Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Vinci Salvini diventa sfotti Salvini: la contro-iniziativa virale lanciata da Chef Rubio

Di Laura Melissari
Pubblicato il 11 Mag. 2019 alle 09:48 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:46
0
Immagine di copertina

Vinci Salvini Sfotti Salvini | Chef Rubio non ama Salvini, e non è un mistero. Stavolta il noto cuoco e volti tv lancia un’iniziativa social contro il gioco Vinci Salvini, promosso dal ministro dell’Interno e che ha già scatenato polemiche e critiche.

Il meccanismo del gioco, giunta alla sua seconda edizione dopo la prima lanciata prima delle elezioni politiche 2018, è semplice: chi mette più like o retwitta i post del ministro vince un selfie, una telefonata o perfino un incontro con il “Capitano”. Chef Rubio ha colto la palla al balzo per lanciare lo Sfotti Salvini.

“Gioca e sfotti Matteo Salvini. Vai ai suoi incontri pubblici e perculalo. Lui invece di essere a lavoro è in giro a gettare fumo negli occhi? Tu bacialo in bocca! Lui dà addosso ai migranti? Tu ricordagli quanto è ignorante! Lui supporta i neofasci? Tu ricordagli le indagini”.

Si tratta di un gioco, quello dei selfie “molesti” con Salvini, che già va avanti da un po’ come dimostrano i casi del ragazzo sardo, delle due ragazze che si sono baciate o della “ragazza terrona” poi minacciata pesantemente sui social.

“Sfotti Salvini! Prova a dargli un bacio gay oppure imbarazzalo in luoghi pubblici o comizi! Ogni volta che viene in città avvicinalo fingendo di essere un cog… dei suoi e poi, cellulare alla mano, filma la tua impresa e postala sui social”, spiega ancora Chef Rubio Sfotti Salvini.

Ma qual è il premio per chi vince? “Vinci che prima o poi te lo levi da’r c…”.

In pochissimo tempo il post è diventato virale, scatenando accese discussioni su Twitter.

Qui il video di Chef Rubio Sfotti Salvini:

“Vinci Salvini” è il simbolo perfetto di una classe politica sempre più trash e sempre meno umana (di I. Melio)

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.