Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 14:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Lo zio di Silvia Romano: “La conversione all’Islam non è stata spontanea, l’hanno drogata. È molto diversa da prima”

Immagine di copertina
Silvia Romano arriva nella sua casa a Milano Credits: ANSA/Matteo Corner

Lo zio di Silvia Romano è convinto che la conversione della nipote all’Islam non sia stata spontanea, ma indotta dai suoi sequestratori attraverso droghe o un vero e proprio lavaggio del cervello. “È stata inquadrata e addestrata, quelli sono esperti, le hanno fatto il lavaggio del cervello. Le avranno anche dato delle droghe. L’avranno anche drogata”, ha affermato lo zio, il signor Alberto Fumagalli, ai microfoni del programma tv La vita in diretta, in onda su RaiUno.  E, alla domanda su una possibile una conversione spontanea della nipote, taglia corto: “No, assolutamente”.

Lo zio di Silvia Romano racconta di aver trovato la ragazza molto cambiata. “L’ho sentita, e le dico che non parla neanche nello stesso modo di prima. Non è lei che vuole farsi chiamare Aisha, e questo non l’ha mai detto. Di certo non tornerà più la Silvia che era”, osserva l’uomo.

Secondo alcune indiscrezioni, Silvia avrebbe espresso il desiderio di tornare in Africa. Il signor Fumagalli, però, si dice poi fermamente contrario. “Nessuno la fa tornare in Africa, penso. Il passaporto glielo brucio io, così vediamo se torna in Africa”, dice.

Silvia Romano è stata liberata nella giornata di sabato 9 maggio 2020 dopo circa un anno e mezzo sotto sequestro tra Kenya e Somalia. Rientrata in Italia, la giovane cooperante ha dichiarato alle autorità giudiziarie che indagano sul rapimento di non aver subito violenze e ha rivelato di essersi convertita spontaneamente alla religione musulmana, decidendo anche di cambiare il proprio nome in Aisha.

Leggi anche: 1. Quella tunica verde di Silvia: dovevamo proteggerla e invece abbiamo lasciato che fosse un regalo per i terroristi di Al Shabaab (di M. Vigneri) / 2. “Silvia mandata in Africa allo sbaraglio”. La famiglia Romano chiede indagini sulla Ong / 3. Non solo Silvia Romano: come funziona l’industria dei sequestri che finanzia il terrorismo nel mondo / 4. Silvia Romano, Pippo Civati a TPI: “Li aiutava a casa loro, è un simbolo di speranza. I riscatti si pagano sempre”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Aggressione omofoba a Torre Annunziata: 34enne picchiato da sette uomini
Cronaca / Rimosse due vertebre, raddrizzata schiena curva di 100 gradi: l’intervento senza precedenti a Bologna
Ambiente / Amianto, Solvay dovrà risarcire 558mila euro al figlio di un operaio morto per carcinoma
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Aggressione omofoba a Torre Annunziata: 34enne picchiato da sette uomini
Cronaca / Rimosse due vertebre, raddrizzata schiena curva di 100 gradi: l’intervento senza precedenti a Bologna
Ambiente / Amianto, Solvay dovrà risarcire 558mila euro al figlio di un operaio morto per carcinoma
Cronaca / Diciassettenne vuole vaccinarsi contro il Covid e trascina in tribunale i genitori no vax
Cronaca / Il disturbatore tv Gabriele Paolini condannato a 8 anni per induzione alla prostituzione e pedofilia
Cronaca / Il Vaticano contro il ddl Zan sull’omotransfobia: “Così l’Italia viola il Concordato”
Cronaca / Variante Delta, l’Italia al 5° posto nel mondo per diffusione: ecco quali sono le regioni più colpite
Cronaca / Il governo britannico risponde a Draghi: "La finale degli Europei sarà a Wembley"
Politica / Il sorprendente sondaggio su Roma: Raggi davanti a Gualtieri e Michetti in testa
Cronaca / In Italia 15,9 milioni di persone hanno ricevuto entrambe le dosi