Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, ultime notizie. Recovery, fonti: Pnrr italiano inviato a Ue. Oltre 150 milioni di contagi nel mondo. Rt Italia in lieve aumento a 0,85

Immagine di copertina

Covid, le ultime notizie di oggi 30 aprile 2021 in Italia e nel mondo

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – Da lunedì in Italia sono tornate le zone gialle: ristoranti aperti anche a cena (solo con posti all’aperto), riaprono anche cinema e teatri e studenti in presenza in tutte le scuole di ordine e grado. Intanto prosegue, non senza difficoltà, la campagna vaccinale in Italia (Qui i dati in tempo reale). Di seguito tutte le ultime notizie sul Covid-19 di oggi, venerdì 30 aprile, aggiornate in tempo reale.

COVID IN ITALIA E NEL MONDO: LA DIRETTA

Ore 20.45 – Recovery, fonti: Pnrr italiano inviato a Ue – Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, a quanto si apprende da fonti di governo, è stato inviato alla commissione Ue. Il Recovery Plan italiano è stato approvato ieri in Consiglio dei ministri.

Ore 20.10 – Regno Unito: 15 morti in 24 ore – Continua il calo dei morti  giornalieri per Coronavirus nel Regno Unito, scesi a 15 nelle ultime 24 ore censite nell’intero Paese. Lo certificano i dati diffusi dal governo di Boris Johnson che confermano anche il trend di discesa dei nuovi contagi quotidiani, fermi a 2300 circa su oltre un milione di tamponi. Mentre il totale delle persone ricoverate per Covid in tutti i reparti (ordinari e di terapia intensiva) di tutti gli ospedali britannici scende sotto i 1500 per la prima volta da mesi. Quanto ai vaccini, l’ultimo aggiornamento – riferito a ieri – porta a oltre 48,7 milioni le dosi somministrate.

Ore 19.30 – Coppia di italiani bloccata in India – “Sono un po’ in tensione data la situazione ma stanno bene. Aspettano l’esito del tampone. Se sarà negativo potranno ripartire”. È quanto riferisce Emiliano Fossi, sindaco di Campi Bisenzio (Firenze), comune dove vivono Simonetta e il marito Enzo, i due coniugi rimasti bloccata a New Delhi dove si era recata per adottare una bambina. Il sindaco ha parlato con Enzo Galli, che si trova in albergo, il quale gli ha riferito che l’ambasciata ha tra l’altro provveduto a far effettuate in tempi più rapidi il tampone alla moglie Simonetta, positiva al Covid.

Ore 18.13 – Il bollettino di oggi: 13.446 nuovi casi e 263 morti – In Italia oggi, venerdì 30 aprile 2021, si registrano 13.446 nuovi positivi e 263 morti. Ieri c’erano stati 14.320 nuovi casi e 288 morti. In totale sono stati effettuati 338.771 tamponi (ieri erano stati 330.075). Il tasso di positività scende lievemente dal 4% al 3,97%. Qui tutti i dati.

Ore 17.38 – Figliuolo: “508.158 dosi somministrate solo ieri, è record. Ora dipende tutto da forniture”  – Nella giornata di ieri, 29 aprile 2021, in Italia sono state somministrate 508.158 dosi di vaccini anti-Covid nel quadro della campagna vaccinale nazionale. Lo ha reso noto il commissario straordinario e generale Francesco Paolo Figliuolo, secondo cui il dato è stato rilevato oggi alle 16.23 ed è in aggiornamento. È la cifra più alta mai registrata finora ed è stata raggiunta grazie all’allineamento ottimale avvenuto tra gli approvvigionamenti degli ultimi giorni e le capacità di somministrazione sviluppate a livello regionale, grazie all’incremento dei punti vaccinali e all’ampliamento della platea dei vaccinatori. “Il dato conferma le previsioni e dimostra che la macchina delle vaccinazioni è efficiente. Il mantenimento di un rateo di almeno 500 mila somministrazioni al giorno è adesso sempre più legato alla puntualità e alla consistenza delle consegne di vaccini da parte delle aziende farmaceutiche”, ha dichiarato Figliuolo.

Ore 17.12 – A maggio Oms ispezionerà i siti produttivi del vaccino russo Sputnik – L’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) ispezionerà a maggio le strutture che producono il vaccino russo anti-Covid, Sputnik V. Lo ha annunciato Mariangela Simao, direttrice generale aggiunta dell’Oms, citata dall’agenzia di stampa Reuters, secondo cui il parere tecnico dell’Organizzazione mondiale sul siero prodotto dall’Istituto Gamaleya è attesa a luglio.

