Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Maneskin, Damiano e Thomas si baciano in diretta tv in Polonia: “L’amore non è mai sbagliato”

Immagine di copertina

Il frontman dei Måneskin, Damiano David, ha baciato in bocca il chitarrista del gruppo Thomas Raggi, nel corso della diretta televisiva del Polsat SuperHit Festiwal 2021, organizzato in Polonia, dove gli attacchi discriminatori, l’arresto di attivisti Lgbtqia+ e i divieti alle marce del Pride sono ancora all’ordine del giorno.

Il gesto, alla fine della canzone “I wanna be your slave”, arriva proprio nel giorno della Parata dell’orgoglio, che l’accettazione sociale e l’auto-accettazione delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender, non-binarie e queer, dei relativi diritti civili e legali.

La performance del gruppo, ormai sempre più seguito a livello internazionale, è stata rilanciata sui social, dove il gesto dei due membri dei Måneskin è stato celebrato da decine di migliaia di utenti. “Pensiamo che a tutti dovrebbe essere permesso di farlo senza alcuna paura”, ha urlato Damiano alla folla. “Pensiamo che tutti dovrebbero essere completamente liberi di essere chi cazzo vogliono. Grazie Polonia. L’amore non è mai sbagliato”.

In Polonia si respira un clima di crescente intimidazione contro la comunità gay, lesbica, bisessuale e transgender. Il partito sovranista al potere PiS (Prawo i Sprawiedlywosc, Diritto e Giustizia) ha inserito nella propria agenda politica la lotta alla “propaganda della cultura omosessuale”, raccogliendo numerose critiche a livello europeo.

Secondo la dirigenza del PiS, alleato della Lega di Matteo Salvini, il movimento e la cultura Lgbtqia+ rappresentano “una minaccia per la nazione e la famiglia“.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 18.255 casi e 66 morti: il bollettino del 28 maggio 2022
Cronaca / Como, 17enne muore dopo un tuffo nel lago
Cronaca / Bmw deve richiamare oltre 60mila auto in tutto il mondo: software difettoso
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 18.255 casi e 66 morti: il bollettino del 28 maggio 2022
Cronaca / Como, 17enne muore dopo un tuffo nel lago
Cronaca / Bmw deve richiamare oltre 60mila auto in tutto il mondo: software difettoso
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, l’Oms: “I casi attuali potrebbero essere solo la punta dell’iceberg”
Cronaca / Maestra insegna l’inno della Roma agli alunni, un genitore protesta: “Mio figlio è laziale, piangeva”
Cronaca / “È normale che Gianluca Vacchi si arrabbi se non fai come dice lui”: la presa di posizione dei dipendenti
Cronaca / “Un sacchetto in testa, ma non moriva”: così è stata uccisa Laura Ziliani
Cronaca / Cosenza, vicepreside fa coprire i jeans strappati di una studentessa con lo scotch: “Inadeguati al contesto”
Cronaca / Elisabetta Franchi, la testimonianza: “Fece tornare diversi manager dalle vacanze per un meeting improvvisato”
Cronaca / Castellammare, spari tra la folla della movida: ferita una ragazza di 23 anni