Me

Cronaca Notizie del giorno | Italiana | Ultime news oggi | Aggiornamenti live

Tutte le notizie di cronaca in tempo reale

Immagine di copertina

Cronaca Notizie del giorno | Italiana | Ultime news oggi | Aggiornamenti live

CRONACA NOTIZIE DEL GIORNO – Tutte le principali notizie di cronaca di oggi e non solo dall’Italia in tempo reale.

– SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 15 dicembre 2018

Palermo, moglie uccide a coltellate il marito aiutata dai due figli maggiori

Non ne poteva più dei continui litigi. Così la moglie, aiutata dai due figli maggiori, ha ucciso il marito a coltellate mentre dormiva. Poi ha chiamato il 118 per confessare l’omicidio: “Ho ucciso mio marito, venite”. È successo a Palermo nella notte. L’uomo aveva 45 anni ed è stato raggiunto da diversi fendenti.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 15 dicembre 2018

Torino, uccise trans nel 1995: l’assassino giustiziato in strada

Era uscito dal carcere un anno e mezzo fa. Umberto Prinzi, 47 anni, aveva finito di scontare una condanna di 22 anni per avere ucciso nel 1995 la trans Valentina, nome di battesimo Cosimo Andriani.

Ieri mattina il cadavere dell’uomo è stato notato da un passante sul ciglio di una strada che conduce a Moncalieri, a due passi da Torino.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 13 dicembre 2018

Allarme bomba a Genova nella zona dell’Acquario

Allarme bomba a Genova. Un’auto sospetta, poi risultata rubata, ha fatto scattare l’allarme a pochi metri dell’Acquario. Qui gli aggiornamenti

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 13 dicembre 2018

Picchia moglie che non vuole più prostituirsi, arrestato

Costretta a prostituirsi, aveva deciso di smettere. Quando l’ha detto al marito, questo si è infuriato e, alla presenza della figlia di 3 anni, ha iniziato a picchiarla con pugni e a colpirla anche con una sedia, il tutto facendo bene attenzione a non rovinarle il volto per non pregiudicare l’ “attività lavorativa”.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 13 dicembre 2018

Prato, incidente sul lavoro: morto operaio cinese

Un operaio di 55 anni, di nazionalità cinese, è morto per le ferite riportate in un incidente sul lavoro nel Pratese. I vigili del fuoco, sono intervenuti questa notte per un infortunio in un’azienda artigianale a Usella, nel comune di Cantagallo (Prato). Secondo quanto si è appreso l’incidente è avvenuto mentre l’operaio stava lavorando a un macchinario.

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 13 dicembre 2018

Venti bambini intossicati da stufa a gas nel Grossetano

Venti bambini sono rimasti intossicati da monossido di carbonio durante una festa di compleanno privata organizzata all’interno di un garage riscaldato con una stufa a gas. È accaduto ieri sera a Castel del Piano, in provincia di Grosseto.

Campagna regione lazio

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 12 dicembre 2018

Abusò della figlia di 12 anni e della nipote di 8: chiesti 16 anni di condanna

Avrebbe abusato della figlia dodicenne e costretto la nipote di soli otto anni a fare giochi proibiti. Per questo il pubblico ministero bergamasco Gianluigi Dettori ha chiesto 16 anni di reclusione per violenza sessuale su minori (dieci per gli abusi sulla figlia, sei per quelli sulla nipotina) per un artigiano di 50 anni della Bassa.

L’inchiesta era partita nel 2016 quando la figlia del 50enne, a causa di una grave forma di anoressia che l’aveva portata a dimagrire 30 chili, era stata ricoverata in una struttura specializzata. Parlando con altre due pazienti, aveva ricordato il suo incubo.

I presunti abusi sarebbero avvenuti nella casa familiare, quando la moglie dell’artigiano usciva per andare al lavoro. La piccola, che adesso è maggiorenne, si è costituita parte civile al processo e ha chiesto un risarcimento di 100 mila euro. Il 19 dicembre è attesa la sentenza.

