Gemelli uccisi dal padre, la straziante lettera di addio della mamma ai funerali: “Ciao nanetti, siate ricordati sorridendo”

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 4 Lug. 2020 alle 15:01 Aggiornato il 4 Lug. 2020 alle 15:25
266
Immagine di copertina

“Ciao nanetti, non riesco ancora a realizzare che non potrò più vedervi, abbracciarvi, sentire la vostra voce che chiama ‘mamma’. Vi abbraccio e vi dico che andrà tutto bene, nonostante il male che vi è stato inferto”. Sono le parole che Daniela Fumagalli, la mamma dei due gemelli uccisi dal padre a Margno, ha fatto leggere ad un’amica al termine del funerale di Elena e Diego. Parole contenute in una lunga lettera in cui la donna, distrutta dal dolore, rivolge l’ultimo saluto ai suoi figli a cui Mario Bressi, l’uomo dal quale voleva separarsi, ha tolto la vita a soli 12 anni.

“Mamma: quell’intercalare che sentivo nominare miliardi di volte al giorno e che ora non sentirò mai più. La felicità è una scelta – prosegue la lettera – e voi avevate scelto di vivere sereni e felici nella vostra breve vita con i vostri caratteri differenti entrambi accomunati dal sorriso: Elena un vulcano portavi allegria in ogni luogo, Diego riflessivo e osservatore. Sono stata fortunata ad essere la vostra mamma: non sono sicuramente stata una mamma perfetta, come voi non siete stati figli perfetti, ma sono stata me stessa e voi, voi stessi. Voi innamorati perdutamente innamorati della vita io e di voi”. L’addio si Daniela Fumagalli contiene poi un invito alle persone a “ricordare Elena e Diego con il sorriso e non nelle lacrime”, perché i gemelli “avrebbero preferito così”. “Finché saprò ancora emozionarmi sentendo il vostro nome Elena e Diego, saprò che questa enorme violenza e ingiustizia non ha vinto.Mi mancherete tantissimo”, conclude la lettera della donna.

266
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.