Covid ultime 24h
casi +18.916
deceduti +280
tamponi +323.047
terapie intensive +22

Il body shaming dell’assessore di Sorrento contro Silvia Romano: “L’avete guardata bene? Dove li trova altri uomini?”

Su Facebook Emilio Moretti, commentando un post della segretaria della Lega di Sorrento contro Silvia Romano, insulta pesantemente la cooperante milanese appena liberata dopo 18 mesi di prigionia tra Kenya e Somalia

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 12 Mag. 2020 alle 18:24
617
Immagine di copertina

Assessore di Sorrento insulta Silvia Romano: “L’avete guardata bene?”

La liberazione di Silvia Romano e il suo rientro in Italia continuano a dividere l’opinione pubblica e la classe politica, tra chi gioisce per il ritorno a casa della giovane cooperante rapita e tenuta prigioniera per 18 mesi tra Kenya e Somalia e chi invece guarda con sospetto alle modalità del suo rilascio, all’entità del riscatto e alla sua conversione all’Islam. Di questo secondo gruppo fa evidentemente parte anche l’assessore comunale di Sorrento, Emilio Moretti, che su Facebook si è lasciato andare a commenti molto offensivi sull’aspetto fisico della giovane milanese di 24 anni. Un vero e proprio body shaming nei confronti di Silvia Romano che ha suscitato non poche polemiche sui social.

Commentando un post del segretario della Lega di Sorrento, Clara Rolla, l’assessore Moretti ha scritto: “Ma con tutto il rispetto la avete guardata bene? Lei in realtà non voleva tornare, dove li trova altri uomini?”. Nel post, Rolla derideva il Partito democratico, che aveva pubblicato una foto di Silvia sorridente mentre si trova in missione in Africa con la didascalia “Finalmente libera”. Rolla, dal canto suo, dopo il commento dell’assessore Moretti non ha preso la distanze, ma anzi ha rincarato la dose: “Un’emerita cretina – ha scritto riferendosi alla giovane cooperante rientrata in Italia – pervasa da delirio mistico cristiano prima, e da delirio mistico musulmano poi. Bene dice la dottoressa Silvana De Mari, a proposito di certe sciacquine che si imbarcano in pericolose quanto inutili missioni ‘umanitarie'”.

Si crea così una nuova occasione per gettare fango sulla 24enne milanese, divenuta in pochi giorni bersaglio di moltissimi insulti sul web, trasformatisi in qualche occasione anche in minacce. Al punto da spingere la procura ad aprire un’inchiesta contro ignoti per minacce aggravate, Facebook a chiudere il profilo di Silvia Romano e addirittura la Questura di Milano a valutare l’ipotesi di assegnare alla ragazza una scorta.

Leggi anche:

1. “Chiunque dopo due anni di prigionia tornerebbe convertito”: parla la madre di Silvia Romano / 2. Chiuso il profilo Facebook di Silvia Romano dopo le minacce e gli insulti. La procura apre un’inchiesta / 3. Mentana agli haters di Silvia Romano: “Sì, con il riscatto potevate fare qualcosa, istruirvi”

4. Silvia Romano, post shock del consigliere comunale: “Impiccatela”. Poi lo cancella / 5. Lo zio di Silvia Romano: “La conversione all’Islam non è stata spontanea, l’hanno drogata. È molto diversa da prima” / 6. Su Telegram jihadisti esibiscono foto di Silvia Romano convertita all’Islam come trofeo

7. Lettera di una prof musulmana a Silvia Romano: “Quello non è Islam e la tua conversione non è libertà” / 8. Domenico Quirico parla della conversione di Silvia Romano: “Conosco quel rito, vogliono la tua anima” / 9. Silvia Romano, Pippo Civati a TPI: “Li aiutava a casa loro, è un simbolo di speranza. I riscatti si pagano sempre”

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

617
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.