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 12 dicembre 2018

Strage in discoteca, gli aggiornamenti sulle condizioni dei feriti

Sono tre i pazienti ricoverati all’ospedale regionale di Torrette che restano in terapia intensiva; per uno di loro è ancora necessaria la ventilazione assistita, mentre migliorano le condizioni di un secondo paziente, in procinto di essere trasferito in reparto per acuti. Al momento per tutti tre i pazienti la prognosi resta riservata.

Dei 7 pazienti arrivati in codice rosso, altri 4 sono stati trasferiti in reparti per acuti e per uno di loro i sanitari si sono riservati la prognosi, che inveceè’ stata sciolta per gli altri due. È quanto si legge dal bollettino sanitario dell’Azienda ospedaliero universitaria di Ancona e relativo ai feriti più gravi della calca del Lanterna Azzurra Clubbing di Corinaldo, dove nella notte tra venerdì e sabato sono morte sei persone.

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 11 dicembre 2018

Fabrizio Corona aggredito da un gruppo di pusher a Milano. L’ex re dei paparazzi era intento a fare un servizio su spaccio e tossicodipendenza per il programma di Massimo Giletti “Non è l’Arena”. QUI IL VIDEO.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 11 dicembre 2018

Roma, incendio nell’impianto di trattamento dei rifiuti Salario. L’odore acre ha raggiunto tutte le aree abitate della zona, a partire dalla borgata Fidene, mentre il fumo che si leva dal centro di trattamento dei rifiuti è visibile anche a grande distanza.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 10 dicembre 2018

Spray al peperoncino in una scuola a Pavia: 30 alunni intossicati

Trenta studenti dell’Istituto tecnico di via Verdi a Pavia sono rimasti intossicati in modo lieve nella mattina del 10 dicembre 2018 a causa dell’uso di uno spray al peperoncino. Pericolo imitazione dopo la strage avvenuta ad Ancona prima del concerto di Sfera Ebbasta nella notte tra il 7 e l’8 dicembre.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Reggio Emilia, incendio in un palazzo: due morti e 41 intossicati, gravi due bambine

Grosso incendio nello scantinato di un palazzo a Reggio Emilia. Tra le fiamme hanno perso la vita due persone, un uomo e una donna di origine nordafricana. Oltre 40 intossicati. Gravi due bambine di 3 e 6 anni, ricoverate in ospedale in condizioni serie. Complessivamente sono almeno 11 i minori rimasti coinvolti nell’incendio. Le cause del rogo, spento dai vigili del fuoco, sono ancora da accertare. La zona dove si e’ sviluppato l’incendio, popolata quasi esclusivamente da immigrati, era stata al centro di polemiche a causa del fenomeno delle occupazioni abusive.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Roma, abusa di una disabile: infermiere tradito dalle foto sul cellulare della vittima

Un operatore sanitario di quasi 60 anni è accusato di aver abusato di una paziente disabile, ricoverata presso una comunità terapeutica al Laurentino di Roma dopo un tentato suicidio. Secondo l’accusa la giovane, 19 anni, veniva costretta  dall’uomo ad avere rapporti sessuali. L’infermiere scattava anche alcune foto dei momenti di intimità con la ragazza. Ad accorgersi delle attenzioni insistenti dell’infermiere è stato il padre della vittima, che ha scoperto le foto sul cellulare della figlia. Dopo la denuncia, la Procura ha chiesto per l’uomo il rinvio a giudizio.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Roma, in corso lo sgombero all’ex Penicillina, presente il ministro Salvini

In mattinata sono state avviate le operazioni di sgombero dell’ex fabbrica di penicillina di via Tiburtina, nel quartiere di San Basilio. Uno stabile che accoglie centinaia di persone senza fissa dimora. Circa 40 persone sono state dalla polizia e accompagnate negli uffici della Questura per l’identificazione. “Noi siamo umani, nessuno vuole dormire qua. Noi chiediamo solo aiuto”, spiega una di queste persone. Sul posto il ministro dell’Interno Matteo Salvini, entrato nello stabile dopo aver parlato con le forze dell’ordine.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 9 dicembre 2018

Ancona, si risveglia dal coma uno dei feriti della discoteca

Si è svegliato dal coma uno dei feriti della strage di Ancona. Si tratterebbe di una ragazzina di 15 anni. Restano gravissime sette delle vittime ricoverate all’ospedale regionale di Torrette di Ancona. “Le condizioni dei pazienti sono stabili rispetto a ieri e per tutti loro permane la prognosi riservata – riferisce Roberto Papa, il medico che ha coordinato le attività di emergenza dell’ospedale – i medici li sottoporranno a ulteriori accertamenti prima di poter fornire ulteriori aggiornamenti”.

