Me

Reddito di cittadinanza ultime notizie: le news di oggi martedì 17 settembre 2019

Una raccolta di notizie sul sussidio in vista della manovra economica di ottobre

Di Maria Teresa Camarda
Pubblicato il 17 Set. 2019 alle 06:21 Aggiornato il 17 Set. 2019 alle 06:26
Immagine di copertina

Reddito di cittadinanza ultime notizie: tutte le news di oggi martedì 17 settembre 2019

Quali sono le ultime notizie sul reddito di cittadinanza? Quando sono i pagamenti? Qualche cambiamento in vista? Su TPI una raccolta di ultime news sul reddito di cittadinanza. Dopo la pubblicazione dei dati del rapporto trimestrale dell’Osservatorio sul reddito di cittadinanza dell’Inps, il nuovo governo pensa a possibili migliorie del sussidio. Di seguito tutte le ultimissime notizie di oggi, martedì 17 settembre 2019:

Reddito di cittadinanza, quasi un milione di domande accolte

Sono 960.007 le domande di reddito di cittadinanza accolte fino al 4 settembre 2019 a fronte di 1.460.463 richieste arrivate all’Inps. Lo rivelano i dati dell’Osservatorio Inps per il periodo luglio-settembre. Dal report si evince anche che 90.812 domande sono ancora in lavorazione mentre 409.644 sono state respinte.

Rdc, un beneficiario su 5 prende meno di 200 euro al mese

Tra i beneficiari del Reddito di cittadinanza ce ne sono 208.974 (il 21 per cento del totale), circa uno su cinque, che ricevono importi inferiori o pari a 200 euro al mese. Allo stesso tempo, però, ce ne sono 38.372 (il 4 per cento) che ricevono oltre mille euro al mese. È quanto emerge sempre dai dati diffusi dall’Osservatorio dell’Inps sul Reddito. Il 46,8 per cento riceve tra i 400 e gli 800 euro. Ci sono 169.950 persone con importi tra i 200 e i 400 euro mentre 281.372 hanno importi tra i 400 e i 600 euro (il 29,3 per cento). Ricevono tra i 600 e gli 800 euro oltre 168.000 beneficiari del sussidio.

Reddito di cittadinanza news, le regioni con più sussidi

Le regioni in cui ci sono più beneficiari del reddito di cittadinanza sono la Campania, con 181.874 persone che percepiscono il sussidio ogni mese (18,9 per cento), e la Sicilia, con 165.273 beneficiari (17,2 per cento). Segue, anche se con un ampio margine di distacco, la Lombardia con l’8,4 per cento.

reddito di cittadinanza

Qui i dati completi pubblicati dall’Inps

Reddito di cittadinanza: quando  il pagamento di settembre

Per il pagamento del reddito di cittadinanza di settembre 2019 valgono le regole di sempre. Per chi è al suo primo mese di Rdc, la disposizione di pagamento da parte dell’Inps avviene il giorno 15 del mese e l’accredito arriva generalmente 3/4 giorni dopo. Per coloro che nei mesi scorsi hanno già ricevuto uno o più pagamenti del reddito di cittadinanza, la ricarica viene disposta generalmente verso la fine del mese.

Qui il calendario completo

Rdc, manifestazione dei disoccupati a Napoli

Oltre un centinaio di manifestanti ha protestato con striscioni e fumogeni all’esterno della sede dell’Inps, in via De Gasperi, a Napoli. Si tratta della prima delle iniziative di protesta del “Movimento di lotta per il Lavoro – Disoccupati 7 Novembre” che, in coordinamento con altre realtà e comitati di disoccupati e licenziati, da qui a lunedì prossimo, 23 settembre, effettuerà presidi ed azioni di lotta fuori alle sedi dell’Inps e aoi centri per l’impiego di Napoli, Perugia, Messina, Palermo, Catania, Cosenza, Roma.

Tra le richieste dei manifestanti anche “un incontro con il presidente dell’Inps” e la convocazione di “un altro incontro interistituzionale con il Mise/Inps/Enti Locali su reddito di cittadinanza e patti per il lavoro, salario minimo e progetti di pubblica utilità”.

Reddito di cittadinanza, la ministra Catalfo: “Importante per la tenuta sociale”

“Il reddito di cittadinanza è un importante elemento di tenuta sociale. Nelle periferie delle grandi città, dove è più forte il disagio, l’assenza di un sostegno al reddito mentre si cerca una nuova occupazione espone le persone a grandi rischi di esclusione sociale”. Lo ha detto il ministro del Lavoro e delle politiche sociali, Nunzia Catalfo.

“Perciò – ha proseguito la “madre” del sussidio – è stato fondamentale attivare un’azione che arginasse questi fenomeni”. “Infatti oggi per un milione di famiglie italiane, oltre 3 milioni di persone, c’è la certezza di avere uno Stato che ha creato un percorso di reinserimento sociale, in piena attuazione del dettato costituzionale”, ha concluso Catalfo.

reddito di cittadinanza

Rdc, Gualtieri: “Non sarà cancellato”

Il neo ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha detto: “Il reddito di cittadinanza sarà confermato e Quota 100 non sarà cancellata”. I dubbi sui piani del nuovo governo Pd-M5s per il sussidio targato Movimento 5 stelle sono noti adesso ma non è detto che non arrivino delle revisioni.

“Una verifica del suo funzionamento insieme alle parti sociali può aiutare a migliorarlo”, ha precisato Gualtieri. Tra le ipotesi di modifica, quella dei requisiti Isee per reddito di cittadinanza richiesti dall’Inps e un inasprimento delle sanzioni (qui l’articolo completo).

Cosa fare con i risparmi del reddito di cittadinanza

Secondo le ultime notizie, un numero di cittadini inferiori alle aspettative ha fatto richiesta per il reddito di cittadinanza e per Quota 100. Per questo, lo Stato, contro ogni previsione, ha risparmiato parte delle risorse che erano state messe a disposizione per finanziare le due misure. Adesso, i partiti del nuovo governo, Pd e M5s, stanno cercando di accaparrarsi il “tesoretto” per finanziare altri progetti.

Il Pd, per esempio, ha messo sul tavolo degli alleati di governo la proposta dell’assegno unico. Problema principale da risolvere con la Legge di Bilancio sarà, però, disinnescare l’aumento automatico dell’Iva. E servono 23 milioni di euro. Per questo, una parte delle risorse necessarie a evitare questo aumento arriverà probabilmente dai risparmi di spesa proprio per Quota 100 e di rdc.

QUI altre notizie sul reddito di cittadinanza

Le cose da sapere

Reddito di cittadinanza, tutto quello che c’è da sapere. In questo articolo abbiamo spiegato le regole della carta e quali sono gli acquisti consentiti e quelli vietati. In questo articolo, invece, abbiamo spiegato in che modo è possibile visualizzare il saldo della Rdc Card: ricordiamo che i soldi del sussidio devono essere spesi entro entro il mese successivo a quello di erogazione o l’importo subirà una decurtazione del 20 per cento.

Per tutti i dettagli sui requisiti, come anche sulla card, i pagamenti e le modalità per presentare domanda, ecco di seguito una serie di link utili:

🔴 TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU ECONOMIA