Covid ultime 24h
casi +14.078
deceduti +521
tamponi +267.567
terapie intensive -43

Coronavirus, ultime notizie dal mondo. Israele decide il terzo lockdown da inizio pandemia. Pfizer: “Su variante inglese cauto ottimismo”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 24 Dic. 2020 alle 06:23 Aggiornato il 24 Dic. 2020 alle 21:43
1
Immagine di copertina
Credit: Pixabay

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS, ULTIME NOTIZIE DAL MONDO – La variante del Covid scoperta nel Regno Unito continua a destare preoccupazione: scoperta una nuova seconda variazione. Qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia. Di seguito gli aggiornamenti dal mondo sul Covid di oggi, giovedì 24 dicembre 2020, in tempo reale.

CORONAVIRUS NEL MONDO: LA DIRETTA

Ore 21,30 – Ceo Pfizer “cautamente ottimista” su variante inglese – L’amministratore delegato di Pfizer, Albert Bourla, si dichiara “cautamente ottimista” sull’efficacia vaccino contro la nuova variante inglese del coronavirus. “Abbiamo già analizzato alcuni dati e sembra che questo nuovo ceppo sia altrettanto sensibile” al vaccino, ha detto Bourla durante un town hall a Navajo. “Stiamo facendo studi specifici – ha aggiunto – che saranno completati nel giro di 10 giorni o due settimane”

Ore 15,00 – Fauci compie 80 anni, ma festa a sorpresa 72 ore prima – Come si stupisce un marito con una festa a sorpresa per gli 80 anni dopo che gliela si è già organizzata per i 50, 60 e 70? Questo si deve essere chiesta la moglie di Anthony Fauci, Christine Grady, che lo sposò nel  1985, l’anno dopo che era diventato direttore dell’Istituto nazionale di allergia e malattie infettive americano  (Niaid). L’ottantesimo compleanno del più noto immunologo americano cade alla vigilia di Natale e Christine, anche lei pezzo grosso della medicina e a capo di un Dipartimento nazionale di bioetica, si era già organizzata per una cenetta a casa con il marito (nel rispetto delle regole anti-Covid) con videochiamata alle tre figlie che vivono in altre città. Domenica scorsa, però, lo ha sorpreso ancora una volta: alle 17,30 la scorta che lo protegge dopo le minacce ricevute per il suo impegno nell’emergenza Covid ha prelevato Fauci al lavoro mettendogli insolitamente fretta per il rientro a casa. Lì c’erano ad attenderlo su Zoom una quindicina dei suoi amici più cari in collegmaneto dagli Stati Uniti, dai Caraibi, dalla Svizzera e dall’Italia, il Paese delle sue radici siciliane. Tutti insieme lo hanno accolto sul computer acceso urlandogli “Surprise!”, come lo stesso Fauci ha raccontato al Guardian.

Ore 11.40 – In Germania 32mila contagi in 24 ore e 802 morti – La Germania ha registrato 32.195 nuovi contagi da Covid-19 nelle ultime 24 ore, quasi 1.800 in piu’ rispetto a una settimana fa, mentre il numero di morti ha raggiunto 802 unita’, 104 in piu’ rispetto allo scorso giovedi’.  In Germania, il numero massimo di nuovi contagi e’ stato raggiunto venerdi’ scorso, con 33.777 nuovi positivi – con i circa 3.500 casi in piu’ dallo Stato federale del Baden-Wurttemberg che non erano comparsi nel conteggio del giorno precedente- mentre quello dei morti e’ stato registrato ieri, con 962. Secondo i dati del Robert Koch Institute di virologia, aggiornati a mezzanotte, il numero di positivi da quando e’ stato annunciato il primo contagio nel Paese a fine gennaio ammonta a 1.587.115, con 28.770 morti.

