Coronavirus, ultime notizie dal mondo. Superati i 20 milioni di contagi. Putin: “La Russia ha registrato il primo vaccino”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 11 Ago. 2020 alle 06:26 Aggiornato il 11 Ago. 2020 alle 19:05
19
Immagine di copertina
Credit: ANSA/ ANDREA FASANI

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – Non sembra frenare la sua corsa l’epidemia di Coronavirus che finora ha contagiato oltre 20 milioni di persone in tutto il mondo, uccidendone più di 700mila. Qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia. Di seguito le ultime notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, martedì 11 agosto 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 19,00 – Catalogna: “curva contagi stabilizzata” – La Catalogna, una delle aree della Spagna più colpite dall’epidemia di Coronavirus, è riuscita a “stabilizzare” la curva dei contagi. Lo ha comunicato in conferenza stampa il segretario alla Salute della Generalitat, Josep Maria Argimon, affermando che il numero di riproduzione di base R0 è sceso sotto l’uno, assestandosi a 0,93.

Ore 17,30 – Germania: dubbi su qualità e sicurezza vaccino russo – La Germania ha sollevato dubbi sulla qualità e sulla sicurezza del vaccino russo contro il Coronavirus, sottolineando che l’approvazione del farmaco viene concessa nell’Unione Europea solo dopo i test clinici completi. “La sicurezza dei pazienti è la massima priorità” ha affermato una portavoce del ministero della Salute tedesca.

Ore 14.50 – Rave da 10mila persone spaventa la Francia – Un rave da oltre 10mila persone che va avanti da tre giorni: in Francia, a Lozere, il rave party non autorizzato è diventato una potenziale bomba per i contagi da Coronavirus e, mentre l’evento volge al termine, le autorità sanitarie stanno tentando di allestire dei posti di controllo nel tentativo di evitare il peggio. La festa era iniziata sabato sera e si è protratta fino a questa sera, in una regione rurale finora a basso tasso di contagi.

Ore 13.44 – Da Ue primo pacchetto aiuti a 8 Paesi vicini. La Commissione europea ha raggiunto intese con 8 Paesi per dare un sostegno finanziario per la crisi del Coronavirus. Albania (180 milioni di euro), Georgia (150 milioni), Giordania (700 milioni), Kossovo (100 milioni), Moldova (100 milioni), Montenegro (60 milioni), Nord Macedonia (160 milioni) e Ucraina (1,2 miliardi di euro) sono destinatari del primo pacchetto di aiuti sui 3 miliardi stanziati a Bruxelles per 10 Paesi. A questi primi otto che hanno già il memorandum d’intesa, si aggiungono Tunisia e Bosnia-Erzegovina, secondo quanto stabilito in aprile dalla Commissione.

Ore 11.10 – Putin: “La Russia ha registrato il primo vaccino” – Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato la registrazione del primo vaccino contro il Coronavirus. “Stamattina e’ stato registrato il vaccino contro il coronavirus per la prima volta al mondo”, ha detto il presidente in una riunione del governo. “So che il vaccino funziona in modo abbastanza efficace, garantisce “un’immunità” stabile e, ripeto, ha superato tutti i controlli”, ha detto Putin.

Ore 10.12 – Melbourne torna in lockdown – Il ritorno delle misure più restrittive è stato deciso dal governo dello Stato di Victoria dopo l’aumento dei casi nel mese di luglio. I cittadini potranno uscire solo per i servizi essenziali e il provvedimento resterà in vigore fino a metà settembre. Intanto, per proteggere la popolazione aborigena, il confine del Territorio del Nord resterà chiuso almeno fino al 2022.

Ore 09.00 – Record di contagi giornalieri in Libia – Nuovo record di casi giornalieri di Coronavirus per la Libia, che registra nelle ultime 24 ore altri 388 nuovi contagi portando a 5.929 il totale dei casi confermati nel Paese. Lo ha reso noto il Centro nazionale libico per il controllo delle malattie sulla propria pagina Facebook, precisando che i morti salgono a 125, i guariti a 724 e le persone attualmente positive a 5.080 con la maggior parte dei casi al Sud. Il direttore generale del Centro, Badr Eddine Al Najjar, ha affermato che la situazione epidemiologica sta peggiorando gravemente non solo per l’aumento dei contagi ma anche per la mancanza di strutture, attrezzature e materiale medico in un Paese  in guerra da quasi dieci anni.

