Coronavirus:
positivi 13.179
deceduti 34.954
guariti 194.928

Coronavirus, ultime notizie: 2236 morti e oltre 70mila persone infette. Registrati 14 casi in Lombardia e 2 in Veneto. Guarito il ricercatore italiano

Le ultime notizie sul Covid-19

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 21 Feb. 2020 alle 06:58 Aggiornato il 21 Feb. 2020 alle 19:59
81

Coronavirus, ultime notizie: 2236 morti, 16 casi registrati in Italia

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – Non si arresta la “corsa” del Coronavirus in Cina, mentre in Italia viene registrato il quarto caso di contagio dal Covid-19: si tratta di un 38enne italiano attualmente ricoverato presso l’ospedale di Codogno, in Lombardia. In Cina, intanto, i morti a causa del Covid-19 sono saliti a 2236, mentre il numero delle persone infette ha raggiunto quota 75.465.

Coronavirus, le ultime notizie

Ore 19,45 – I genitori del paziente gravissimo in Lombardia: “Intubato, era meglio non vederlo” – “È una bestia di 90 chili, fa molto sport. Sembrava una semplice influenza, è stato ricoverato al pronto soccorso martedì mattina, poi è stato dimesso, ma la febbre è tornata a 40. Ora in ospedale non dovevamo vederlo, ma i medici hanno fatto un’eccezione per noi. Era intubato, era meglio non vederlo però”: con queste parole, ai microfoni di Fanpage, i genitori del 38enne ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale di Codogno, nel Lodigiano, hanno raccontato i loro ultimi giorni (Qui la notizia completa).

Ore 18,30 – Sono in tutto 14 i casi in Lombardia e 2 in Veneto – Nel corso della conferenza stampa di oggi pomeriggio nella sede della regione Lombardia, sono stati aggiornati i dati sul nuovo focolaio di Coronavirus in Lombardia: oltre ai sei pazienti contagiati individuati stamattina ci sono altre otto persone (cinque medici o infermieri e tre pazienti) positive all’ospedale di Codogno, nel Lodigiano. Inoltre, in Veneto due anziani sono stati trovati positivi al Covid-19. Sono quindi 16 i nuovi casi di Coronavirus in Italia individuati oggi, che si aggiungono ai due cittadini cinesi trovati positivi, al 38enne ricercatore (ormai “sostanzialmente guarito” secondo lo Spallanzani) e l’italiano positivo a bordo della nave da crociera Diamond Princess, ferma in quarantena a Yokohama, in Giappone (Qui le ultime notizie).

Il commento del virologo Roberto Burioni a TPI – Coronavirus in Italia, Burioni a TPI: “Chi è tornato dalla Cina senza sintomi doveva essere isolato. Ora niente panico: quarantena per tutti i possibili infetti”

Ore 16.30 – Allarme Coronavirus anche in Iran: 4 morti, 18 contagi, 750 casi sospetti – Dopo la Cina e la Corea del Sud, anche l’Iran deve affrontare un focolaio di Coronavirus. In questi giorni, secondo le autorità locali, sono stati accertati 18 contagi di Covid-19, con quattro vittime. Ma i casi sospetti sono centinaia. Il comitato nazionale per le malattie infettive: “Sulla base delle notizie esistenti, la diffusione del coronavirus è iniziata a Qom e piano piano con i viaggi delle persone adesso ha raggiunto diverse città, tra cui Tehran, Babol, Arak, Isfahan, Rasht e alcune altre città. E’ possibile che esista in tutte le città dell’Iran” (Qui la notizia completa).

Ore 14.58 – Decollato il volo con italiani della Diamond Princess. È decollato da Tokyo l’aereo con i 19 italiani rimasti per giorni bloccati in Giappone sulla nave da crociera Diamond Princess a causa del coronavirus. Il volo, che farà scalo a Berlino per arrivare domani a Roma, riporta 37 persone di varia nazionalità. Gli italiani sono 19. Lo riferiscono fonti qualificate all’Agi.

Ore 12.50 – Sono sei i casi di Coronavirus in Lombardia – Nel corso della conferenza stampa nella sede della regione Lombardia, a Milano, è emerso che oltre ai tre cittadini positivi al Coronavirus ci sono altri tre casi sospetti. Si tratta di persone che si sono presentate spontaneamente in ospedale e che presentano “seri sintomi di polmonite”. Sono adesso in corso le analisi per capire se si tratta davvero di Coronavirus. Le autorità sanitarie hanno inoltre confermato che queste tre persone hanno avuto contatti con il 38enne malato.

