“La sinistra difende l’immigrazione in qualsiasi forma”: La Russa commenta il sequestro dell’autobus a Milano

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 25 Mar. 2019 alle 10:59 Aggiornato il 25 Mar. 2019 alle 11:28
0
Immagine di copertina
Ignazio La Russa e Ousseynou Sy, l'autista che ha incendiato il bus a Milano

Ignazio La Russa, parlamentare di Fratelli d’Italia, ha commentato la tragedia sfiorata del 20 marzo 2019 quando l’autista Ousseynou Sy ha dato fuoco a un bus che trasportava una scolaresca di 51 studenti nella provincia di Milano.

In un’intervista rilasciata al quotidiano La Verità, La Russa ha attaccato la sinistra sul tema dell’immigrazione. L’ex ministro della Difesa ha fatto una dichiarazione molto forte, utilizzando un paragone considerato da molti fuori luogo.

Secondo La Russa, infatti, il centrosinistra avrebbe in qualche modo giustificato il gesto dell’autista di origini senegalesi che ha sequestrato e incendiato l’autobus tenendo in ostaggio i ragazzini.

“Per furore neoideologico – ha dichiarato Ignazio La Russa a La Verità – la sinistra difende l’immigrazione in qualsiasi forma. Purtroppo è incapace di condannare fino in fondo le motivazioni di questo gesto terroristico. Ma io queste cose le ho già viste ai tempi delle Brigate Rosse, che erano considerate ‘sedicenti’ e niente di più che fascisti mascherati”.

L’esponente di Fratelli d’Italia si riferisce alla frase dell’ex ministra Livia Turco che, nella trasmissione Agorà, aveva commentato il gesto di Ousseynou Sy.

“Vanno compresi, nel senso che bisogna comprenderne le ragioni. Ribadisco che vanno condannati”, aveva detto la Turco.

Chi è Ousseynou Sy, l’autista che ha dato fuoco allo scuolabus a Milano

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.