Ore 17.06 – Altre tre zone rosse in Sicilia – In Sicilia, tre comuni appartenenti ad altrettante province sono stati inseriti in fascia rossa: Ravanusa (provincia di Agrigento), Santa Caterina Villarmosa (provincia di Caltanissetta) e Nizza di Sicilia (provincia di Messina). Il provvedimento, previsto da un’ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci, è stato richiesto dai sindaci e attuato a seguito delle relazioni delle Asp locali. Le restrizioni scatteranno da domenica 2 maggio e resteranno in vigore fino a mercoledì 12 maggio. Prorogata fino a domenica 7 maggio anche la zona rossa nel comune di Longi, in provincia di Messina.

Ore 16.58 – Brasile: “Condividere vaccini avanzati”  – Il Brasile ha chiesto a tutto il mondo di condividere i vaccini avanzati. Il ministro della Salute brasiliano, Marcelo Queiroga, ha chiesto oggi in conferenza stampa agli altri Paesi di contribuire a risparmiare dosi il prima possibile “affinché possiamo ampliare la nostra campagna vaccinale e contenere la pandemia in questo momento critico, evitando la proliferazione di nuove varianti”. Queiroga ha chiarito che il Brasile ha somministrato 41 milioni di vaccini ma necessita ulteriori forniture per raggiungere l’obiettivo di 2,4 milioni di dosi al giorno.

Ore 16.52 – AstraZeneca, Rezza: nessun cambiamento per i richiami – “Per ora non cambia nulla per il vaccino AstraZeneca e non sono state prese decisioni diverse rispetto alle ultime settimane e al pronunciamento dell’Ema (l’Agenzia europea per i medicinali”. L’ha annunciato oggi il direttore del dipartimento di prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, nel corso della conferenza stampa tenuta al ministero della Salute, rispondendo alle ipotesi di una seconda dose con un vaccino diverso per chi abbia già ricevuto il siero dell’azienda anglo-svedese. “Dunque per AstraZeneca non cambia nulla perché non ci sono evidenze di eventi avversi con la seconda dose”.

Ore 16.29 – Brusaferro: età mediana dei contagi cala a 42 anni – “Decresce l’età mediana dei casi di Covid-19 in Italia, collocandosi a 42 anni”. Lo ha annunciato il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, nel corso della conferenza stampa tenuta al ministero della Salute per l’analisi dei dati del monitoraggio della Cabina di Regia. “Calano anche i casi nelle varie fasce d’età, prova indiretta dell’efficacia della vaccinazione, così come scendono i casi tra gli operatori sanitari”.

Ore 16.21 – Fmi: giovani madri le più colpite economicamente dal Covid – In termini economici, il prezzo maggiore della pandemia di Covid-19 è stato pagato dalle giovani madri. L’ha spiegato oggi la direttrice generale del Fondo monetario internazionale, Kristalina Georgieva, secondo cui le donne con figli piccoli sono le principali “vittime” economiche dei lockdown e delle misure di restrizione. A tal proposito, ha aggiunto l’economista bulgara, è “fondamentale” fornire un ulteriore sostegno alle madri, dando priorità alla riapertura delle scuole e assicurando aiuti finanziari per le necessità immediate e la riqualificazione professionale dopo la scomparsa di milioni di posti di lavoro.

Ore 16.02 – Cambia il colore delle regioni: Valle d’Aosta in rosso, Sardegna in arancione – Il ministro della Salute Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della cabina di regia, firmerà in giornata le nuove ordinanze che andranno in vigore a partire dal 3 maggio. In area rossa solo la regione Valle D’Aosta, mentre passa in arancione la Sardegna. Qui tutti i dati sui colori delle Regioni d’Italia dalla prossima settimana.

Ore 15.38 – Covid: in Italia variante inglese in 91,6 per cento dei casi e brasiliana nel 4,5 per cento – La variante inglese del Coronavirus è stata accertata nel 91,6 per cento dei casi esaminati, mentre quella brasiliana riguarda il 4,5 per cento dei contagi a livello nazionale. È quanto emerge dalla nuova indagine rapida condotta dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute. Al 15 aprile scorso, la prevalenza della variante inglese del Sars-CoV-2 era del 91,6 per cento, in crescita rispetto all’86,7 per cento del 18 marzo, con valori oscillanti tra le singole regioni tra il 77,8 per cento e il 100 per cento. Per quella brasiliana la prevalenza era del 4,5 per cento, in salita dal 4 per cento della scorsa ricerca del 18 marzo.

