Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Opinioni

Armageddon Italia: svuotare i supermercati è il modo “migliore” per soccombere al Coronavirus (e alla paura)

Immagine di copertina

Guardate questi scaffali vuoti, questi negozi presi d’assalto e spogliati, le semplici tracce della nostra ansia di devastazione quando comanda la paura: il saccheggio e l’accaparramento (anche quando educatamente paghiamo alla cassa) non sono il punto più alto della nostra lotta darwiniana per sopravvivere – come crede qualcuno – ma il festival dell’inutile.

Svuotare un supermercato non ci serve per uscire dall’incubo, ci aiuta a precipitarci dentro. Se si volesse essere altrettanto brutali bisognerebbe dire: con la paura e la dispensa piena si dura meno che con la dispensa vuota ma senza paura: è un’equazione infallibile.

coronavirus supermercati

Perché il problema non è più la dispensa, ma la paura. Non si tratta di fare moralismo: è una delle grandi leggi degli umani nei momenti in cui i comportamenti collettivi rompono i codici dati.

Non stiamo entrando dentro un bunker per sopravvivere all’inverno nucleare, infatti, stiamo affrontando un’influenza brutta, contagiosa, inquietante che ammazza 2,4 persone su 100 contagiati.

Non va sottovalutata in nessun caso, ovvio, ma non si deve perdere mai di vista la reale dimensione del problema. Tuttavia, spiegano i virilogi, c’è un unico fattore che può far crescere il tasso di mortalità di una epidemia: il caos.

La paura, dunque, è la benzina che alimenta il caos, l’unico fattore che rende la sopravvivenza più difficile. Perché, per quanto possa sembrare strano, le complicazioni fanno più danni del virus. Guardate questi scaffali, dunque, questi negozi e pensate a questa cosa: non ci si salva imitando il cattivo cinema, ma tenendo la testa sulle spalle.

Leggi anche:

Cornavirus, diretta 24 febbraio: le ultime notizie dall’Italia

Siamo l’Italia, non la Cina: chi si trova nella zona rossa è uno di noi, non un appestato (di Luca Telese)

Coronavirus, assalto ai supermercati nella zona rossa – LE FOTO

Video-reportage dalla zona rossa del Coronavirus: l’incubo degli abitanti con la vita sospesa (di Selvaggia Lucarelli)

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Cagliari, si dà fuoco per protesta davanti a un bar per lavoro non pagato: muore operaio 51enne
Cronaca / Covid, oggi 2.985 casi e 65 morti: tasso di positività allo 0,9%
Cronaca / Test medicina 2021, la graduatoria: come leggere i risultati e immatricolarsi
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Cagliari, si dà fuoco per protesta davanti a un bar per lavoro non pagato: muore operaio 51enne
Cronaca / Covid, oggi 2.985 casi e 65 morti: tasso di positività allo 0,9%
Cronaca / Test medicina 2021, la graduatoria: come leggere i risultati e immatricolarsi
Cronaca / Milano, due operai trovati morti congelati nel deposito di azoto di un ospedale
Cronaca / Lega, Pillon contro Morisi: “Non mi è mai piaciuto, certe cose le sapevano tutti”
Cronaca / Il festino, la perquisizione, la droga: così è nata l’inchiesta su Luca Morisi
Cronaca / Covid, via libera del Cts all’aumento della capienza massima di stadi, teatri e cinema
Cronaca / Caso Consip: Tiziano Renzi rinviato a giudizio per traffico d’influenze. Un anno a Verdini per turbativa d’asta
Cronaca / Covid, oggi 1.772 casi e 45 morti: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Roma, protesta davanti al dipartimento urbanistica. Patrizia Prestipino: “Solidarietà ai cittadini”