Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:13
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

“Il coprifuoco riduce l’Rt del 13%, come le mascherine”: i risultati di uno studio europeo

Immagine di copertina
Credit: ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Si tratta di uno studio preprint, che quindi non può essere ancora considerato certo al 100 per cento

Il coprifuoco è al centro del dibattito politico in questi giorni di prime riaperture. Si discute dell’effettiva utilità del limite di circolazione alle 22 e del superamento della misura dopo una valutazione a maggio dei dati epidemiologici. Il leader della Lega Matteo Salvini ha lanciato una raccolta firme contro la restrizione che il governo di cui fa parte ha stabilito, all’opposizione Fratelli d’Italia ne chiedeva l’abolizione e intanto il ministro della Salute, Roberto Speranza, difende la scelta di mantenere il coprifuoco alla 22: “Ci vuole prudenza. Se ci saranno le condizioni rivedremo la misura”. Insomma, il limite di circolazione è la restrizione che più divide la maggioranza di governo e il Paese.

Ora, però, arriva uno studio che conferma la sua utilità. La ricerca sul coprifuoco è stata condotta in 7 Paesi dalle principali università europee. Lo studio pubblicato in pre-print su MedRxiv, mostra che in Europa l’impatto del coprifuoco sull’indice Rt si aggira intorno al 13%.

Il titolo della ricerca è “Conoscere l’efficacia degli interventi dei governi in Europa contro la seconda ondata del Covid-19” e approfondisce le “misure non farmacologiche” messe a punto dai diversi Stati del Vecchio Continente in relazione all’indice Rt, il tasso di contagiosità del Coronavirus Sars-CoV-2 dopo l’applicazione delle misure anti Covid.

Secondo la ricerca, le misure più efficaci in questo senso ci sono le “business closure”, ovvero la chiusura delle attività commerciali che riducono l’Rt del 35%. La chiusura di scuole e università, invece, contribuiscono per il 7% al calo dell’indice. Su coprifuoco e mascherine, gli autori dello studio scrivono: “L’uso rigoroso di mascherine nei luoghi pubblici e il coprifuoco notturno hanno avuto un moderato ma statisticamente significativo effetto pari rispettivamente al 12 e 13%”.

La chiusura dei ristoranti, secondo lo studio, può ridurre l’indice di contagio del 12%. Uguale per i locali da ballo e le attività non essenziali, come parrucchieri e centri estetici. Pari al 3% la riduzione comportata dalle limitazioni poste a eventi culturali e alla chiusura di luoghi come zoo, musei e teatri. La riduzione più significativa dell’Rt si registra con le limitazioni agli incontri tra persone estranee al proprio nucleo famigliare, la riduzione sull’Rt è del 26%.

Gli autori dello studio precisano che “nessuna di tutte le misure cosiddette non farmacologiche può funzionare da sola”. La ricerca è stata condotta da alcune delle maggiori università europee: Oxford, Imperial College London School of Economy, Bristol, Copenaghen e Essen. All’interno del database sono confluite oltre 5.500 voci di intervento che corrispondono a 114 aree di analisi. La raccolta dei dati ha riguardato 7 Paesi: Austria, Repubblica Ceca, Germania, Inghilterra, Italia, Olanda, Svizzera nel periodo tra il 1 agosto 2020 e il 9 gennaio 2021.

Leggi anche: 1. Coprifuoco, la Camera boccia odg di FdI per l’abolizione. Maggioranza si spacca: lite Lega-FdI su Pnrr; // 2. Coprifuoco, la data chiave per la decisione è il 14 maggio: ecco le tappe; // 3. Sondaggi politici oggi 29 aprile 2021: la maggioranza degli italiani è contraria a mantenere il coprifuoco alle 22:00; // 4. “Il coprifuoco va tolto”: Renzi come Salvini. E piccona il Governo che lui stesso ha voluto

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giulia Torelli, l’influencer choc su Instagram: “I vecchi non devono votare. Sono rincogli**iti”. È bufera
Cronaca / Cardinal Zuppi (Cei): “Eletti siano a servizio di tutti. Ci faremo sentire anche con severità”
Cronaca / Il marito la picchia con uno smartphone davanti alla figlia di 4 anni: salvata da una telefonata anonima
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giulia Torelli, l’influencer choc su Instagram: “I vecchi non devono votare. Sono rincogli**iti”. È bufera
Cronaca / Cardinal Zuppi (Cei): “Eletti siano a servizio di tutti. Ci faremo sentire anche con severità”
Cronaca / Il marito la picchia con uno smartphone davanti alla figlia di 4 anni: salvata da una telefonata anonima
Cronaca / Boom di accessi su Pornhub nel giorno delle elezioni politiche
Cronaca / Renato Zero davanti all'hotel di Giorgia Meloni: "È un regime"
Cronaca / Trento, 18enne scompare mentre va a scuola: ritrovato lo zaino non lontano dall’abitazione
Cronaca / Il nipote di Rino Gaetano contro Giorgia Meloni: “Non usi sue canzoni per festeggiare vittoria”
Cronaca / Vercelli, drogano la figlia di 13 anni e la costringono a prostituirsi
Cronaca / Caro bollette: gli hotel fanno prezzi folli ma non è solo colpa del gas
Cronaca / Bonus 200 euro per autonomi, da domani via alle domande