Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 22:28
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Opinioni

Zaia e i cinesi che mangiano topi vivi, il vero punto di non ritorno della politica

Perfidi cinesi, noti mangiatori di topi vivi. Ho molta simpatia per Luca Zaia. Anche in questa emergenza ha dimostrato di gestire la situazione meglio del suo collega Attilio Fontana. Ma poi, anche lui sembra colpito dalla sindrome del dottor “Stranamore leghista”, che quando la pressione si fa forte collassa.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA

Il filmato che ci arriva da Antenna 3, è una vera perla. Zaia ne infila una dopo l’altra. Il governatore del Veneto giovedì sera era ospite di una trasmissione di approfondimento sul caso e le sue parole lasciano di sasso. Dice Zaia: “La mentalità che ha il nostro popolo a livello di igiene è quella di farsi la doccia, di lavarsi spesso le mani. L’alimentazione, il frigorifero, le scadenze degli alimenti sono un fatto culturale”.

Fin qui un po’ di sano orgoglio, buffo, ma non gravissimo. Subito dopo il fuoripista, quando dalle dissertazioni para-antropologiche si passa al delirio: “La Cina – dice il governatore – ha pagato un grande conto di questa epidemia che ha avuto perché li abbiamo visti tutti mangiare i topi vivi“.

Li ha visti lui. Topi vivi mangiati. Aiuto. Urge quarantena per la classe dirigente del Carroccio. Quindici giorni staccati dai social e dalla tv. Sarebbe meglio per tutti.

Leggi anche:

Coronavirus, il Veneto aveva la ricetta per scovare i contagiati asintomatici già 20 giorni fa. Ma ha temporeggiato

TPI REPORTAGE da Codogno, il paese fantasma con l’incubo del contagio da Coronavirus (di Giulio Cavalli)

“I miei colleghi spargevano il sale al mio passaggio”: il caso dei giornalisti in quarantena per il Coronavirus (di Selvaggia Lucarelli)

Ecco due cose che abbiamo capito del virus: parla Italiano e viaggia in business Class, non si annida in Africa ma nel profondo nord (di Luca Telese)

Coronavirus, l’infermiera entrata in contatto con il paziente 1 ha violato la quarantena (di Franco Bagnasco)

Ti potrebbe interessare
Opinioni / Rula ha svelato ciò che non si può dire: Propaganda ha qualche problema con le donne (di S. Lucarelli)
Cronaca / Mors tua, dose mea: ecco perché lo stop a Reithera dimostra che è in atto una guerra sui vaccini (di L. Telese)
Opinioni / Il libro di Giorgia Meloni: ovvero quando la biografia cede il passo alla mistificazione della realtà (di E. Franchin)
Ti potrebbe interessare
Opinioni / Rula ha svelato ciò che non si può dire: Propaganda ha qualche problema con le donne (di S. Lucarelli)
Cronaca / Mors tua, dose mea: ecco perché lo stop a Reithera dimostra che è in atto una guerra sui vaccini (di L. Telese)
Opinioni / Il libro di Giorgia Meloni: ovvero quando la biografia cede il passo alla mistificazione della realtà (di E. Franchin)
Opinioni / Il libro di Giorgia Meloni regalato agli studenti: l’indottrinamento di Fdi fuori dai licei non possiamo accettarlo (di I. Melio)
Opinioni / Il centrodestra sogna il Corriere della Sera: ecco cosa c’è dietro l’operazione Sallusti-Libero
Opinioni / Se Roberto Angelini riceve più solidarietà della donna che l'ha denunciato per lavoro nero (di G. Sias)
Opinioni / L'ipocrisia degli antipopulisti che ora incensano il Draghi "premier gratis" (di G. Cavalli)
Opinioni / Michele Santoro AnnoZero: Sabelli Fioretti racconta il ritorno dell’uomo che ha fatto la storia della tv
Opinioni / Gli autogrill, monumenti al boom economico che ancora affascinano gli italiani
Opinioni / Caro Di Maio, la strategia del silenzio sul caso Zaki è solo l'ennesimo regalo all'Egitto (di R. Bocca)