Covid ultime 24h
casi +19.644
deceduti +151
tamponi +177.669
terapie intensive +79

Treno deragliato, indagati 5 operai di Rfi per l’incidente di Lodi

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 8 Feb. 2020 alle 08:12 Aggiornato il 8 Feb. 2020 alle 08:16
146
Immagine di copertina
Credit: Vigili del Fuoco

Treno deragliato, indagati 5 operai di Rfi per l’incidente di Lodi

Sono indagati cinque operai di Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) per la tragedia del treno Frecciarossa deragliato all’alba di giovedì 6 febbraio 2020 all’altezza di Ospedaletto Lodigliano, in provincia di Lodi.

Si tratta dei cinque addetti che, poche ore prima del disastro, avevano lavorato sullo svincolo ferroviario in corrispondenza del quale si è verificato l’incidente, nel quale sono morte due persone e sono rimaste ferite 31.

I cinque (quattro operai e un capo squadra) – già stati destinati ad altro incarico – sono indagati dalla Procura di Lodi per i reati di omicidio colposo plurimo, disastro colposo e lesioni colpose. Si fa largo, dunque, l’ipotesi dell’errore umano per spiegare il malfunzionamento dello “scambio” di rotaie che ha provocato il deragliamento.

Gli inquirenti sono al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Va chiarito, in particolare, perché il sistema di rilevamento abbia ricevuto una segnalazione di binari “per dritto” e non di “svio”, che avrebbe fermato il treno prima. Lo scambio avrebbe dovuto infatti avere gli aghi dei binari posizionati sul corretto tracciato e invece li aveva posizionati in svio a sinistra.

Gli specialisti del Noif, il Nucleo operativo incidenti ferroviari della Polfer, stanno indagando sulla mancata segnalazione al sistema elettronico di sicurezza dello scambio in ‘svio’. E si prospettano degli accertamenti irripetibili sulle rotaie.

I sindacati, che ieri, venerdì 7 febbraio, hanno indetto due ore di sciopero, bocciano l’ipotesi dell’errore umano.

Intanto è iniziata la rimozione dei detriti e la messa in sicurezza della palazzina danneggiata dall’incidente. Non ci sono invece previsioni sui tempi in cui potrà essere ripristinata la linea dei treni alta velocità interrotta a causa del deragliamento: l’area è stata posta sotto sequestro dalla Procura di Lodi e fino a quando non sarà disposto il dissequestro Rfi non potrà iniziare i lavori di ripristino.

Leggi anche:

Treno Frecciarossa deraglia sulla Milano-Bologna: morti due macchinisti

Frecciarossa deragliato, capo Vigili del Fuoco di Lodi a TPI: “Corpi sbalzati fuori dal vagone”

Frecciarossa deragliato, procuratore: “Scambio fuori posizione, ipotesi errore umano”

Treno Frecciarossa deragliato: chi sono le vittime dell’incidente avvenuto oggi nei pressi di Lodi

Treno Frecciarossa deragliato: l’ultimo post da brividi del macchinista morto nell’incidente

Il treno deragliato a Lodi e la strage infinita dei morti sul lavoro: 7mila vittime in 10 anni (di G. Cavalli)

146
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.