Coronavirus:
positivi 85.388
deceduti 14.681
guariti 19.758

Il dramma di Salvo Veneziano: “Maniaco e malato”. Minacce orrende alla figlia

Di TPI
Pubblicato il 20 Gen. 2020 alle 08:28 Aggiornato il 20 Gen. 2020 alle 08:45
148
Immagine di copertina
Salvo Veneziano

Il caso Salvo Veneziano al Grande Fratello continua a far discutere. Il concorrente è stato allontanato dal Grande Fratello Vip dopo le sue frasi volgari e sessiste nei confronti di un’altra concorrente, Elisa De Panicis.

“Io, se fossi stato single, c’era quella piccolina lì, quella tutta trasparente, con ‘sto culettino… quella si merita due schiaffi che le devi spezzare la colonna vertebrale”, la dichiarazione shock di Salvo agli altri inquilini della casa non è passata inosservata. Non contento, Veneziano ha terminato dicendo: “Da staccarle la testa e lasciarla con la pelle sul letto perché le ossa me le sono bevute”.

Frasi molto gravi che hanno portato all’espulsione dalla casa.

Salvo ha poi provato a giustificarsi, anche ai microfoni di Striscia La Notizia: “Nella mia ironia ho fatto uno sbaglio dicendo alcune frasi che potevano sembrare aggressive, ma invece nel mio dialetto siciliano significano passione, cuore e amore”.

Ma la bufera non sembra destinata a placarsi. In diretta Domenica Live, la famiglia di Salvo ha raccontato le minacce subite dopo l’episodio.

Queste le parole della moglie Giusy: “Ho parlato con la psicologa del Grande Fratello che mi ha detto che dovevo stargli vicina. Ho cercato di essere più morbida, proprio perché mi avevano detto aiutalo, ma lui ha percepito la mia freddezza. Non condivido quello che ha fatto, ovviamente. Nella vita in generale è più facile additare una persona in un momento di difficoltà che perdonare. Io ho perdonato, perché io marito è una bravissima persona, nella vita aiuta le persone e le donne. è stato proprio messo alla gogna”.

Terribile la testimonianza della figlia di Salvo Veneziano, la 19enne Laura: “Mi dicono: Sei degna di essere figlia di quell’essere, sei da allontanare, vergognati per lo schifo di padre che hai. Mi hanno detto anche: Stai attenta a tuo padre quando sei in casa perché è un maniaco, stai lontana dai tuoi che sono due malati. A scuola no. Le mie amiche mi sostengono sempre. Non mi aspettavo che donne di 40 anni mi attaccassero in questo modo”.

148
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.