Ciao Darwin, il concorrente caduto dai rulli e paralizzato rischia la vita per un’infezione

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 5 Lug. 2019 alle 13:31
0
Immagine di copertina
Paolo Bonolis; Gabriele Marchetti

Il concorrente di Ciao Darwin vittima dell’incidente e paralizzato deve essere operato per via di una infezione.

Non accennano a migliorare le condizioni di salute del concorrente di Ciao Darwin vittima di un incidente durante una puntata del programma di Canale 5. Dopo due mesi, le condizioni cliniche di Gabriele Marchetti restano critiche.

La brutta caduta dai rulli del gioco Genodrome è costata cara al concorrente di 54 anni. L’uomo al momento sarebbe paralizzato dalle spalle in giù e gli unici movimenti in grado di compiere sarebbero la parziale rotazione dell’avambraccio destro, oltre a muovere le dita del piede sinistro.

Le condizioni di salute critiche di Marchetti sono state messe nero su bianco dall’ultimo bollettino medico, in cui si legge che la situazione resta particolarmente preoccupante. Oltre alla paralisi, il concorrente del programma condotto da Paolo Bonolis presenterebbe delle piaghe da decubito dovute proprio all’immobilità a cui è costretto.

Ciao Darwin, “Condannato in un letto a vita”: nuove rivelazioni shock dopo l’incidente sui rulli

I medici hanno disposto una operazione d’urgenza per il concorrente paralizzato, perché alla piaga è subentrata una infezione che potrebbe rivelarsi letale per Gabriele Marchetti.

A intervenire sulla vicenda delicata è stato Piersilvio Berlusconi, che ha commentato l’incidente di aprile e lo stato di salute del concorrente. “Purtroppo gli incidenti possono capitare. Ci dispiace per la persona vittima del gioco di Ciao Darwin e per la sua famiglia. Quel gioco non si farà più. Noi siamo sempre molto attenti”, ha detto il vicepresidente esecutivo e amministrativo di Mediaset.

Anche il conduttore della trasmissione, Paolo Bonolis, cerca di mostrare vicinanza a Marchetti e alla sua famiglia, che continua a mantenere il riserbo. Il concorrente vittima dei rulli al momento è ricoverato presso la clinica Santa Lucia di Roma.

Nel frattempo vanno avanti le indagini della procura di Roma, che ha aperto un fascicolo contro ignoti per lesioni gravi colpose. Da capire se, quel 17 aprile, il livello dell’acqua della piscina sotto ai rulli del Genodrome fosse troppo basso per attutire la caduta del concorrente da due metri di altezza.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.