Ore 15.26 – La Turchia ha approvato il vaccino russo Sputnik V – La Turchia ha approvato la somministrazione d’emergenza del vaccino anti-Covid russo Sputnik V. La notizia, riportata prima dall’agenzia di stampa Tass che citava il Fondo russo per gli investimenti diretti (Rdif), è stata confermata dall’agenzia turca Anadolu. I colloqui con la Russia “sono attualmente in corso, il vaccino Sputnik sta arrivando e arriverà”, ha detto alla stampa il presidente turco Recep Tayyip Erdogan dopo la preghiera del venerdì a Istanbul.

Ore 15.17 – Garante privacy indaga su CoronaPass a Bolzano – Il Garante per la protezione dei dati personali ha aperto un’istruttoria per accertare la liceità della “certificazione verde” in vigore nella Provincia autonoma di Bolzano. “In base alle dichiarazioni pubbliche rilasciate dall’ente provinciale e al testo di una specifica ordinanza adottata dal suo presidente, verosimilmente già dal 26 aprile solo i possessori del cosiddetto ‘CoronaPass Alto Adige’ possono accedere a determinate strutture ricettive, luoghi ricreativi e di formazione, nonché partecipare ad altre attività, come eventi e pratiche sportive”, si legge in una nota del Garante per la privacy. Il pass viene rilasciato solamente alle persone che hanno completato il ciclo vaccinale, a chi è guarito dal Covid o ha da poco eseguito un test risultato negativo al Coronavirus.

Ore 15.09 – Figliuolo: 7 milioni di mascherine trasparenti per studenti sordi – La Struttura Commissariale ha firmato un accordo per la fornitura di sette milioni di mascherine trasparenti monouso a uso medico per gli alunni non udenti. Lo ha annunciato la struttura guidata dal Commissario per l’Emergenza Covid, il generale Francesco Paolo Figliuolo. Il contratto è stato siglato con un’azienda specializzata in possesso della certificazione dell’Istituto Superiore di Sanità per la produzione di “mascherine facciali a uso medico di tipo IIR”, e prevede la consegna di due lotti da 3,5 milioni di prodotti, il primo a maggio e il secondo a giugno.

Ore 14.23 – Gb, dal 10 maggio via libera a vaccinazioni 35enni – Il Regno Unito comincerà la vaccinazione di massa dei residenti con oltre 35 anni a partire dal 10 maggio, mentre oggi si comincia con tutta la fascia d’età degli over 40. Lo rende noto il Servizio sanitario nazionale britannico (Nhs).

Ore 14.19 – Russia, prodotte prime dosi di vaccini anti-Covid per animali – Il Servizio Federale russo per la Veterinaria e la Sorveglianza Fitosanitaria (Rosselkhoznadzor) ha annunciato la produzione di un primo lotto di Carnivac-Cov, un vaccino anti-Covid destinato agli animali. Secondo l’agenzia di stampa Interfax, che cita la direttrice dell’ente russo Yulia Melano, queste prime 17 mila dosi sono state ordinate e saranno distribuite a diverse regioni della Russia. Diverse aziende in Germania, Grecia, Polonia, Austria, Kazakistan, Tagikistan, Malesia, Thailandia, Corea del Sud, Libano, Iran e Argentina, secondo la dirigente russa, si sono già mostrate interessate al vaccino.

Ore 13.49 – Pfizer e BioNTech chiedono via libera a Ema per vaccinare 12-15enni – Pfizer/BioNTech ha chiesto all’Agenzia europea dei medicinali (Ema) l’autorizzazione per estendere l’utilizzo del vaccino anti-Covid anche ai giovanissimi tra i 12 e i 15 anni, come già avviene negli Stati Uniti.

Ore 13.31 – Vaccini, dal 15 giugno Francia apre a tutti gli adulti – Tutti gli adulti in Francia potranno farsi vaccinare contro il Covid a partire dal 15 giugno. Lo ha annunciato su Twitter il presidente Emmanuel Macron. A partire dal 15 maggio, ha aggiunto Macron, potranno vaccinarsi gli ultracinquantenni. Al momento in Francia possono farsi vaccinare contro il Covid tutte le persone di età superiore ai 55 anni, tutti i malati affetti da determinate patologie e gli appartenenti a diverse categorie professionali, come gli operatori sanitari. Oltre 15 milioni di persone hanno ricevuto già la prima dose di vaccino in Francia (il 29 per cento degli adulti). Entrambe le dosi sono state somministrate a 6,2 milioni di persone (il 9,3 per cento della popolazione totale, l’11,9 per cento dei maggiorenni).