> QUI TUTTI I DETTAGLI

Ancona, identificato il ragazzo che avrebbe utilizzato lo spray al peperoncino

Sarebbe stato identificato il ragazzo che ha utilizzato lo spray al peperoncino nella discoteca “Lanterna Azzurra” di Corinaldo, in provincia di Ancona, prima del concerto di Sfera Ebbasta nella notte tra il 7 e l’8 dicembre. Si tratterebbe di un minorenne, residente nella provincia di Ancona, identificato sulla base delle testimonianze dei presenti. Nel crollo della balaustra all’esterno della discoteca, dovuto alla calca creatasi all’uscita, sono morte 6 persone, di cui 5 minorenni.

> QUI TUTTI I DETTAGLI

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 8 dicembre 2018

Strage di Ancona, i nomi delle vittime

Le vittime morte dopo il crollo del ponticello all’esterno della discoteca “Lanterna Azzurra” di Corinaldo, in provincia di Ancona, sono Asia Nasoni, 14 anni, di Senigallia; Daniele Pongetti, 16 anni, di Senigallia; Benedetta Vitali, 15 anni, di Fano; Mattia Orlandi, 15 anni, di Frontone; Emma Fabini, 14 anni, di Senigallia; ed Eleonora Girolimini, 39 anni, di Senigallia.

> QUI TUTTI I DETTAGLI

Strage prima del concerto di Sfera Ebbasta ad Ancona, 6 morti

Sei morti e oltre 50 feriti, di cui alcuni in modo grave: è questo il bilancio di una tragedia avvenuta a Corinaldo, in provincia di Ancona, intorno alla mezzanotte.

Nella discoteca “Lanterna Azzurra”, stipata di persone – in maggioranza minori – in attesa dell’inizio del concerto del rapper Sfera Ebbasta, si è creato il panico probabilmente a causa di uno spray urticante spruzzato da uno dei presenti.

I ragazzi sono allora corsi all’esterno del locale, ammassandosi lungo una delle tre uscite di sicurezza, su una balaustra che collega la discoteca al parcheggio. Il ponticello ha ceduto sotto il peso delle persone presenti: molti ragazzi sono finiti nel fossato sotto il ponticello, finendo schiacciati da altri.

A rimanere uccisi sono stati 5 ragazzi minorenni, tra i 14 e i 16 anni e una madre che accompagnava la figlia.

> QUI TUTTI I DETTAGLI

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 7 dicembre 2018

Curava le donne abusando sessualmente di loro: condannato

Dieci anni e undici mesi di carcere per Paolo Meraglia, il ‘santone’ di 70 anni che con la scusa di curare le donne abusava sessualmente di loro. La quarta sezione penale del tribunale di Torino – secondo quanto riporta l’Ansa – ha condannato l’uomo per alcuni reati a lui contestati e lo ha assolto per altri, stabilendo una pena più bassa rispetto ai 23 anni di reclusione chiesti dai sostituti procuratori Marco Sanini e Fabiola D’Errico.

Aggiornamento 7 dicembre 2018

È morto il 18enne che ha accoltellato la madre. Il dramma a Broni, in provincia di Pavia. La donna si salverà. Niente da fare, invece, per il figlio che l’ha aggredita. Alessio Di Leo, questo il nome del giovane, si era scagliato contro la donna – che si salverà – al culmine di una lite scoppiata per “futili motivi”. Dopo aver lasciato la madre, ferita, in una pozza di sangue il giovane ha prima cercato di aggredire anche il fratello di 20 anni, che era in casa. Poi si è chiuso in camera e lì si è inferto una serie di ferite al collo. Ferite che, purtroppo, si sono rivelate fatali.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Croanca notizie del giorno | Aggiornamento 7 dicembre 2018

Incidente ferroviario a Firenze. Tre operai sono rimasti feriti dopo che un treno merci in transito ha colpito la piattaforma su rotaia da cui stavano eseguendo lavori di manutenzione con una scala motorizzata.