Ore 10,35 – Nuovo record di contagi in Russia, picco anche a Mosca – In Russia, nuovo record di contagi giornalieri da Covid-19: 29.935 nuovi casi da Covid-19 oltre a 635 morti. In totale, dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati registrati 2.963.688 casi di coronavirus nelle 85 regioni del Paese. Con i decessi avvenuti nelle ultime 24 ore, il numero totale di morti per covid-19 ammonta a 53.096. A Mosca, principale focolaio del Paese, nell’ultimo giorno sono stati rilevati 8.203 casi, un nuovo massimo giornaliero e 76 morti. Nella seconda città del Paese, San Pietroburgo, dove gli ospedali lavorano al limite delle loro capacità, nele ultime 24 ore si sono registrati 3.752 contagi e 72 decessi. La Russia finora non ha inasprito le restrizioni sanitarie e si è impegnata nella campagna di vaccinazione iniziata nel Paese nelle scorse settimane. Il sindaco della capitale, Sergey Sobianin, ha avvertito che la città potrà tornare a una vita senza restrizioni – telelavoro, reclusione degli anziani, orari limitati per ristoranti, caffè e bar e capacità ridotta in cinema, teatri e sale da concerto- solo dopo una vaccinazione di massa della popolazione.

Ore 10,10 – In Germania, 32mila contagi in 24 ore e 802 morti – La Germania ha registrato 32.195 nuovi contagi da Covid-19 nelle ultime 24 ore, quasi 1.800 in più rispetto a una settimana fa, mentre il numero di morti ha raggiunto 802 unità, 104 in più rispetto allo scorso giovedì.     In Germania, il numero massimo di nuovi contagi è stato raggiunto venerdì scorso, con 33.777 nuovi positivi – con i circa 3.500 casi in più dallo Stato federale del Baden-Württemberg che non erano comparsi nel conteggio del giorno precedente- mentre quello dei morti è stato registrato ieri, con 962.     Secondo i dati del Robert Koch Institute di virologia, aggiornati a mezzanotte, il numero di positivi da quando è stato annunciato il primo contagio nel Paese a fine gennaio ammonta a 1.587.115, con 28.770 morti.

Ore 9,30 – Variante inglese, Pechino blocca i voli da e per il Regno Unito – La Cina ha sospeso tutti i collegamenti aerei tra Cina e Regno Unito, in relazione  al possibile impatto della nuova variante del coronavirus rilevata nel Regno Unito. Lo ha reso noto il portavoce del ministero degli Esteri, Wang Wenbin.

Ore 07,00 – Israele decide il terzo lockdown da inizio pandemia – Il consiglio israeliano per il coronavirus ha approvato un nuovo lockdown, il terzo dall’inizio della pandemia, che entrerà in vigore da domenica prossima. La nuova chiusura delle attività durerà almeno due settimane e ha lo scopo di tenere sotto controllo l’epidemia.

Ore 06,30 – Usa, oltre un milione di americani già vaccinati – Oltre un milione di persone hanno ricevuto la prima dose del vaccino contro il Covid-19 negli Stati Unici, lo ha detto il direttore dei Centri di Controllo e Prevenzione delle malattie (Cdc) Robert Redfield. “Gli Stati Uniti hanno raggiunto oggi una prima ma importante pietra miliare: le giurisdizioni hanno comunicato che oltre un milione di persone hanno ricevuto la prima dose del vaccino nella campagna iniziata dieci giorni fa”.