Ore 13.14 – Rt Italia in lieve aumento a 0,85 – È in lieve aumento l’indice Rt in Italia: nell’ultima settimana è a 0,85, contro lo 0,81 della settimana precedente. Scende invece l’incidenza, a 146 casi settimanali per centomila abitanti (contro i 157 di 7 giorni fa). È quanto emerge dalla riunione della cabina di regia per il monitoraggio settimanale dei casi Covid.

Ore 12.54 – Oltre 150 milioni di contagi nel mondo da inizio pandemia – Oltre 150 milioni di persone sono state contagiate in tutto il mondo dalla Covid-19 dall’inizio della pandemia. Stando ai dati dell’università statunitense Johns Hopkins, i guariti sono stati più di 87 milioni e le vittime superano i 3,1 milioni. Il Paese più colpito in termini assoluti dell’epidemia restano gli Stati Uniti, con 575 mila morti su 32 milioni di contagi. Seguono Brasile e India.

Ore 12.27 – Istat: disoccupazione scende al 10,1 per cento – Cresce ancora lievemente l’occupazione a marzo. È quanto rileva l’Istat: un aumento di 34 mila nuovi posti di lavoro. Tuttavia, rispetto al febbraio 2020, l’ultimo mese prima della pandemia, gli occupati sono scesi di quasi 900 mila unità e il tasso di occupazione risulta inferiore di 2 punti percentuali.

Ore 11.42 – Iss: scende pressione sulle terapie intensive, 8 regioni sopra soglia di rischio – Il numero di Regioni e Province autonome con un tasso di occupazione delle terapie intensive e delle aree mediche critiche al di sopra della soglia critica risultava in calo da 12 a 8 nella settimana tra il 19 e il 25 aprile 2021 rispetto ai sette giorni precedenti. È quanto emerge dalla bozza dell’ultimo monitoraggio settimanale condotto dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità. Cala anche il tasso di occupazione delle aree mediche critiche a livello nazionale, scendendo al 32 per cento sotto la soglia di rischio del 40 per cento.

Ore 10.10 – Fonte Ue: “Certificato operativo in Stati dal 30 giugno” – Il certificato vaccinale sarà operativo in tutti i Paesi dell’Unione europea il 30 giugno. Lo rende noto una fonte Ue che lavora sul dossier. La Commissione intende preparare la sua piattaforma per il riconoscimento dei Qr Code (per verificare l’autenticità dei certificati) già il primo giugno. Seguirà una serie di test che coinvolgeranno alcuni Paesi del blocco, tra cui l’Italia, e tutto il sistema sarà operativo dal 30 giugno.

Ore 10.00 – Speranza: “Ieri 500mila dosi vaccino, gran lavoro di squadra” – “Ieri in Italia sono state somministrate oltre 500mila dosi di vaccino. Grazie alle donne e agli uomini del Servizio Sanitario Nazionale e a tutte le istituzioni per il gran lavoro di squadra. Il vaccino è la vera strada per uscire da questi mesi così difficili”. Così in un post su Facebook il ministro della Salute Roberto Speranza.

Ore 9.50 – Le Faq del Governo sul decreto Covid. Ristoranti, negozi, eventi: cosa si può fare – Per chiarire i dubbi sull’applicazione del decreto anti-Covid, il governo ha aggiornato le Faq (risposte a domande frequenti). Qui la notizia completa.

Ore 9.35 – Vaia (Spallanzani): “No toni allarmistici su variante indiana. Con prudenza e attenzione torniamo a normalità” – “Non spaventiamo le persone con toni troppo allarmistici sulle varianti, adesso quella indiana. Non vi è ancora alcun dato, ripeto alcun dato, che ci faccia dire che essa sia più cattiva, più contagiosa”. Lo ha scritto in un lungo post su Facebook Francesco Vaia, direttore sanitario dell’Istituto Spallanzani di Roma. “Intanto apriamo, sempre di più e con prudenza e attenzione, senza rischiare di tornare indietro, ma apriamo e facciamo respirare la nostra società, i nostri ragazzi, torniamo gradualmente alla normalità”, ha scritto Vaia. “Ai nostri cittadini chiedo: comportiamoci bene! Non diamo spazio ad argomenti pretestuosi, con i nostri comportamenti irresponsabili o non appropriati, a chi prefigura sciagure e ‘fine pandemia mai’. Vi supplico: siamo rigorosi nella applicazione delle regole e sereni nella prospettiva di riuscire a sconfiggere il nostro nemico”.

