Coronavirus in Italia, ultime notizie. Il bollettino: 347 nuovi casi e 13 morti nell’ultimo giorno, 8 frati francescani positivi ad Assisi

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 8 Ago. 2020 alle 07:10 Aggiornato il 8 Ago. 2020 alle 17:40
13
Immagine di copertina

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Sono 12.953 gli attualmente positivi al Coronavirus in Italia, dove il virus finora ha contagiato 250.103 persone, provocando 35.203 vittime. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito le ultime notizie dall’Italia sul Coronavirus di oggi, sabato 8 agosto 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 17,35 – Assisi: 8 frati francescani positivi al Covid – Otto novizi alloggiati nella struttura adiacente alla Basilica di San Francesco sono risultati positivi al Coronavirus e sono stati messi in isolamento. Lo rende noto la rivista online San Francesco. I ragazzi positivi, provenienti da diverse parti del mondo, sono entrati a far parte del noviziato solo 5 giorni fa e non hanno avuto contatti con la comunità e i pellegrini. Le attività e la vita comunitaria continuerà con normalità in osservanza dei dispositivi previsti dalla legge e del ministero della Salute.

Ore 17,00 – Il bollettino di oggi – È di 12.953 (+29) persone attualmente positive, 35.203 (+13) morti, 201.947 guariti (+305), per un totale di 250.103 (+347) casi, il bilancio odierno inerente all’epidemia di Coronavirus in Italia emerso dal consueto bollettino diffuso dalla Protezione Civile. Dei 12.953 attualmente positivi, 771 (-8) sono ricoverati con sintomi, 43 (+1) necessitano di cure in terapia intensiva, mentre 12.139 (+36) si trovano in isolamento domiciliare. Diminuisce rispetto a ieri la curva dei nuovi casi di Covid-19 (ieri erano stati registrati +552 nuovi casi), mentre si rialza quella dei morti (+13 oggi a fronte dei 3 registrati ieri). Il bollettino della Protezione Civile.

coronavirus italia

Ore 15,30 – Positivo bambino in un centro estivo vicino Rieti – L’Asl di Rieti comunica di aver accertato la positività di un bambino, che frequentava un centro estivo nella provincia Sabina. “All’esito delle indagini eseguite nelle ultime 24 ore si registra 1 nuovo soggetto positivo al test Covid-19 – si legge in una nota diramata dall’Asl di Rieti – Si tratta di un bambino, residente/domiciliato a Rieti, che frequenta un centro estivo, con link già noto e isolato. In corso indagine epidemiologica e tamponi a tutti coloro che hanno frequentato il centro estivo: bambini, operatori e familiari”.

Ore 12,30 – Firenze, parrucchiera positiva: 70 persone in isolamento – 70 cittadini di  Borgo San Lorenzo, in provincia di Firenze, sono stati posti in isolamento dopo che una parrucchiera della cittadina nei giorni scorsi è risultata positiva al Covid-19. Lo rende noto la Asl Toscana Centro, secondo cui i contatti stretti della donna sono stati isolati due giorni fa. Ora tutti i cittadini, inclusi quelli che nel frattempo erano partiti per le vacanze, dovranno stare in quarantena per 14 giorni ed essere sottoposti al tampone per la ricerca del Sars-Cov 2.

Ore 11,00 – Il bollettino dello Spallanzani – “In questo momento sono ricoverati presso il nostro istituto 59 pazienti. Di questi, 45 sono positivi al tampone per la ricerca Sars-Cov 2 e 14 sono sottoposti a indagini”. È quanto si legge nel consueto bollettino medico diramato oggi dall’ospedale Spallanzani di Roma, in cui si sottolinea che “2 pazienti necessitano di terapia intensiva”.

Ore 10,00 – Focolaio a Vercelli: chiusi 2 locali e stop a concerto – Un nuovo focolaio è scoppiato a Vercelli dove finora si sono registrati 18 contagi, la metà di quelli fatti registrare in tutto il Piemonte. Secondo quanto ricostruito il focolaio è concentrato nella comunità dominicana, creando un certo allarme e costringendo le istituzioni cittadine ad assumere alcuni drastici provvedimenti. Secondo quanto ricostruito, un uomo, appartenente alla comunità e di ritorno da Santo Domingo, prima di manifestare i sintomi della malattia è entrato in contatto con vari connazionali che, dopo i controlli dell’Asl, sono risultati a loro volta positivi al Covid-19. Si tratta per lo più di giovani, la maggior parte dei quali totalmente asintomatici. Per limitare la possibilità di contagio, il sindaco Andrea Corsaro ha deciso di chiudere un circolo privato, frequentato sia dal paziente che ha innescato il focolaio che da altri giovani dominicani, il Divina Club, mentre un secondo circolo ha successivamente deciso di sospendere le attività. Il primo cittadino, inoltre, ha deciso l’annullamento di uno spettacolo musicale previsto per questa sera in piazza Cavour, nel centro della città.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Vaccino allo Spallanzani, dal 24 agosto al via la sperimentazione sull’uomo – “Sono arrivate all’Istituto Spallanzani le prime dosi del vaccino ‘made in Italy’ e dal 24 agosto siamo pronti alla sperimentazione sull’uomo”. Lo ha annunciato l’assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato. “Lo Spallanzani sta completando la ricerca dei 90 volontari per la sperimentazione”, ha aggiunto l’assessore.

