiano. In questo momento si trova isolata al proprio domicilio in condizioni che non necessitano di ricovero. Un altro fratello del contagiato in Lombardia è risultato negativo. Tutte le persone che sono state in stretto contatto con i contagiati si trovano adesso in quarantena presso i rispettivi domicili. Altre due persone, entrambe residenti a Trieste, sono risultate positive al test per il coronavirus, come rende noto la Regione Friuli Venezia Giulia. Gli interessati, sintomatici, sono stati presi in carico dal Servizio sanitario e, essendo stati dichiarati non gravi, si trovano in quarantena domiciliare. Salgono così a 8 le persone risultate positive al test in Fvg.

Ore 7,20 – Gualtieri: lavoriamo a secondo decreto con Ue. “Siamo al lavoro per un secondo decreto con cui stanzieremo risorse aggiuntive. Lavoriamo anche sul fronte della Ue per una risposta adeguata e coordinata”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri nella sede del suo comitato elettorale dopo essersi aggiudicato il seggio alla Camera nelle elezioni suppletive del collegio Roma centro, parlando delle misure per fronteggiare il coronavirus.

Leggi anche:

Coronavirus, italiani vade retro: quando la paura del contagio sconfina nel razzismo

Coronavirus, chiuso il Louvre a Parigi: dipendenti preoccupati dal rischio contagio

“Se mia madre non avesse violato i protocolli mio padre sarebbe morto a causa del Coronavirus”: Giovanna racconta il caos di Cremona al collasso

Il genio della settimana: Attilio Fontana e il suo allarmismo da paura (di Giulio Cavalli)

Zaia e i cinesi che mangiano topi vivi, il vero punto di non ritorno della politica (di L. Telese)

Coronavirus in Italia, il Veneto aveva la ricetta per scovare i contagiati asintomatici già 20 giorni fa. Ma ha temporeggiato

Video Esclusivo TPI, psicosi Coronavirus: sulla nave MSC Meraviglia botte da orbi dalla security ai passeggeri

Il Coronavirus in Italia può fermare tutto, ma non gli incassi della Juve: nasce la partita “a porte semichiuse” (di L. Telese)

73
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.