Ore 8.30 – Come cambia il colore delle regioni: Valle d’Aosta verso il rosso, 4 restano in arancione. La Puglia potrebbe tornare in giallo – La Valle d’Aosta rischia di passare dall’arancione al rosso a causa dell’incidenza, la Puglia potrebbe tornare in giallo, dove da lunedì scorso sono possibili le nuove riaperture, mentre la Sardegna tornerà dal rosso all’arancione. Sono queste le ipotesi che circolano a proposito del cambio di colore delle Regioni che sarà deciso oggi, con il consueto monitoraggio della cabina di regia, e che entrerà in vigore dopo il weekend del primo maggio, a partire da lunedì 3. La notizia completa.

Ore 8.00 – Lazio, allarme variante indiana. Verso zona rossa a Sabaudia, Zingaretti: “Bloccare i voli” – La variante indiana spaventa la Regione Lazio. Un allarme destinato a crescere alla luce dello screening compiuto ieri dall’Asl di Latina a Bella Farnia, frazione alle porte di Sabaudia, dove su circa 500 cittadini di nazionalità indiana sottoposti a tampone ne sono stati trovati positivi 87, circa il 20 per cento. Qui l’articolo completo.

Ore 07.00 – Vaccini, Figliuolo: “Raggiunto l’obiettivo di 500mila dosi al giorno” – Il commissario Figliuolo: “Raggiunto l’obiettivo di 500mila dosi al giorno. Entro luglio avremo il 60 per cento di italiani immunizzati. La macchina organizzativa è pronta e adesso abbiamo anche la benzina, in settimana arrivate circa 4,5 milioni di fiale”. La priorità sarà dare almeno una dose agli over 65, poi via libera alle aziende. Qui la notizia completa.

LE NOTIZIE DI IERI

Italia invierà domani il Pnrr alla Commissione europea – L’Italia trasmetterà domani il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) alla Commissione europea. Lo rendono noto fonti di Palazzo Chigi, citate dalle agenzie di stampa Ansa e Agi, a margine del Consiglio dei ministri che ha dato il via libera finale a piano.

Sassoli: “Con certificato verde digitale possibili i viaggi in sicurezza”“Oggi il Parlamento europeo ha approvato la creazione di un certificato Covid-19 Ue”, ha scritto su Twitter il presidente dell’Eurocamera, David Sassoli, dopo il voto in assemblea plenaria sul nuovo certificato. “Questo è un passo importante nel ripristinare la libertà di movimento e renderà più facile agli europei viaggiare in sicurezza questa estate”. Il pass, digitale o cartaceo, dovrebbe attestare se una persona è stata vaccinata contro il Covid, se recentemente ha effettuato un test con risultato negativo o se è guarita dalla malattia.

Recovery, Conte: “Modernizzerà il Paese. Mes era inadeguato”Il Mes era uno strumento “completamente inadeguato”, mentre il Next Generation Eu consentirà “di modernizzare il Paese” e “realizza un mutamento di paradigma”. È quanto affermato da Giuseppe Conte nel corso del proprio intervento online a Verso le Agorà, appuntamento organizzato da Goffredo Bettini insieme al segretario del Partito Democratico, Enrico Letta. “C’è un prima e un dopo”.

Il bollettino di ieri: superati i 4 milioni di contagi – In Italia oggi, giovedì 29 aprile 2021, si registrano 14.320 nuovi positivi e 288 morti. Ieri c’erano stati 13.385 nuovi casi e 344 morti. In totale sono stati effettuati 330.075 tamponi (ieri erano stati 336.336). Il tasso di positività sale leggermente dal 4% al 4,3%. Qui tutti i dati.

Recovery, Cdm approva Pnrr e fondo extra da 30 miliardi –  Il Consiglio dei ministri ha approvato la versione finale del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), che sarà inviato alla Commissione europea. Durante la riunione di oggi, rinviata al pomeriggio per discutere con le Regioni, il governo ha dato il via libera anche al decreto legge che istituisce il fondo complementare al Recovery per le infrastrutture da 30,6 miliardi di euro.

