Coronavirus ultime notizie, sale a 117 il numero dei contagi in Germania. A Parigi chiuso il museo del Louvre

Altri 376 casi di coronavirus sono stati registrati in Corea del Sud, portando il totale a 3.526

Di Redazione TPI
Pubblicato il 1 Mar. 2020 alle 08:16 Aggiornato il 1 Mar. 2020 alle 19:43
175

Coronavirus ultime notizie, primi morti in Australia e Thailandia. Negli Usa 70 casi di contagio

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – Le prime vittime positive al Covid-19 sono state registrate in Australia e in Thailandia, mentre cresce il numero di contagi in Cina. Nel bollettino quotidiano di Pechino vengono annunciati 573 nuovi casi di contagio e 35 decessi. Il numero dei morti è diminuito rispetto ai 47 registrati il giorno precedente. Il totale dei contagi in Cina sale a 79.824. Hong Kong ha registrato il 95esimo caso di coronavirus, associato al tempio buddista Fook Wai Ching, dove sono stati registrati altri casi.  Altri 376 casi sono stati registrati in Corea del Sud, portando il totale a 3.526.

Qui tutte le ultime notizie sul coronavirus in Italia. Di seguito, invece, tutte le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo:

Italiana fermata a Istanbul (Turchia) parla a TPI. (Qui l’intervista)

All’aeroporto di Mosca con le mascherine e le tute contro il contagio: il video

Ore 18 – Contagiati lo scrittore cileno Luis Sepulveda e sua moglie – Lo scrittore Luis Sepulveda è ricoverato da sabato mattina in un ospedale di Oviedo, nelle Asturie, dopo essere risultato positivo al Coronavirus. A confermare la notizia è stata la moglie, la poetessa Carmen Yanez, messa in isolamento, insieme ad altre persone a loro vicine. Lo scrittore cileno, residente in Spagna, e la moglie hanno presentato i primi sintomi due giorni dopo il rientro da un festival letterario a Póvoa de Varzim, in Portogallo. (QUI TUTTI I DETTAGLI)

Ore 16,30 – Primi tre contagiati in Repubblica Ceca, erano stati in Italia.

Ore 15,09 – Contagi in Germania salgono a 117. Il numero dei casi di contagio da coronavirus in Germania sale a 117. Ieri erano ancora 66. Stando alle cifre fornite dal Robert Koch Institut, complessivamente sono segnalati casi di infezione in Nord-Reno Vestfalia, Baviera, Baden Wuerttemberg, Assia, Bassa Sassonia, Schleswig Holstein e Renania Palatinato. Finora non sono, invece, segnalati casi di contagio nei Laender dell’Est. La regione più colpita attualmente è il Nord-Reo Vestfalia, con 66 casi. Seguono la Baviera con 19 casi e Baden-Wuerttemberg con 15 casi. Nella zona renana di Heinsberg – dove si trova il maggior focolaio del virus – è finita la quarantena per alcune centinaia di persone, a cui era stato imposto l’isolamento dopo aver partecipato ad una festa di carnevale nel comune di Gangelt, al quale era intervenuta anche la coppia di marito e moglie poi risultati i primi malati di coronavirus in Germania. Altri singoli casi di contagio sono stati segnalati intanto a Bonn, Colonia, Duisburg, Moenchengladbach e nei dintorni di Aquisgrana.

Ore 13,50 – A Parigi chiuso il museo del Louvre. Il Louvre non ha aperto stamattina a causa del coronavirus. I dipendenti del museo parigino si sono riuniti in assemblea, preoccupati per il rischio di contagio, legato alla presenza di visitatori provenienti dai focolai della malattia. Ieri, nel Consiglio dei ministri straordinario, il governo francese ha deciso di vietare eventi pubblici con più di 5.000 persone. I musei non sono considerati luoghi a rischio, ma le numerose eccezioni previste dalle autorità, hanno alimentato i dubbi dei francesi. Se la mezza maratona di Parigi, prevista per oggi, è stata annullata, molte partite di campionato sono invece state confermate. La chiusura del Louvre ha colto di sorpresa i turisti che avevano previsto di visitarlo oggi. Per questo davanti all’entrata, posta sotto la piramide di vetro, si sono formate lunge code.

