Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Amber Heard: “Johnny Depp aveva personalità diverse a seconda della droga che prendeva”

Immagine di copertina

Johnny Depp aveva personalità diverse a seconda del tipo di droga che assumeva, accecato dalla gelosia al punto da diventare violento. Un ritratto fatto dalla ex moglie Amber Heard, di nuovo sul banco dei testimoni del processo per diffamazione in corso a Fairfax in Virginia: “Johnny sotto l’effetto di speed è diverso del Johnny sotto oppiacei, che è diverso da quando ha preso Adderall e cocaina, e diverso dal Johnny del quaaludes. Imparai a fare attenzione alle diverse versioni di lui”. Secondo quanto descritto dall’attrice, Depp l’avrebbe picchiata violentemente perché geloso al pensiero che la allora compagna avesse flirtato con una donna al Gala del Met.

L’attore era geloso anche di James Franco: sospettando una loro relazione sul set di The Adderall Diary, la schiaffeggiò e umiliò durante un volo da Boston a Los Angeles. Nel 2014, appena fidanzati, Johnny e Amber erano andati mano nella mano al gala del Met. La coppia era sfilata d’amore e d’accordo sotto i flash dei fotografi, ma tornati in albergo le cose andarono diversamente: “Litigammo. Mi prese per il collo, mi tirò contro una bottiglia che spaccò un lampadario e mi colpì in faccia con forza. Pensavo che mi avesse rotto il naso”, ha detto l’attrice. Una violenza che la Heard attribuisce all’abuso di alcol e di droga che gli cambiavano la personalità.

“Mi diede della sgualdrina per aver girato scene d’amore”, ha detto l’attrice. In quel periodo Amber aveva cominciato a documentare il comportamento del partner “perché Johnny, quando tornava in sé, non ricordava più nulla. Durante un volo da Boston a Los Angeles mi umiliò davanti agli altri a bordo. Nessuno disse nulla. Nessuno alzò un dito anche dopo che mi aveva preso a calci con lo stivale”.  Dopo quest’episodio la Heard cercò di lasciarlo. Tornata a New York, si iscrisse a Al-Anon, un gruppo di sostegno per persone i cui cari hanno problemi di dipendenze. Depp venne a cercarla per scusarsi: “Lo ripresi con me a condizione che sarebbe andato in clinica a disintossicarsi”. La donna è scoppiata in lacrime raccontando sul banco dei testimoni un altro episodio, in cui Johnny Depp l’avrebbe violentata con una bottiglia durante un litigio della coppia in Australia.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Australia, i laburisti vincono le elezioni
Cinema / Cannes, donna in topless sul red carpet per protesta contro gli stupri in Ucraina | VIDEO
Esteri / Chi sono i tre italiani rapiti in Mali: Rocco Langone, Maria Caivano e il figlio Giovanni
Ti potrebbe interessare
Esteri / Australia, i laburisti vincono le elezioni
Cinema / Cannes, donna in topless sul red carpet per protesta contro gli stupri in Ucraina | VIDEO
Esteri / Chi sono i tre italiani rapiti in Mali: Rocco Langone, Maria Caivano e il figlio Giovanni
Cultura / In Bielorussia il governo vieta il romanzo “1984” di George Orwell
Esteri / “Putin circondato dai medici, curato anche tra una riunione e l’altra”: le nuove voci sul suo stato di salute
Esteri / Sharm El Sheikh, bimba abruzzese di 13 mesi cade dal balcone e muore
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Nessun negoziato senza scambio di soldati dell'Azovstal". La Russia vieta l'ingresso a Biden
Esteri / I video dell’esecuzione dei civili a Bucha: le nuove prove pubblicate dal New York Times
Economia / Il paradosso delle sanzioni: dall’invasione l’Italia ha quadruplicato le importazioni di petrolio russo
Esteri / Sfida sui ghiacci: la guerra dell’Artico tra Nato e Russia