Calcio, Costa: “La finale di Coppa Italia si giocherà col pubblico” –  “La finale di Coppa Italia, Atalanta-Juventus, prevista il 19 maggio al Mapei Stadium di Sassuolo, sarà aperta al pubblico”. Lo ha annunciato oggi il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa. “Dopo essermi confrontato con il ministro Roberto Speranza, confermo la disponibilità del Governo ad aprire lo stadio ai tifosi al 20 per cento della capienza”. In queste ore, il Comitato tecnico scientifico sta valutando i protocolli per consentire agli spettatori di seguire la partita dal vivo, in sicurezza e nel pieno rispetto delle norme anti-Covid. Dopo aver dato il via libera alla presenza del pubblico per le gare degli Europei di calcio, con una presenza di tifosi pari al 25 per cento, ora anche la finale della Coppa Italia potrebbe vedere il ritorno degli spettatori sugli spalti. “Ho sostenuto sin da subito la possibilità di poter consentire l’accesso al pubblico con percentuali inferiori anche ad altri eventi sportivi, come la finale di Coppa Italia e la finale degli Internazionali di Tennis del 16 maggio a Roma”, ha detto Costa. “È un segnale fondamentale per il mondo dello sport”. Qui le regole per i tifosi per tornare allo stadio.

Ecdc: Valle d’Aosta unica regione italiana in rosso scuro – La mappa aggiornata del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) vede la Valle d’Aosta, unica regione d’Italia, classificata nella fascia di maggior rischio a causa dell’alta incidenza dei contagi, mentre la Calabria è inserita in grigio scuro, un colore che indica la mancanza di dati disponibili o un numero insufficiente di test.

Ryanair ricorre alla Corte Ue contro ristori Covid ad Alitalia – La compagnia low-cost irlandese Ryanair ha presentato un ricorso presso la Corte di giustizia dell’Unione europea contro l’approvazione da parte del governo italiano di un finanziamento diretto da circa 200 milioni di euro per Alitalia al fine di compensare i danni provocati dalla pandemia di Covid-19. È quanto appreso da Ansa da fonti vicine al vettore irlandese. Secondo Ryanair, i ristori per la compagnia di bandiera costituiscono un abuso di potere da parte della Commissione europea che avrebbe così autorizzato nuovi aiuti per Alitalia mentre l’azienda è già oggetto di un’indagine su possibili aiuti di stato per due prestiti ponte di complessivi da 1,3 miliardi di euro.

Vaccini, De Luca: 207.000 dosi in meno in Campania. “Delinquenti” – La Campania, ha denunciato il presidente Vincenzo De Luca, ha ricevuto 207.000 vaccini in meno rispetto alla sua popolazione. “Sono dei delinquenti perché tolgono il vaccino alla regione che ha la densità abitativa più alta d’Italia e d’Europa”, ha dichiarato oggi il politico campano, Vincenzo De Luca, nel corso di una visita a Mondragone, in provincia di Caserta. “Non so quale espressione usare, ma sono un muro di gomma e fanno finta di non sentire”, ha aggiunto il presidente. “Continueremo a combattere finché non si svegliano, perché la soluzione è nelle vaccinazioni: zona gialla, rossa, verde non si controlla più niente. In area vesuviana c’era la zona rossa ma quali controlli si facevano? Nessuno”.

Francia riapre dal 19 maggio ed elimina il coprifuoco dal 30 giugno – A partire dal 19 maggio, la Francia vedrà la riapertura progressiva di negozi, dehors di bar e ristoranti, come anche luoghi culturali tra cui cinema e musei, sempre nel rispetto di alcuni vincoli sanitari. Ad annunciarlo è il presidente francese, Emmanuel Macron, in un’intervista alla stampa regionale. Inoltre, a partire da questa data, il coprifuoco passerà dalle 19 alle 21 e il 9 giugno arriverà alle 23. Dal 19 maggio, i tavoli esterni saranno limitati ad un massimo di 6 persone, mentre musei, monumenti, cinema, teatri e altre sale di intrattenimento con i posti a sedere potranno riprendere le proprie attività con un massimo di 800 persone all’interno e 1.000 all’esterno.

Positivi tre membri della nazionale azzurra di hockey su ghiaccio – Tre casi confermati di Covid-19 sono stati registrati nella nazionale azzurra di hockey su ghiaccio radunata in questi giorni a Bolzano in vista del Campionato del mondo Top Division di Riga, in Lettonia. A risultare positivi al test antigenico effettuato martedì 27 aprile sono un giocatore e due membri dello staff. La conferma è arrivata oggi a seguito dell’analisi dei tamponi molecolari. L’Italia affronterà in amichevole la Francia prima ad Aosta nella giornata di sabato 1 maggio e poi a Megeve il giorno successivo.