Ore 07.00 – Il numero contagiati ha superato i 20 milioni – Il numero di persone contagiate dal coronavirus in tutto il mondo ha appena superato i 20 milioni: sono questi i risultati di un conteggio indipendente della Johns Hopkins University (USA), che riporta anche 733.897 morti fino ad oggi. In particolare, i casi confermati sono ora 20.001.019. Il Paese con il maggior numero di contagi è quello degli Stati Uniti con 5.085.821 (25,4% del totale), seguito dal Brasile con 3.057.470 (15,2%), dall’India con 2.215.074 (11%), dalla Russia con 890.799 (4,4%) e dal Sudafrica con 563.598 (2,8%). Nei primi 10 posti, ci sono Messico (480.278), Perù (478.024), Colombia (387.481), Cile (375.044) e Iran (328.844). I primi 5 milioni di casi in tutto il mondo sono stati riportati il 21 maggio, i 10 milioni sono stati raggiunti il 28 giugno, mentre i 15 milioni sono stati superati il 22 luglio, un trend che conferma l’accelerazione della pandemia. In termini di morti, 733.897 in totale, anche gli Stati Uniti sono in testa con 163.370, seguiti dal Brasile con 101.752, dal Messico con 52.298, dal Regno Unito con 46.611 e dall’India con 44.386. Italia (35.209), Francia (30.327), Spagna (28.576), Perù (21.072) e Iran (18.616) completano la top ten.

Ore 06.30 – Trump: “Vaccino per fine anno” – Il vaccino per il coronavirus sarà pronto con ogni probabilità “entro la fine dell’anno”. Lo ribadisce il presidente Usa Donald Trump, in conferenza stampa. “Non appena sarà pronto, il vaccino al coronavirus verrà distribuito direttamente dai militari”, ha aggiunto Trump.

Ore 06.00 – In Cina 44 nuovi casi, 5 in meno rispetto a ieri – La Commissione Sanitaria Nazionale cinese ha riferito di 44 nuovi casi di Covid 19, di cui 31 dall’estero e 13 a livello locale, cinque in meno rispetto al giorno precedente. I 13 casi locali sono stati registrati nella provincia nord-occidentale dello Xinjiang, dove è stato rilevato un focolaio più di tre settimane fa. Al contrario, sono stati diagnosticati positivi i viaggiatori provenienti dall’estero nelle province di Shaanxi (nord-ovest, 9), Shanghai (est, 8), Shandong (est, 6), Canton (sud, 3), Gansu (ovest, 2), Hebei (nord, 1), Heilongjiang (nord-est, 1) e Zhejiang (est, 1). Le autorità sanitarie hanno anche specificato che 52 pazienti, portando il numero totale di infezioni attive nella Cina continentale a 794, di cui 44 rimangono in gravi condizioni. La Commissione sanitaria nazionale non ha annunciato nuovi decessi per Covid-19, quindi la cifra è rimasta a 4.634, tra gli 84.712 infetti ufficialmente diagnosticati in Cina dall’inizio della pandemia. Per quanto riguarda le persone infette che sono asintomatiche, la Cina ha registrato 17 nuovi casi e il numero totale di persone in tali circostanze sotto osservazione è di 285.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Germania, no al pubblico negli stadi – “L’attuale trend dei contagi non è coniugabile con migliaia di persone in uno stadio”: il tweet del ministro alla Sanità tedesco Jens Spahn è una doccia fredda per tutti coloro che speravano in una fine della stagione delle partite a porte chiuse della Bundesliga. A quanto afferma Spahn, “ora si tratta di evitare di correre rischi evitabili” per quanto riguarda lo sviluppo della pandemia da coronavirus. Anche se oggi il Robert Koch Institut, il centro epidemiologico nazionale, ha segnalato meno della metà dei nuovi contagi dei giorni passati (436 rispetto a oltre 1100), è da diverse settimane che la Germania registra un costante aumento delle infezioni: ad oggi, stando al conteggio della Zeit online, su base settimanale le nuove infezioni registrate sono 5840.

Oms: “Questa settimana raggiungeremo i 20 milioni di casi” – “Questa settimana raggiungeremo i 20 milioni di casi di coronavirus e 750 mila”. Lo ha detto il direttore dell’Oms,Tedros Adhanom Ghebreyesus, in un briefing da Ginevra, dicendosi comunque speranzoso sulla possibilità di “ribaltare la situazione.