Ore 06,00 – Usa: coronavirus non ferma viaggi e celebrazioni di Natale – Il coronavirus non ferma i viaggi e le celebrazioni natalizie in America. Uno studio di LifeWay Research segnala come il 93% degli adulti americani intenda comunque celebrare il 25 dicembre, quasi la stessa percentuale rilavata nel 2010 quando era risultata pari al 91%.  Il cattolici (98%) e i protestanti (95%) non rinunciano alle celebrazioni così come l’88% di coloro che non sono affiliati ad alcuna Chiesa e l’81% degli altri gruppi religiosi. “Per i cristiani il Natale ha un profondo significato religioso perché si celebra la nascita di Gesù  ma anche coloro che non hanno fede celebrano secondo le tradizioni culturali collegate al Natale”, osserva il direttore esecutivo di LifeWay, Scott McConnell.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE, COSA È SUCCESSO IERI NEL MONDO

Canada, dopo Pfizer approvato anche vaccino Moderna – Il Canada ha approvato il vaccino contro il Covid-19 sviluppato dall’americana Moderna; si tratta del secondo siero che ottiene il via libera alla distribuzione dopo quello di Pfizer/BioNTech. La decisione fa del Canada il secondo Paese, dopo gli Usa, ad aver approvato il vaccino Moderna. L’annuncio è stato dato dal ministero della Salute.

Repubblica ceca, nuove restrizioni: niente Capodanno – La Repubblica Ceca chiuderà tutti i negozi e servizi non essenziali e imporrà un regime più rigido di coprifuoco a partire da domenica, per contenere la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato il ministro della Salute,Jan Blatny. Il governo ha approvato la misura che di fatto impone un lockdown al Paese di 10,7 milioni di abitanti, durante le festività natalizie e annulla le celebrazioni di Capodanno. La decisione è arrivata dopo che ieri i contagi giornalieri hanno superato la soglia dei 10mila, per la prima volta dal 6 novembre.

Covid: seconda variante in Gb, restrizioni viaggi da Sudafrica – La seconda variante del nuovo Coronavirus scoperta nel Regno Unito è legata a persone che sono arrivate nel Paese dal Sudafrica e dunque il governo di Londra imporrà restrizioni “immediate” ai viaggi e quarantene rigorose alle persone che sono rientrate dal quel Paese nelle ultime due settimane. Lo ha reso noto il ministro della Sanità britannico, Matt Hancock. La variante del SARS-CoV-2 sembra contenere più mutazioni di quella che ha cominciato ad estendersi con rapidità nel sud dell’Inghilterra.

Regno Unito, seconda nuova variante “altamente preoccupante” – La seconda nuova variante del Covid-19 rilevata nel Regno Unito è “altamente preoccupante, perché è ancora più contagiosa e sembra essere ulteriormente mutata”. Lo ha dichiarato il ministro della Salute britannico, Matt Hancock, assicurando che i due casi accertati, che avevano avuto contatti con casi arrivati dal Sudafrica, e il loro entourage stretto,  sono stati messi in quarantena.

Londra, rilevata un’altra nuova variante in Gb – “Si tratta di una notizia che nessuno vorrebbe dare”: così il ministro della Salute britannico, Matt Hancock in conferenza stampa ha annunciato che nel Regno Unito è stata rilevata un’altra nuova variante del Covid-19, di cui finora sono stati accertati due casi. Si tratta di contatti di casi che sono arrivati dal Sudafrica nelle ultime settimane. Lo riporta Sky News.

Usa raddoppiano ordini vaccini Pfizer a 200 milioni dosi – Gli Stati Uniti hanno raddoppiato il loro ordinativo del vaccino Pfizer/BioNTech contro il Covid-19, portando il totale delle dosi acquistate a 200 milioni per una spesa di circa 4 miliardi di dollari. Lo riporta il Financial Times.     Pfizer ha acconsentito a fornire 100 milioni di dosi addizionali entro luglio 2021; di questo secondo lotto, 70 milioni di dosi arriveranno entro la fine di giugno. L’accordo originario firmato l’estate scorsa dal governo americano era per 100 milioni di dosi con un’opzione per ulteriori 400 milioni.