Covid, impennata casi + 552 – Impennata di casi totali di contagio da coronavirus: in 24 ore, secondo il bollettino diffuso dal ministero della Salute, sono stati 552 in 24 ore, per un totale di 249.756 casi. In calo i decessi, 3, per un totale di 35.190 vittime dall’inizio della pandemia. (Qui il bollettino completo)

Sileri: “Chiudere Italia fu scelta migliore” – Lo ha detto il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, per cui il lockdown dell’Italia previsto dal Dpcm del 9 marzo, non completamente in linea con le raccomandazioni del Cts di attuare chiusure differenziate, fu la scelta più saggia. Secondo Sileri, infatti, grazie alla chiusura di tutto il Paese – e non della sola Lombardia o di altri focolai nel nord Italia – sono state salvate almeno 600mila vite.

Zona rossa: Comitato famiglie, ora desecretino tutto – In una nota, il Comitato ‘Noi Denunceremo’ composto dai parenti delle vittime di Coronavirus a Bergamo chiede “la desecretazione di tutti i documenti e dei verbali a decorrere dal 22 gennaio e sino al 3 marzo perché solo attraverso l’analisi degli elementi che emergeranno indefettibilmente dai verbali del Cts di quei giorni la gente apostrofata come ‘quelli lì che continuano a uscire’ potrà darsi una spiegazione dell’immane sacrificio di vite umane”. Solo in questo modo, secondo il Comitato che raccoglie i familiari delle vittime, “il governo potrà dare prova della volontà di fare chiarezza sui fatti occorsi e dimostrerà di avere rispetto delle persone”.

Forte aumento di casi in Veneto: 183 positivi in 24 ore – Si registra un forte aumento in Veneto di nuovi casi di Coronavirus, con 183 positivi registrati nell’arco di 24 ore, che portano il totale dall’inizio della pandemia a 20.535. Aumentano i soggetti posti in isolamento, che sono 5.212, ben 1.141 in più rispetto a ieri, anche se tra questi ultimi diminuiscono i positivi (68, -36). Il bollettino regionale registra un nuovo decesso (totale 2.078), mentre la situazione clinica resta stabile, con 9 ricoverati nelle terapie intensive, di cui 6 positivi, e 111 (-10) nei reparti non critici, con 31 positivi (-5).

Monitoraggio Iss: “Rt nazionale sopra 1, si abbassa l’età media dei contagiati” – Il monitoraggio settimanale della pandemia di Coronavirus in Italia dell’Istituto Superiore di Sanità e del ministero della Salute rivela alcuni dati importanti. Innanzitutto, l’indice nazionale di contagio Rt è risalito sopra 1, nello specifico a 1.01: “A livello nazionale – si legge – si osserva complessivamente un aumento nel numero di nuovi casi diagnosticati e notificati rispetto alla settimana di monitoraggio precedente. L’aumento è soprattutto in persone asintomatiche”. Sono 11 le regioni in cui l’indice Rt è superiore a 1. Nell’ultima settimana, l’età media dei nuovi positivi si è abbassata a 40 anni. Ciò “è in parte dovuto alle caratteristiche dei focolai che vedono un sempre minor coinvolgimento di persone anziane, in parte ad un aumento tra i casi importati e in parte all’identificazione di casi asintomatici tramite screening e ricerca dei contatti in fasce di età più basse”.

Leggi anche: 1. Esclusivo TPI: Documenti Cts, spunta una lettera inedita della Lombardia: “Dpcm di Conte ci impedivano di intervenire su Alzano e Nembro” 2. “Su Alzano e Nembro toccava a Conte chiudere, ma Fontana doveva insistere”: a TPI parla il consigliere lombardo che ha divulgato il verbale Cts

3. Coronavirus, 1,4 milioni di italiani hanno sviluppato anticorpi: sei volte in più dei casi registrati 4. Lo studio sui Paesi che hanno riaperto le scuole: i bambini si infettano raramente 5. Ritorno a scuola: il piano scuola in quattro punti di Crisanti per la ministra Azzolina | VIDEO

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

13
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.