Cnr, 88 per cento degli italiani pronti a vaccinarsi, 60 per cento favorevole all’obbligo – L’88,8 per cento degli italiani è pronto a vaccinarsi se non lo ha già fatto. È quanto emerge da uno studio condotto su 4.096 persone tra il 26 marzo e il 7 aprile 2021 in collaborazione tra i gruppi di ricerca “Trust, Theory and Technology group” ed “Evaluation Research group” dell’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr). Il vaccino a godere di
minor fiducia è quello prodotto da Johnson & Johnson: solo il 50,7 per cento degli interpellati lo considera sicuro, mentre il 45,7 per cento è indeciso. Il 60,3 per cento degli intervistati considera sicuro il vaccino Astrazeneca mentre esita il 15,4 per cento degli intervenuti. Al contrario, il vaccino di Pfizer è considerato sicuro dall’81,7 per cento del campione. Segue il vaccino di Moderna, ritenuto sicuro dal 72,7 per cento degli intervistati, mentre solo il 24 per cento è indeciso.

Record in Germania, oltre 1,1 milioni di dosi somministrate in un giorno – In Germania sono state somministrate 1.088.952 di dosi di vaccini anti-Covid nelle ultime 24 ore. Si tratta di un nuovo record per la campagna vaccinale tedesca che, secondo il Robert Koch Institut, ha finora permesso di inoculare la prima dose al 25,9 per cento della popolazione mentre il 7,5 per cento degli abitanti del Paese sono già completamente immunizzati.

Cdm aggiornato alle 16:30, prima un passaggio con le Regioni – Non è ancora arrivato il via libera al Pnrr da parte del Consiglio dei ministri che, secondo l’Adnkronos, è stato aggiornato alle 16:30. La ministra agli Affari regionali, Maria Stella Gelmini, ha infatti chiesto un passaggio con le Regioni sul fondo complementare da 30 miliardi di euro che accompagnerà il Recovery plan.

Rilevata variante indiana in Friuli-Venezia-Giulia; allerta su arrivi – Individuata anche in Friuli Venezia Giulia la cosiddetta variante indiana del Covid 19. La mutazione è stata riscontrata su un marinaio. Lo rende noto il vicepresidente della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, a seguito di un monitoraggio compiuto sulle persone provenienti dall’estero. In una persona “di origini argentine è stata invece riscontrata la variante inglese in un’ulteriore mutazione del virus, che potrebbe comportare il rischio di una riduzione della risposta immunitaria nei soggetti contagiati”.

Speranza firma nuova ordinanza: divieto ingresso da Sri Lanka – Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un’ordinanza in cui si estendono le misure di divieto di ingresso, già previste per India e Bangladesh, anche allo Sri Lanka. Il rientro da questi Paesi sarà consentito solo a chi ha cittadinanza italiana. L’ordinanza – resa nota dal ministero della Salute – proroga anche di 15 giorni le misure di contenimento relative agli arrivi dai Paesi europei.

Lockdown duro in Turchia, chiusure fino a metà maggio – Al via questa sera in Turchia un lockdown quasi totale, che durerà fino alla fine delle festività per il mese sacro islamico di Ramadan, il 17 maggio. Si tratta del più lungo confinamento generalizzato imposto dal governo di Recep Tayyip Erdogan dall’inizio della pandemia. L’obiettivo dichiarato delle restrizioni è di far scendere sotto quota 10 mila i contagi quotidiani, che al momento si attestano intorno a 40 mila, dopo i record negativi di oltre 60 mila contagi raggiunti a metà aprile.

Vaccino: Ue, nel secondo trimestre attese 410 milioni di dosi – “Nel primo trimestre abbiamo ricevuto 100 milioni di dosi di vaccino contro il Covid-19, per il secondo ci aspettiamo, secondo quanto concordato con le aziende, di riceverne un totale di 410 milioni”. Lo ha dichiarato il portavoce della Commissione europea. Nel dettaglio si tratta di “250 milioni da BioNTech che includono i 50 milioni anticipati dal quarto al secondo trimestre, 35 milioni da Moderna, 70 milioni sono attesi da AstraZeneca e 55 milioni di Johnson & Johnson”. “Questo ci permetterà di raggiungere l’obiettivo di vaccinare il 70% della popolazione adulta già a luglio”, ha aggiunto il portavoce.