Oms, variante inglese sembra più contagiosa in bimbi – L’Oms ritiene che la mutazione inglese del nuovo coronavirus possa essere “più facilmente trasmissibile da giovani e bambini” ma “sono in corso” più studi al riguardo: lo ha rilevato l’inviato speciale dell’organizzazione Onu per il Covid, David Nabarro.    Adesso il timore, almeno in Gran Bretagna, dove la variante si è diffusa con molta celerità, è che questo possa possa compromettere l’attesa riapertura delle scuole dopo le vacanze natalizie.      Intanto, il professor Mark Harris, virologo all’Università di Leeds, ha avvertito che “ci sono timori che se davvero il virus si replica e cresce meglio nei bambini, si abbia un effetto di amplificazione su tutta la popolazione del Regno Unito”.

Kurz,”Vaccinazione segna inizio vittoria contro pandemia”  – In Austria domenica alle ore 9 sarà somministrato il primo vaccino contro il coronavirus; e il cancelliere austriaco Sebastian Kurz (OeVP) nel presentare il V-Day ha detto che “la vaccinazione segna l’inizio della vittoria contro la pandemia”. Il vaccino sarà effettuato alla MedUni di Vienna da Ursula Wiedermann-Schmid, presidente della società austriaca di vaccinologia, e da Thomas Szekeres, a capo dell’associazione dei medici austriaci. Le prime persone che in Austria riceveranno il vaccino contro il Covid-19 saranno pazienti ad alto rischio.

Anche Svizzera avvia campagna vaccinazioni – La Svizzera ha avviato la campagna di vaccinazione per il Covid : una 90enne ospite di una casa per anziani nella regione di Lucerna è stata la prima a ricevere il siero sviluppato da Pfizer/BioNTech, approvato quattro giorni fa dalle autorità. “Sono molto soddisfatto. Queste vaccinazioni sono un elemento importante nella lotta al coronavirus”, ha commentato il responsabile dei servizi sanitari regionali Guido Graf. La Svizzera con i suoi 8,6 milioni di abitanti ha registrato finora oltre 415 mila casi di Covid e più di 6.300 morti.

Festa con la famiglia al Ringraziamento, lascia capo task-force Usa – Esce di scena Deborah Birx, la 64enne alto responsabile della task force della Casa Bianca per il Coronavirus: lei stessa ha annunciato che si farà da parte (pur senza precisare quando) perché si è scoperto che, in barba alle regole anti-Covid, per la festa di Thanksgiving a fine novembre aveva organizzato una riunione familiare con tre generazioni di parenti in una sua proprietà nel Delaware. Nota a livello mondiale per i suoi studi sull’Aids, Birx è una delle colonne dell’amministrazione sanitaria americana, volto noto anche al grande pubblico perché apparsa spesso al fianco dello stesso presidente Donald Trump e dell’immunologo, Anthony Fauci, nei briefing alla stampa sul Covid. La scienziata ha lavorato con tutte le ultime amministrazioni Usa, a partire da Reagan; e pare stesse cercando una posizione anche nel futuro governo Biden. E’ però inciampata in una delle regole che lei stessa aveva più volte sollecitato agli americani di rispettare, limitare viaggi e riunioni famigliari allargate nei giorni del Ringraziamento. Si è messa in viaggio da Washington D.C. fino al Delaware riunendo, in una sua proprietà sull’isola di Fenwick, non solo figlia e genero, con tanto di nipoti, ma anche gli anziani genitori. La notizia è emersa domenica ed è scoppiato un putiferio. Tra l’altro, mentre soggiornava nel Delaware, aveva concesso un’intervista alla Cbs in cui aveva rimbrottato gli americani che avevano “commesso errori” mettendosi in viaggio durante il Ringraziamento e che a quel punto “dovevano presumere di esser rimasti contagiati”.

Israele: positiva a Covid la giudice del processo a Netanyahu – Positiva al Covid Rivkah Friedman-Feldman, magistrato della corte distrettuale di Gerusalemme chiamata a presiedere il collegio giudicante nei confronti del premier Benjamin Netanyahu, accusato di frode, corruzione e abuso di fiducia. Un portavoce del tribunale ha fatto sapere che ha sintomi lievi e resterà in quarantena almeno fino al 1 gennaio. Non è chiaro se questo avrà ripercussioni sulla prossima udienza del processo al leader del Likud, fissata per il 13 gennaio.

