Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli

Pillon si scaglia contro il look dei Maneskin: “Arriveremo al reggiseno da uomo”

Immagine di copertina

Dopo i Cugini di Campagna, anche Pillon. Il look dei Maneskin, freschi vincitori degli Mtv Ema, continua a far discutere. Il senatore leghista Simone Pillon si è scagliato in particolare contro l’abito indossato dal frontman della band rivelazione, Damiano David: “I Maneskin a Budapest con tanto di performer (maschietto) in culottes e giarrettiere, ricevono il premio. Tra poco arriveremo al reggiseno da uomo. Ovviamente, una volta preso il microfono, non possono esimersi dal piagnisteo per la sonora bocciatura del Ddl Zan. Guardandoli, mi chiedo: “dove sarebbero le discriminazioni?”, ha scritto su Facebook Pillon, strenuo difensore della “famiglia tradizionale” e uno dei più acerrimi nemici della legge contro l’omotransfobia, affossata al Senato.

L’esponente leghista nel post rincara la dose aggiungendo che se una band “si ispirasse alle radici cristiane d’Europa”, o “se inneggiasse alla difesa della vita dal concepimento” o “se prendesse a tema la lotta alla droga”, probabilmente non raggiungerebbe la stessa forma di successo. “Da giovani che si dicono alternativi e ribelli mi sarei aspettato qualcosa di diverso, che so, sul palco in smoking i maschietti e in abito da sera la signorina, con tanto di dichiarazioni tipo “i bambini hanno il diritto di avere una mamma e un papà””.

In questo caso, secondo Pilon, sicuramente “si sarebbero scordati i premi e gli applausi del mainstream, ma avrebbero dimostrato di essere davvero fuori dagli schemi”. Invece, “è sempre la solita solfa. Auguri”. Il post del senatore non è passato inosservato e ha suscitato diverse reazioni. Non è mancato neppure un commento da parte dello stesso Damiano dei Maneskin, che ironicamente ha ribattuto: “Hai ragione Simo, la prossima volta completo e paPillon”. La band, dopo la vittoria del premio come miglior gruppo rock agli Mtv Ema, aveva dichiarato: “Quest’anno, in particolare, bisogna andare fieri del nostro Paese per i risultati raggiunti non solo da noi ma da tanti sportivi e da tante personalità della cultura. Peccato per i diritti civili, dove continuiamo a rimanere indietro e invece per noi sarebbe stata la vittoria più importante”. Una stoccata che evidentemente a Pillon non è andata giù.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Damiano David/Måneskin (@ykaaar)

Ti potrebbe interessare
TV / Grande Fratello Vip 2021, nomination: i concorrenti nominati oggi, 26 novembre
TV / Grande Fratello Vip 2021, eliminati oggi: chi è stato eliminato?
TV / Dalla questione dei tg regionali alle diatribe con Usigrai: tutti i rompicapo di “mamma Rai”
Ti potrebbe interessare
TV / Grande Fratello Vip 2021, nomination: i concorrenti nominati oggi, 26 novembre
TV / Grande Fratello Vip 2021, eliminati oggi: chi è stato eliminato?
TV / Dalla questione dei tg regionali alle diatribe con Usigrai: tutti i rompicapo di “mamma Rai”
TV / The Voice Senior 2021 streaming e diretta tv: dove vedere la prima puntata
TV / The Voice Senior 2021: i concorrenti della seconda edizione
TV / The Good Doctor 4: le anticipazioni (trama e cast) della 18esima puntata
TV / Quarto Grado: anticipazioni e ospiti di oggi, 26 novembre 2021
TV / The Voice Senior 2021: il meccanismo del talent show musicale di Rai 1
TV / The Voice Senior 2021: le anticipazioni della prima puntata
TV / The Good Doctor 4 streaming e diretta tv: dove vedere la puntata di oggi, 26 novembre