Antonio Banderas positivo al Covid-19 nel giorno del 60esimo compleanno. L’attore spagnolo, Antonio Banderas, ha annunciato su Twitter di essere positivo al Covid-19. L’attore compie oggi 60 anni e li “festeggerà” in quarantena. “Voglio rendere noto che oggi, 10 agosto, sono obbligato a festeggiare il mio 60esimo compleanno in quarantena dal momento che sono stato trovato positivo al Covid-19”, ha scritto il celebre interprete di Zorro. “Sto relativamente bene, sono solo leggermente più stanco del solito, e spero di ristabilirmi il prima possibile seguendo le indicazioni del medico, che spero mi permettano di superare l’infezione dalla quale sono affetto e da cui tante altre persone sono affette in questo momento. Approfitterò di questo isolamento per leggere, scrivere, riposare e fare piani per dare significato ai miei 60 anni”.

Usa, pronti a condividere vaccino dopo fabbisogno. Gli Stati Uniti sono pronti a condividere il vaccino contro il Covid-19, una volta soddisfatto il fabbisogno interno. Lo ha dichiarato il segretario la Sanità Usa, Alex Azar, in visita a Taiwan. La priorità, ha detto citato dall’agenzia Reuters, è la produzione di una quantità sufficiente per l’uso interno, ma “possiamo anticipare che, una volta che questo fabbisogno sarà soddisfatto, questi prodotti saranno disponibili per la comunità mondiale in base a distribuzioni giuste ed eque sulle quali ci consulteremo con la comunità internazionale”, ha aggiunto Azar. Il segretario alla Sanità Usa ha anche promesso che, dopo l’uscita degli Stati Uniti dall’Organizzazione mondiale della Sanità, Washington continuerà a sostenere “su base multilaterale e bilaterale, la salute pubblica globale, come gli Stati Uniti hanno fatto in passato”.

Champions, giocatori positivi Atletico sono Correa e Vrsaljko. Sono Angel Correa e Sime Vrsaljko i due giocatori dell’Atletico Madrid che ieri erano stati trovati positivi al Coronavirus. Lo comunica la società dell’Atletico Madrid. Sia Correa che Vrsaljko, entrambi già isolati, erano asintomatici. Vrsaljko si stava riprendendo da un infortunio, secondo il servizio medico della società spagnola, stando alle autorità sanitarie, avrebbe generato anticorpi (IgG) già diversi mesi fa. I medici supervisioneranno il monitoraggio di entrambi i giocatori come stabilito dal protocollo sanitario. Intanto, sono risultati tutti negativi i tamponi effettuati ieri nei confronti dei restanti calciatori e degli allenatori della prima squadra dell’Atletico Madrid. La squadra domani si recherà a Lisbona per partecipare ai quarti di finale della Final Eight di Champions League.

Spagna: in Catalogna 863 casi e 5 morti – La Catalogna ha registrato 863 nuovi casi positivi al Coronavirus e cinque decessi nelle ultime 24 ore, portando il numero totale di casi dall’inizio della pandemia a 107.520, secondo i dati forniti dal ministero della Salute.

Usa: 97mila bambini positivi in 2 settimane – Nelle ultime due settimane di luglio negli Usa oltre 97mila bambini sono risultati positivi al Covid-19. È quanto emerge da un rapporto dell’American Academy of Pediatrics e dalla Children’s Hospital Association.

Australia: 19 decessi Covid in 24 ore, è record – L’Australia ha registrato, nelle ultime 24 ore, 19 decessi per Covid-19 nello Stato di Victoria. Un aumento record che porta il bilancio totale a 314 morti. I nuovi contagi, invece, sono stati 322. “Stiamo assistendo a una stabilizzazione e questa è una buona cosa, ma non è sufficiente” ha dichiarato il premier di Victoria, Daniel Andrews.

Calcio: Champions League, 2 positivi al Covid nell’Atletico Madrid – Due membri dell’Atletico Madrid, la cui identità non è stata rivelata, sono risultati positivi al nuovo coronavirus della polmonite. Lo ha annunciato lo stesso club madrileno. La notizia arriva quattro giorni prima della partita della squadra a Lisbona contro l’RB Leipzig nei quarti di finale della Champions League.

Leggi anche: 1. Esclusivo TPI: Documenti Cts, spunta una lettera inedita della Lombardia: “Dpcm di Conte ci impedivano di intervenire su Alzano e Nembro” 2. “Su Alzano e Nembro toccava a Conte chiudere, ma Fontana doveva insistere”: a TPI parla il consigliere lombardo che ha divulgato il verbale Cts

3. Nino Cartabellotta (Fondazione Gimbe) smonta la fake news sui nuovi casi Covid “d’importazione” 4. Lo studio sui Paesi che hanno riaperto le scuole: i bambini si infettano raramente 5. Ritorno a scuola: il piano scuola in quattro punti di Crisanti per la ministra Azzolina | VIDEO

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

19
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.