È accaduto nella notte nella galleria ferroviaria Pellegrino, fra le stazioni di Campo Marte e Statuto. I feriti sono stati trasportati in ospedale: due sono ricoverati in codice rosso.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Aggiornamento 6 dicembre 2018

Un uomo di Ventimiglia è finito a processo dopo le accuse di abusi da parte della figlia adottiva.

“Papà mi porta in bagno e mi tocca”, ha raccontato la ragazza che aveva a lungo tenuto nascosti i fatti per timore che il padre adottivo fosse allontanato dalla famiglia.

All’ennesima violenza, la ragazza ha confessato tutto alla zia.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 6 dicembre 2018

Roma, giovane prova a rubare un portafogli in metro ma viene picchiata davanti alla figlia di tre anni

Gli episodi di razzismo, nella Capitale, sono sempre più frequenti. L’ultimo si è verificato nella metropolitana di Roma, i primi di dicembre 2018, alla stazione San Giovanni della linea A. Protagonista è una giovane donna di etnia rom – che era in compagnia di una bimba di circa tre anni – che ha provato a rubare il portafogli a un passeggero. Il furto è stato sventato, ma le modalità hanno fatto discutere.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Aggiornamento 6 dicembre 2018

Omicidio Busuiok, fermato muratore polacco

Un uomo di 31 anni, di origine polacca, muratore, in Italia senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, è stato fermato in un’operazione congiunta da Carabinieri e Polizia con l’accusa di aver ucciso il muratore 36enne incensurato, di origine ucraina, Iurii Busuiok, trovato cadavere la sera dell’1 dicembre in via Mario Pagano, a Napoli, dai carabinieri della stazione Stella.

> QUI LE NOTIZIE CRONACA DI NAPOLI

> QUI LE NOTIZIE CRONACA DI ROMA

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 6 dicembre 2018

Nuoro, ordigno esplode in un cortile: indaga la Polizia

Un ordigno è esploso la notte scorsa (intorno all’una) a Torpè, nel Nuorese, e un’altro è stato ritrovato, inesploso ma potenzialmente attivo, all’interno di un cortile di un’abitazione situata nel centro abitato.

Al momento della deflagrazione in casa c’erano due persone, padre e figlio di 15 anni, che non sono rimasti feriti ma sono stati allontanati dall’edificio. A titolo precauzionale sono state anche evacuate le abitazioni confinanti.

Durante le successive fasi di controllo ed ispezione è stato rinvenuto un ulteriore ordigno rudimentale che è stato disinnescato dagli artificieri della Polizia, arrivati sul posto insieme ad altri agenti che hanno aperto le indagini.

Aggiornamento 6 dicembre 2018

Armi: revolver e munizioni in casa, un arresto a Taranto

Nascondeva revolver e proiettili: i Falchi della Squadra mobile di Taranto hanno tratto in arresto un tarantino incensurato di 36 anni, per detenzione di arma d’arma da fuoco e relativo munizionamento.

Il 36enne da alcuni giorni era sotto l’attenzione dei poliziotti perché sospettato di custodire in casa armi e munizioni.

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 6 dicembre 2018

Accoltella la madre e tenta il suicidio: gravissimo un 18enne

Ha accoltellato la madre e poi ha tentato di togliersi la vita con la stessa arma: entrambi sono in gravi condizioni. La madre non sarebbe in pericolo di vita mentre le condizioni del figlio 18enne sono considerate “disperate”.