Turchia, muore il vicario apostolico di Istanbul – E’ morto nella tarda serata di ieri, a causa del coronavirus, il vicario apostolico di Istanbul e presidente della Conferenza episcopale turca mons. Rubén Tierrablanca González. Dopo aver contratto il Covid-19 era stato ricoverato agli inizi di dicembre all’ospedale universitario di Koç. Le sue condizioni si erano subito rivelate critiche tanto da essere messo in terapia intensiva e intubato, informa il Sir.

Pfizer: “Variante britannica? Improbabile intacchi efficacia vaccino” – “E’ abbastanza improbabile” che le mutazioni riscontrate nella variante inglese del Covid “vadano a inficiare l’efficacia del vaccino” Pfizer. Lo ha detto in conferenza stampa il direttore medico di Pfizer Italia, Valentina Marino, spiegando che sulla variante “sono stati avviati test la scorsa settimana”.

Austria, aprono impianti sci ma alcune località chiuse – Scatta domani in Austria la stagione invernale con gli impianti di risalita aperti per sciatori locali giornalieri e nel rispetto delle misure anti-Covid. Apriranno le piste del comprensorio di Kappl nella valle di Paznaun. Resta chiuso il collegamento sciistico transfrontaliero tra Austria e Svizzera anche a seguito dei vincoli di quarantena da rispettare per chi fa rientro sul territorio austriaco.     Nessuna pista aperta, quindi, tra la nota località di Ischgl, l’‘Ibiza delle Alpi’ nel febbraio scorso ribattezzata ‘detonatore’ del Covid-19 in Europa, e la stazione sciistica svizzera di Samnaun che dista pochi chilometri dal confine italiano di Passo Resia. In Tirolo domani aprirà anche la famosa stazione sciistica di Kitzbuehel. Resta chiuso il Silvapark di Galtuer nel vasto comprensorio della Silvretta Arena. Saranno, invece, aperte le piste da sci di fondo tra Ischgl e Galtuer, i sentieri escursionistici invernali e le piste di pattinaggio.

Si leva mascherina a funerale, premier scozzese si scusa – La premier scozzese Nicola Sturgeon si è scusata per essersi tolta “brevemente” la mascherina durante la veglia funebre per un funzionario governativo morto di Covid. “E’ stato uno stupido errore e sono veramente dispiaciuta”, ha ammesso la leader scozzese, dopo che il Sun ha pubblicato una sua foto mentre parlava con tre persone a distanza di sicurezza ma a viso scoperto. “Parlo tutti i giorni dell’importanza della mascherina, quindi non metterò nessuna scusa. Ho sbagliato, me ne pento e mi dispiace”, ha affermato la Sturgeon, criticata dai conservatori per aver dato il cattivo esempio.

Paura variante, anche Singapore chiude a passeggeri da Regno Unito – Si allunga la lista dei Paesi che vietano l’ingresso ai viaggiatori provenienti dal Regno Unito per timore della nuova variante di coronavirus ritenuta più aggressiva. Anche Singapore ha adottato le stesse restrizioni, respingendo “chiunque sia stato in Gran Bretagna negli ultimi 14 giorni”. La decisione si applica “anche a coloro che hanno già ottenuto l’autorizzazione a entrare” nel Paese asiatico. Quanto ai cittadini di Singapore e ai residenti, dovranno sottoporsi a tampone e fare 14 giorni di quarantena.

