Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Lgbt, la ministra di Orban risponde all’Ue: “Non insegnateci come educare i nostri figli”

Immagine di copertina

“Nessuno dovrebbe permettere di forzare i genitori ungheresi ad accettare che i loro figli possano ricevere un’educazione sessuale senza il loro esplicito consenso”. La ministra della giustizia unghere Judit Varga scrive una lettera all’Europa.

“Bruxelles non può dettare ai genitori ungheresi come educare i loro figli”, aggiunge, difendendo la controversa legge sui Lgtb. “La norma giuridica, criticata dalla Commissione, tratta solo il modo di educare i figli minori”, sottolinea la ministra. Secondo il governo ungherese, i minori devono essere difesi nelle scuole, nel rapporto coi media, e su internet da contenuti non idonei alla loro età sul tema della sessualità. “Fornire ai bambini educazione sessuale è competenza unicamente dei genitori, per questo la legge vieta ogni propaganda che contenga informazioni sulla sessualità”, insiste Varga, aggiungendo poi che lo Stato non si immischia, invece, nella vita sessuale dei maggiorenni.

L’antefatto

Nella giornata di ieri, mercoledì 30 giugno, è stata resa nota la volontà da parte dell’Ue di presentare un ricorso dinanzi alla Corte di Giustizia europea contro la legge ungherese che vieta la “promozione dell’omosessualità” ai minori e ritenuta da diversi governi dei Paesi dell’Unione un provvedimento discriminatorio verso le persone Lgbtq.

Leggi anche: 1. Ungheria, Orban: “La nostra legge non è contro i gay ma sulle famiglie, non la ritiriamo” /2. Salvini difende Orban sulla legge anti-gay: “Ogni stato è libero, no a intromissioni”

3. L’ipocrisia dell’Europa che fa la morale a Orban ma chiude gli occhi sulle violazioni di Erdogan (di G. Cavalli) /4. Dal Vaticano a Orban, passando per Salvini e Meloni: in Europa è in atto un’offensiva contro i diritti Lgbt

Ti potrebbe interessare
Esteri / Per 11 giorni aggrappati al timone di una petroliera: tre migranti sopravvivono alla traversata dalla Nigeria alle Canarie
Esteri / L’allarme di Kiev: “Navi russe con 84 missili nel Mar Nero e nel Mediterraneo”
Esteri / Qatar, un alto dirigente ammette che i lavoratori morti per preparare i Mondiali sono stati “tra i 400 e i 500”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Per 11 giorni aggrappati al timone di una petroliera: tre migranti sopravvivono alla traversata dalla Nigeria alle Canarie
Esteri / L’allarme di Kiev: “Navi russe con 84 missili nel Mar Nero e nel Mediterraneo”
Esteri / Qatar, un alto dirigente ammette che i lavoratori morti per preparare i Mondiali sono stati “tra i 400 e i 500”
Esteri / “Diritti tutelati dalla legge”: la Cina si difende dalle accuse di repressione del dissenso per le politiche anti-Covid
Esteri / Iran, 16enne uccisa perché indossava un cappello da baseball al posto dell’hijab
Esteri / Mondiali, famiglie dei calciatori dell’Iran minacciate: “Violenze e torture se manifesteranno ancora contro il regime”
Esteri / Va dall'oculista per un banale controllo agli occhiali e torna a casa cieco
Esteri / Wikileaks, Lula chiede la liberazione di Assange: “Che crimine ha commesso?”
Esteri / Patrick Zaki, udienza aggiornata al 28 febbraio. Gli attivisti: “Memoria difensiva inascoltata”
Esteri / Ucraina, Kiev ripiomba nel buio: “Possiamo garantire la corrente massimo 6 ore al giorno”