Usa chiedono ai propri cittadini di lasciare l’India – Il dipartimento di Stato Usa ha emesso un avviso di viaggio di Livello 4, il massimo livello di allerta, per chiedere ai cittadini statunitensi di lasciare l’India, dove il contagio da Covid-19 ha creato una grave crisi sanitaria. Ai cittadini statunitensi è stato chiesto di “non viaggiare in India o di lasciarla appena è sicuro farlo”, si legge nel Tweet del dipartimento. “Ci sono 14 voli diretti ogni giorno tra l’India e gli Stati Uniti e altre rotte che la collegano con l’Europa”, avverte ancora il dipartimento.

BioNTech, vaccinazione bambini a partire da giugno – I ragazzi in età scolare potranno essere vaccinati contro il Covid a partire da giugno, ovviamente previo il via libera dell’Ema: lo afferma il fondatore della BioNTech, Ugur Sahin, in un’intervista allo Spiegel. “Abbiamo presentato i dati degli studi sui giovani dai 12 ai 15 anni per l’autorizzazione negli Usa; in Europa siamo agli ultimi passi prima della richiesta”, ha specificato lo scienziato. Già mercoledì prossimo verrà presentata la domanda all’Agenzia per il farmaco europea per la vaccinazione dei bambini dai 12 anni in su con il siero di BioNTech/Pfizer, ad inizio giugno si potrebbe procedere alle prime somministrazioni. “Le cose potrebbero andare molto rapidamente adesso”, ha detto ancora Sahin al settimanale tedesco. Un’approvazione per tutte le fasce d’età (ossia anche per i bambini più piccoli) potrebbe arrivare per settembre, a detta del capo dei BioNTech.

Europarlamento adotta il certificato verde digitale – Il Parlamento europeo ha adottato la proposta della Commissione europea per il certificato verde digitale che favorirà gli spostamenti all’interno dell’Ue. Hanno votato a favore 540 deputati; 119 contro e 31 astenuti.

Biden: “Gli Usa saranno un arsenale di vaccini per il resto del mondo” – Joe Biden promette che gli Stati Uniti diventeranno “l’arsenale dei vaccini del resto del mondo”. “Se le nostre scorte aumentano fino a soddisfare le nostre esigenze, diventeremo un arsenale di vaccini per gli altri paesi, così come l’America è stata un arsenale di democrazia durante la Seconda Guerra mondiale”, ha detto Biden nel suo discorso al Congresso. “Ma questo – puntualizza – non succederà fino a quando ogni americano avrà avuto accesso al vaccino”.

Leggi anche: 1. Patrick Zaki chiede il vaccino anti-Covid: “Cerca di proteggersi in un abominevole carcere sovraffollato”; // 2. Retroscena TPI – Commissione d’inchiesta Covid: la Lega rischia il boomerang sulle Regioni; // 3. “Qui a Tokyo lo sport riparte dopo un anno di Covid, c’è gran voglia di gareggiare”: a TPI il tecnico della Federazione Nuoto; // 4. Quando la pandemia sarà finita, come faremo a capirlo? (di S. Mentana)

5. Pignoramenti delle case più veloci e meno fondi all’edilizia popolare: “Il Pnrr di Draghi fa un regalo alle banche”; // 6. Sondaggi: la maggioranza degli italiani è contraria a mantenere il coprifuoco alle 22:00; // 7. “Il coprifuoco riduce l’Rt del 13%, come le mascherine”: i risultati di uno studio europeo

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Alessandro Barbero contro il Green Pass: "Così la sinistra si piega ai padroni"
Cronaca / Nuovo focolaio di Covid in Cina
Cronaca / È arrivato il numero 1 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Alessandro Barbero contro il Green Pass: "Così la sinistra si piega ai padroni"
Cronaca / Nuovo focolaio di Covid in Cina
Cronaca / È arrivato il numero 1 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 5.117 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 1,7%
Cronaca / Covid, Bassetti: “La pandemia potrebbe finire entro la prossima primavera”
Cronaca / Gimbe: "In ospedale quasi esclusivamente non vaccinati"
Cronaca / Cecilia Strada denuncerà chi ha diffuso fake news sul padre: "Con i vostri soldi finanzierò i soccorsi in mare"
Cronaca / Green Pass obbligatorio per tutti i lavoratori: via libera in Cdm
Cronaca / Russia, Putin in isolamento: "Positive decine di persone nel mio entourage"
Cronaca / Paracetamolo, plasma iperimmune, anticorpi monoclonali: le risposte ai dubbi sulle terapie anti-Covid