Me

Mirandola (Modena), incendio nella sede della polizia locale: 2 morti, arrestato un giovane immigrato. Salvini: “Altro che porti aperti!”

Di Donato De Sena
Pubblicato il 21 Mag. 2019 alle 08:16 Aggiornato il 21 Mag. 2019 alle 12:57
Immagine di copertina

INCENDIO POLIZIA LOCALE MIRANDOLADue morti, due feriti in gravi condizioni e 16 intossicati. È il grave bilancio di un incendio che si è sviluppato la notte scorsa nella sede della Polizia locale di Mirandola, in provincia di Modena. Gli uffici della Polizia Municipale avvolti dalle fiamme si trovano al piano terra di un edificio al cui piano superiore ci sono alcune abitazioni. Già dai primi accertamenti compiuti sul posto è emerso che l’incendio che si è sviluppato è di origine dolosa. Un presunto responsabile è stato arrestato.

Qui tutte le notizie di cronaca di TPI

Incendio Polizia Locale Mirandola | 2 morti

Sul posto sono intervenuti carabinieri e vigili del fuoco. L’incendio, sviluppatosi negli uffici della Polizia locale, ha provocato un’esplosione che ha coinvolto un appartamento adiacente, al primo piano, dove sono morte le due persone.  Le due vittime del rogo sono una donna anziana di 86 anni e la sua badante 74enne. L’anziana era allettata. Si trova in condizioni critiche il marito, sempre per via del fumo inalato. L’anziano, anche lui 86enne, è ricoverato in camera iperbarica a Fidenza.

Come riporta la stampa locale, l’incendio si sarebbe sviluppato intorno alle ore 2.40. Le fiamme si sono rapidamente sviluppate e il denso fumo è salito verso l’alto dove si trovano delle residenze. Chi vive in quegli appartamenti è stato sorpreso nel sonno dal fumo.

Incendio Polizia Locale Mirandola | Un arresto

L’uomo arrestato è un giovane immigrato, nordafricano. Secondo indiscrezioni il ragazzo nei giorni scorsi era stato fermato proprio dalla Polizia municipale. E avrebbe deciso di dare fuoco ai locali della Polizia locale forse per una vendetta. Il ragazzo avrebbe prima forzato l’ingresso della struttura al piano terra e poi appiccato l’incendio. In mattinata è previsto un interrogatorio.

Il ragazzo è stato bloccato dai carabinieri di Carpi. Il ragazzo annovera numerosi precedenti penali. Più di recente aveva avuto un decreto di espulsione. È stato arrestato oggi con le accuse di furto aggravato, danneggiamento a seguito di incendio e morte come conseguenza di altro delitto.

Incendio Polizia Locale Mirandola | Salvini: “Arrestato un immigrato, altro che aprire i porti!”

La notizia dell’arresto di uno straniero ha innescato la reazione di Matteo Salvini.

incendio polizia locale mirandola salvini

Il vicepremier su Twitter ha commentato: “Arrestato giovane immigrato nordafricano per il rogo che ha devastato la sede della Polizia locale di Mirandola: due morti, decine di feriti e intossicati. Una preghiera e un abbraccio alle famiglie delle vittime. Altro che aprire i porti! Azzerare l’immigrazione clandestina, in Italia e in Europa, è un dovere morale: A casa tutti!”.

E ancora, ha aggiunto Salvini: “Altro che aprire i porti, come vuole la sinistra, io lavoro per fermare e mandare tutti a casa questi delinquenti. E se minorenne non mi interessa, deve pagare fino in fondo per la sua bestialità. Azzerare l’immigrazione clandestina, in Italia e in Europa, è un dovere morale: a casa tutti, con la Lega si può!”.

Dentro il Rojava, guerra di Siria