Il dramma nella notte tra mercoledì e giovedì a Broni, piccolo comune in provincia di Pavia.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Aggiornamento 6 dicembre 2018

Droga: un chilo di cocaina in auto, due arresti a Martina Franca

I Carabinieri della compagnia di Martina Franca hanno arrestato, per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, un 48enne di Oria (Brindisi) e un 38enne di Erchie (Brindisi).

Nel corso di un controllo stradale a bordo dell’auto su cui viaggiavano i due è stato rinvenuto, abilmente occultato all’interno del vano airbag, un panetto di cocaina del peso di oltre un chilo e la somma in contante di 575 euro.

I due sono stati rinchiusi nella casa circondariale jonica.

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 5 dicembre 2018

Milano, sgominata banda di spacciatori. Incastrati dalla parola d’ordine: “Berlusconi”

La loro parola chiave: “Berlusconi”. Per undici spacciatori, accusati di traffico internazionale di stupefacenti, è scattato il mandato di arresto per traffico internazionale di droga.

Per parlare tra di loro avevano inventato un ingegnoso sistema di crittografia, usando una parola di dieci lettere tutte diverse. E ad ogni lettera era associato un numero. In questo modo si passavano informazioni e contatti. La parola era “Berlusconi”.

> QUI LE NOTIZIE CRONACA DI NAPOLI

> QUI LE NOTIZIE CRONACA DI ROMA

Aggiornamento 5 dicembre 2018

Firenze, incendio in appartamento: tre feriti, due sono bambini

Nella serata di oggi, 5 dicembre 2018, un incendio si è propagato all’interno di un appartamento a Fiorenzuola (provincia di Firenze). Sono rimasti coinvolti una donna e i suoi due bambini (maschio e femmina). I bambini sono stati immediatamente ricoverati, entrambi sedati e con prognosi riservata, nel reparto di rianimazione dell’ospedale pediatrico Meyer. La bambina sarà sottoposta a un intervento chirurgico di dermoabrasione.

La madre, 40enne, ha invece trascorso la notte nel presidio ospedaliero del Mugello in terapia intensiva. Le avverse condizioni meteo non hanno consentito il trasferimento in elicottero al centro ustionati di Torino, domani (6 dicembre) sarà trasferita al centro ustionati di Pisa.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 5 dicembre 2018

Rieti, esplode un distributore di carburante: due morti e 17 feriti

Il 5 dicembre 2018 si è registrata un’esplosione in una stazione di servizio al chilometro 39 della via Salaria, in prossimità di Borgo Quinzio (Rieti).

Squadre dei vigili del fuoco stanno intervenendo per domare le fiamme.

Secondo le prime informazioni, ci sono due morti e 17 feriti: una delle vittime è un vigile del fuoco, l’altra è un civile.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

Aggiornamento 5 dicembre 2018

Tivoli e Guidonia, Cosa Nostra Tiburtina pronta a riorganizzarsi: blitz dei Carabinieri, nove arresti

All’alba del 5 dicembre 2018 un blitz dei Carabinieri ha portato all’arresto di 9 persone che – stando ai militari – stavano tentando di riorganizzarsi all’interno della cosidetta “Cosa Nostra Tiburtina” dopo la perdita del loro capo, morto nel carcere di Torino dopo la maxi operazione che portò al suo arresto ed a quello di 38 sodali lo scorso 8 marzo.

Cronaca notizie del giorno | Aggiornamento 5 dicembre 2018

‘Ndrangheta, 90-arresti tra italia, Europa e Sud America

Imponente operazione internazionale di polizia, coordinata dalla Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, contro la ‘ndrangheta e le sue proiezioni in Europa e nel Sud America, nei confronti di diversi esponenti di affermate e risalenti famiglie della criminalità organizzata calabrese, operanti principalmente nel cuore della Locride.

Novanta le persone arrestate, in contemporanea, in diversi Stati europei e del Sud America. Tra le accuse: associazione dedita al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, associazione mafiosa, riciclaggio, fittizia intestazione di beni ed altri reati, aggravati dalle modalità mafiose.

(QUI TUTTI I DETTAGLI)

> QUI LE NOTIZIE CRONACA DI NAPOLI

> QUI LE NOTIZIE CRONACA DI ROMA