Covid ultime 24h
casi +25.853
deceduti +722
tamponi +230.007
terapie intensive +32

Fase 2, nuovo esodo verso il Sud dal 4 maggio: già quasi tutto esaurito su treni e aerei

Di Anna Ditta
Pubblicato il 29 Apr. 2020 alle 16:11
3.5k
Immagine di copertina
Viaggi ai tempi del Coronavirus Credits: Ansa

L’inizio della “Fase 2” il prossimo 4 maggio potrebbe portare a un nuovo esodo dal Nord al Sud tra chi non è riuscito o non ha voluto fare ritorno al proprio indirizzo di residenza nella fase più critica dell’emergenza Coronavirus: come riporta Il Mattino sono già quasi tutti pieni i treni in partenza da Milano e diretti a Napoli all’inizio di maggio. Tutto esaurito anche per i voli Alitalia Milano-Napoli previsti dal 4 maggio e per i giorni successivi. Trenitalia, intanto, ha già annunciato che il prossimo 4 maggio la tratta Milano-Napoli sarà coperta da due Frecce in più. “Le nuove corse”, si legge nel comunicato, “sono state aggiunte in vista della riapertura, da lunedì 4 maggio, di alcune attività lavorative previste dall’ultimo decreto del governo”.

Il rischio è che si verifichi un nuovo esodo verso il Sud dopo quello avvenuto con l’imposizione del lockdown in Lombardia e in altre province del Nord all’inizio di marzo. Tuttavia, al contrario di quanto accaduto a marzo, gli spostamenti sui treni saranno stavolta sottoposti a rigide regole di distanziamento sociale, come previsto dall’ultimo Dpcm. Tutti i posti a sedere saranno occupati, ad esempio, soltanto in maniera alternata. Sarà inoltre vietato, lo ricordiamo, lasciare la propria abitazione per chi ha una temperatura corporea superiore a 37,5. Gran parte degli spostamenti interregionali continueranno comunque ad essere vietati anche dopo l’allentamento del lockdown: niente visite a parenti o congiunti, potrà andare in un altra regione solo chi si sposta per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute. Sempre possibile invece il rientro presso il proprio indirizzo di residenza.

“Con la Fase 2 si metteranno in movimento circa 3 milioni di persone sull’intero territorio nazionale, molte delle quali utilizzeranno mezzi pubblici”, ha detto la ministra delle Infrastrutture e trasporti Paola De Micheli al Question time. “Occorre quindi che sia le aziende dei trasporti che l’utenza si attengano all’osservanza di misure necessarie a garantire un regolare svolgimento di questa seconda fase, al fine di ulteriormente contenere il diffondersi del contagio”.

Leggi anche: 1. L’esilarante autocertificazione fake per i “congiunti”: dalla data di fidanzamento alla consegna dell’anello / 2. La gaffe di Conte sui congiunti che in pochi ricordano / 3. Il ministro Patuanelli chiarisce: “I congiunti sono i parenti fino all’ottavo grado, gli affini ma anche i fidanzati”

4. Mentre in Italia ci si interroga sui “congiunti”, all’estero si pensa a come gestire il lockdown del sesso / 5. “Nella Fase 2 si potrà far visita anche ai fidanzati”: Palazzo Chigi verso un’interpretazione estensiva del termine “congiunti” / 6. Anche i fidanzati sono congiunti: lo dice la Cassazione

7. Coronavirus, il documento shock del comitato tecnico-scientifico che ha frenato il governo sulla fase 2 / 8. Non solo congiunti: “Ecco come lo Stato calpesta i diritti delle nuove famiglie”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

3.5k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.