Ore 10,10 – Corea del nord, 7 mila persone sotto osservazione. La Corea del Nord ha annunciato che altre 3.900 sono state messe sotto osservazioni per sintomi simili a quelli del coronavirus, portando a 7 mila il totale di casi monitorati. Lo ha riferito il Rodong, principale quotidiano di Pyongyang. Il regime non ha ancora fornito notizie se vi siano contagiati nel Paese. In particolare 2.420 persone sono sotto osservazione nella provincia occidentale di Pyongan del Sud e altri 1.500 in quella di Gangwon sulla costa sud-orientale.

Intanto, in Corea del Sud il presidente Moon Jae-in ha annunciato “una mobilitazione totale” del suo governo contro l’epidemia di coronavirus, dopo che 376 nuovi casi hanno portato il totale dei contagi nel Paese asiatico a 3.526, tra cui 17 morti. “Dopo aver portato al massimo il livello di allerta, il governo ha lanciato una risposta totale”, ha affermato Moon nel corso di una commemorazione della rivolta contro il Giappone del 1919. “Saremo in grado  di dominare l’epidemia di Covid-19 e di rialnciare la nostra malandate economia”, ha assicurato il presidente. La Corea del Sud è il Paese più colpito al di fuori della Cina e più di 70 Stati imposto restrizioni ai viaggi nella penisola. Quasi il 90 per cento dei casi si è registrato a Daegu, quarta città del Paese, e nella vicina provincia di Gyeongsang del Nord.

Ore 7,50 – Primi decessi in Australia e Thailandia. Le autorità sanitarie australiane hanno reso noto che è morto l’uomo di 78 anni che era stato rimpatriato dalla nave da crociera Diamond Princess messa in quarantena in Giappone. Nel paese sono 27 i casi di coronavirus.

In Thailandia invece la prima vittima del coronavirus è un 35enne che aveva anche la febbre dengue, una malattia infettiva tropicale. Lo ha reso noto il Dipartimento di controllo delle malattie thailandese. L’uomo lavorava nel commercio ed era venuto in contatto con molti turisti cinesi nella fase iniziale di diffusione del virus. Il 27 gennaio era stato ricoverato per la febbre dengue e a inizio febbraio gli era stato diagnosticato il Covid-2019. Da gennaio la Thailandia ha registrato 42 casi di coronavirus, di cui 30 in via di guarigione e 11 che vengono ancora curati negli ospedali.

Ore 7,40 – Quarto caso in California e in Messico. Il quarto caso di coronavirus è stato registrato in California. Questo porta il totale dei contagiati confermati negli Stati Uniti a quota 70. Secondo quanto reso noto dalle autorità sanitarie dello Stato americano, si tratta di una donna adulta che era entrata in contatto con un altro malato. La donna non è stata ricoverata: si trova in isolamento nella sua abitazione. La compagnia statunitense American Airlines ha annunciato nella notte italiana la sospensione dei voli per Milano.

Quarto caso anche in Messico, dove le autorità hanno avuto notizia di possibili restrizioni al transito alla frontiera con gli Usa.

Leggi anche:

Tutte le ultime notizie sul coronavirus

Il genio della settimana: Attilio Fontana e il suo allarmismo da paura (di Giulio Cavalli)

Zaia e i cinesi che mangiano topi vivi, il vero punto di non ritorno della politica (di L. Telese)

Coronavirus in Italia, il Veneto aveva la ricetta per scovare i contagiati asintomatici già 20 giorni fa. Ma ha temporeggiato

Video Esclusivo TPI, psicosi Coronavirus: sulla nave MSC Meraviglia botte da orbi dalla security ai passeggeri

Il Coronavirus può fermare tutto, ma non gli incassi della Juve: nasce la partita “a porte semichiuse” (di L. Telese)

175
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.