Arrivati a Calais primi passeggeri provenienti dal Regno Unito – Sbarcati a Calais, in Francia, in primi passeggeri provenienti dal Regno Unito dopo che ieri sera Parigi ha riaperto il traffico sul Canale della Manica, richiedendo però obbligatoriamente ai viaggiatori di presentare un test negativo al Covid. Il traghetto ‘Cotes des Flandres’, il primo a lasciare Dover dopo il via libera francese, è arrivato alle 3.30 di mattina, seguito da una seconda imbarcazione.     Con l’accordo raggiunto ieri da Francia e Regno Unito, sono ripresi i collegamenti ma limitati a “cittadini francesi, persone residenti in Francia e coloro con ragioni legittime”, tutti obbligati a presentare un tampone negativo al Covid effettuato nelle ultime 72 ore.

In Germania quasi 25 mila nuovi casi e 962 morti – In Germania nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 24.740 casi di coronavirus e 962 morti. Lo ha riferito il Robert Koch Institute (Rki).

Manica: camionisti che lasciano Regno Unito faranno test rapido – I conducenti di mezzi pesanti rimasti bloccati nel Kent dopo la chiusura della frontiera francese potranno attraversare il canle della Manica una volta superato con esito negativo un test rapido per il Covid. E’ questo, annuncia il ministero dei Trasporti britannico, il compromesso raggiunto tra Londra e Parigi, che ha riaperto il transito dal Regno Unito per i “viaggi essenziali” dopo aver bloccato la circolazione di persone e merci ieri allo scopo di arginare la nuova variante del coronavirus identificata in Gran Bretagna. “Tutti i conducenti di camion, indipendentemente dalla loro nazionalità, dovranno essere sottoposti a uno screening che fornisce un risultato in circa 30 minuti”, ha affermato in un comunicato il ministero, “questo protocollo sarà rivisto il 31 dicembre ma “potrebbe rimanere in vigore fino al 6 gennaio”. Il blocco ha causato forti ingorghi a Dover, dove al momento sono fermi circa 3 mila Tir.

Brasile ancora una volta vicino ai 1.000 morti al giorno – Il Brasile ha confermato 968 morti in più per il nuovo coronavirus e altre 55.202 infezioni nelle ultime 24 ore, cifre che confermano l’accelerazione della pandemia osservata nelle ultime settimane nel paese, ha riferito il governo. Secondo l’ultimo bollettino epidemiologico emesso quotidianamente dal Ministero della Salute, il gigante sudamericano ha oggi un totale di 188.259 morti e 7.318.821 casi confermati di malattia.

Perù, 17° paese a superare 1 milione di casi – Il Perù è diventato ieri il 17° paese al mondo e il 6° nelle Americhe per superare la barriera infettiva del Covid-19, con un totale di 1.000.153 casi confermati. Nelle ultime 24 ore sono state rilevate 1.660 nuove infezioni da coronavirus, proprio mentre il governo ha inasprito alcune misure durante le vacanze di Natale e Capodanno, nel tentativo di evitare che si scateni una seconda ondata dopo che il numero di ricoveri è di nuovo in aumento. Sono 45 persone le persone morte di covid-19, una delle cifre più basse delle ultime settimane, portando a 37.218 il numero di decessi confermati per la malattia. Ciò significa che il Perù ha ancora uno dei più alti tassi di mortalità al mondo per covid-19, con 114 morti ogni 100.000 abitanti.

Leggi anche: 1. “Mi hanno picchiato e minacciato. In Libia ho pensato di morire”, a TPI parla uno dei pescatori di Mazara del Vallo; // 2. Emma, tra le prime italiane a sottoporsi al vaccino negli Usa, a TPI: “È la luce in fondo al tunnel”; // 3. Autocertificazione Natale 2020, ecco il modulo in pdf da scaricare per gli spostamenti durante le feste; // 4. Spostamenti in zona rossa: i chiarimenti del Viminale per non prendere multe; // 5. “Sul piano di vaccinazione altri Paesi pronti da mesi. In Italia tutto in ritardo, avremo grossi problemi”. Dagli Usa parla a TPI il prof Enrico Bucci

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.