Covid ultime 24h
casi +10.497
deceduti +603
tamponi +254.070
terapie intensive -57

Londra, coppia lesbica pestata a sangue sul bus: “Volevano che ci baciassimo perché potessero guardarci”

Di Maria Elena Gottarelli
Pubblicato il 7 Giu. 2019 alle 14:43 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:50
0
Immagine di copertina
Credit: Facebook

Lesbiche picchiate bus Londra | È successo giovedì 30 maggio, su un bus nel cuore della City di Londra. Una hostess Rayan air di 28 anni e la sua compagna sono state violentemente picchiate da una banda di teppisti che volevano costringerle a baciarsi davanti a loro.

La foto delle due ragazze con il volto e le vesti pieni di sangue sta facendo il giro del web in questi giorni. È stata Melania, la hostess, a pubblicare l’immagine sul suo account Facebook, accompagnata da un lungo post di denuncia.

lesbiche picchiate bus londra

Secondo la testimonianza delle ragazze, gli aggressori sarebbero stati almeno quattro. Melania e Chris erano sedute una accanto all’altra sul bus, quando il gruppo di uomini si è avvicinato rivolgendo loro parole e commenti sgradevoli.

“Volevano che ci baciassimo perché potessero guardarci”, racconta Melania, ancora in stato di shock.

Lesbiche picchiate bus Londra | “Ho cercato di placare la situazione dicendo loro di lasciarci sole, perché Chris non si sentiva bene”, racconta. Allora hanno cominciato a comportarsi come teppisti chiedendo che ci baciassimo così che potessero ‘divertirsi guardando’, chiamandoci ‘lesbiche’ e descrivendo posizioni sessuali”.

“Non ricordo l’intero episodio, ma la parola ‘forbici‘ mi è rimasta impressa nella mente”, continua la 28enne originaria dell’Uruguay.

Poi la situazione è degenerata. “Ricordo la mia ragazza in mezzo a loro, mentre la picchiavano.- spiega- Sono intervenuta cercando di difenderla, così hanno iniziato a picchiare anche me”.

“Sentivo il sangue dappertutto, lo vedevo sui miei vestiti e a terra”. Le due ragazze sono state pestate a lungo e, prima di abbandonare il veicolo, la banda di delinquenti le ha anche derubate. Le due donne hanno denunciato l’accaduto alla polizia appena uscite dal bus.

Violenza sessuale fuori da una discoteca a Venezia: fermato un 14enne

Chi è il tabaccaio che ha ucciso il ladro a Pavone Canavese, vicino Ivrea

Savona, insultò i vigili su Facebook: automobilista condannato a pagare 8mila euro

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.