Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Sparatoria a Trieste, il Questore a TPI: “Non è il momento delle polemiche, è irrispettoso” | VIDEO

 

Sparatoria a Trieste, parla il Questore | VIDEO

“Siamo vicini alle famiglie in ogni momento con la struttura di supporto della Polizia di Stato” e “parlare di polemiche in questo momento è irrispettoso”: sono le parole del Questore di Trieste ai microfono di TPI il giorno dopo la sparatoria in cui sono morti due poliziotti, Pierluigi Rotta e Matteo Demenego.

Giuseppe Petronzi ha ricevuto la stampa nel tardo pomeriggio di oggi, sabato 5 ottobre, al primo piano della Questura. Ha voluto incontrare le testate a piccoli gruppi. Negli stessi minuti al piano terra la città rendeva omaggio ai due poliziotti uccisi deponendo corone di fiori o stendardi.

“Le famiglie delle vittime – ha detto ai microfoni il Questore, visibilmente provato – sono particolarmente e comprensibilmente provate. La nostra struttura di supporto psicologico della Polizia di Stato ha garantito e sta garantendo loro la costante presenza ed assistenza, sia dal momento della partenza dal luogo d’origine”. E ancora: “È difficile mandare un messaggio alle famiglie perché noi stiamo con loro, noi siamo con loro costantemente, loro sono vicini a noi in contatto con il nostro personalmente, li stiamo seguendo al meglio per temperare un momento tragico”.

Petronzi ha parlato anche delle polemiche sulla possibilità di evitare la tragedia. “Mi crea disagio – ha risposto – parlare a poche ore di distanza dalla morte di due colleghi di giudizi. Per emettere giudizi bisognerebbe disporre di una serie di informazioni complete, e io ne dispongo in parte. Non possiamo dire che sia ordinario che che è accaduto. Ma andare a giudicare l’operato dei due ragazzi ritengo che sia ingeneroso in questa fase”.

“Parlare di polemiche in un momento in cui noi stiamo piangendo due dipendenti – ha proseguito il Questore – mi crea estremo disagio, non lo trovo elegante, non lo trovo rispettoso, della memoria di due ragazzi che stavano facendo solo il loro lavoro”.

Sulla città di Trieste, poi: “Abbiamo registrato – ha concluso Petronzi – e stiamo registrato una reazione compostissima ma particolarmente importante sia dalle istituzioni rappresentative di questa meravigliosa città che dai cittadini e da tutte le forze dell’ordine che insieme alla Polizia di Stato quotidianamente garantiscano la sicurezza di questa meravigliosa città che è Trieste”.

Sparatoria di Trieste: la ricostruzione completa
Il sindaco Dipiazza a TPI: “I poliziotti non sono più sicuri in Italia, siamo in guerra”
Chi sono i due poliziotti uccisi
Chi è Alejandro Augusto Stephan Meran, l’uomo che ha ucciso i due poliziotti
Il sindacato Sap: “Le fondine delle pistole avevano problemi”
Il fratello del killer si è barricato negli uffici della Questura
Il M5S propone la legge sulle “vittime del dovere”
La madre del killer: “La sera prima non riusciva a dormire, sentiva delle voci”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Regione Lazio, via libera alla legge sui diritti delle persone con disabilità
Cronaca / Covid, oggi 22.438 casi e 114 morti: il bollettino del 25 maggio 2022
Cronaca / Chi dice “no” al lavoro h24: la storia dell’atleta paralimpica Martina Caironi
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Regione Lazio, via libera alla legge sui diritti delle persone con disabilità
Cronaca / Covid, oggi 22.438 casi e 114 morti: il bollettino del 25 maggio 2022
Cronaca / Chi dice “no” al lavoro h24: la storia dell’atleta paralimpica Martina Caironi
Cronaca / Gratteri a La7: “Minacce di morte? Ho paura ma cerco di addomesticarla. Se mi fermo, mi sento un vigliacco”
Cronaca / Ilaria Capua: “Mi fermo per un anno. Il Covid ha cambiato le priorità di tutti noi, anche personali”
Cronaca / Covid, oggi 29.875 casi e 95 morti: il bollettino del 24 maggio 2022
Cronaca / L’ex giudice Carnevale: “Falcone non era il più importante pm antimafia, esaltato oltre i suoi meriti”
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, l’Ecdc: "Rischio che diventi endemico in Europa"
Cronaca / Roma, venditore di rose dà fuoco ai capelli di una ragazza: “Era deluso dalle poche vendite”
Cronaca / La giocatrice di basket difende il suo allenatore: “Non c’è stato nessuno schiaffo, avevo sbagliato un tiro”