Ore 12,30 – Spallanzani: “Ricercatore guarito, migliora coppia cinese” – Arrivano anche buone notizie dal fronte Coronavirus. Nel corso del consueto bollettino medico diffuso dall’ospedale, infatti, è emerso che il primo italiano contagiato dal Coronavirus è “sostanzialmente guarito”. Il giovane, che era rientrato da Wuhan con un volo speciale insieme ad altri connazionali, è “ormai risultato persistentemente negativo ai test per la ricerca del nuovo coronavirus”.

Migliorano anche le condizioni della coppia cinese. “Le condizioni cliniche della coppia sono migliorate, in maniera significativa quelle del maschio” si legge nel bollettino medico dell’Istituto.

Ore 11,40 – Conte: “Confermati 3 nuovi casi di Coronavirus. Prese nuove misure” – Da Bruxelles, dove si trova per il Consiglio europeo straordinario, il premier Giuseppe Conte ha confermato che in Italia sono stati “certificati 3 nuovi casi”. Il presidente del Consiglio, poi, ha annunciato nuove misure straordinarie per combattere l’epidemia, a partire dalla quarantena obbligatoria per tutte le persone che sono venute a contatto con i tre contagiati.

Conte, successivamente, ha dichiarato che il Governo è “pronto a un piano d’emergenza” per quanto riguarda l’infezione da Covid-19 e ha invitato i cittadini a mantenere la calma e a non farsi prendere dal panico sottolineando che la situazione è sotto controllo.

Ore 10,30 – Confermati altri 2 casi di Coronavirus a Milano – Sono stati confermati gli altri due casi di contagiati da Coronavirus. Si tratta della moglie (qui il suo profilo) del 38enne attualmente ricoverato in terapia intensiva e di un conoscente dell’uomo. I due pazienti si trovano attualmente in stato di isolamento.

Ore 10,00 – Quarantena per circa 60 persone a contatto con l’italiano infetto – Sono almeno 60 le persone entrate in contatto con il 38enne contagiato dal Coronavirus. Per loro scatterà immediatamente la quarantena obbligatoria. Da decidere ancora se il periodo di isolamento sarà domiciliare o in una struttura specifica.

Ore 9,30 – Milano: due ricoverati per possibile contagio da Coronavirus – All’ospedale Sacco di Milano sono state ricoverate due persone per un probabile contagio da Coronavirus. Si tratta della moglie del 38enne che ha contratto il Covid-19 e di un uomo, che si è presentato spontaneamente in ospedale con i sintomi di una polmonite.

Questi sarebbe un collega del 38enne infetto dal Coronavirus che avrebbe incontrato l’uomo nei giorni passati.

Ore 9,00 – Possibili 18 giorni di incubazione del virus – Il periodo di incubazione del Coronavirus potrebbe essere superiore ai 14 giorni finora stabiliti. Lo ha confermato ad Agorà l’assessore del Welfare della regione Lombardia Giulio Gallera, parlando dell’italiano che ha contratto il Covid-19.

Secondo Gallera, infatti, tra la cena dove si presume il 38enne abbia contratto il virus e il manifestarsi dei sintomi sono passati “16-18 giorni”.

Ore 7,00 – L’italiano contagiato avrebbe cenato con alcuni colleghi provenienti dalla Cina – Secondo le prime informazioni trapelate, il 38enne risultato positivo al Coronavirus avrebbe cenato con alcuni colleghi provenienti dalla Cina.

La cena sarebbe avvenuta a fine gennaio, mentre l’uomo si sarebbe presentato in ospedale nella giornata di giovedì 20 febbraio. (Qui l’articolo completo).

Ore 6,30 – Secondo italiano contagiato dal Coronavirus – In Italia è stato registrato il quarto caso di Coronavirus, il secondo riguardante un cittadino italiano. L’uomo, un 38enne, è attualmente ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Codogno, in provincia di Lodi, in Lombardia.

A quanto si apprende, il 38enne non sarebbe stato di recente in Cina, ma avrebbe avuto contatti con persone provenienti dal Paese asiatico. Secondo quanto dichiarato dall’assessore al Welfare della regione Lombardia “Le persone che sono state a contatto con il paziente sono in fase di individuazione e sottoposte a controlli specifici e alle misure necessarie”. (Qui l’articolo completo).

Leggi anche:

Coronavirus, i passeggeri che fanno scalo a Fiumicino non vengono controllati. Ministero: “Non c’è bisogno”

Il Coronavirus è la madre di tutte le fake news perché fa leva sulle nostre paure (di V. Petrini)

Coronavirus in Italia, psicosi razzista: “Alla larga dai cinesi!” (di G. Gambino)

Virus Cina: tutto quello che c’è da sapere sul virus cinese ed evitare la psicosi

Virus Cina | Esclusivo TPI, video dalla Cina: mascherine usate vendute clandestinamente

81
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.