Covid ultime 24h
casi +16.377
deceduti +672
tamponi +130.524
terapie intensive -9

Coronavirus in Italia, ultime notizie. In Lombardia obbligo mascherina fino al 14 luglio. Zaia: “In Veneto 22 focolai, sono in calo”

Le ultime notizie sul Covid-19 nel nostro paese

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 29 Giu. 2020 alle 07:18 Aggiornato il 29 Giu. 2020 alle 19:24
3
Immagine di copertina
Credits: ANSA/GIUSEPPE LAMI

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – È di 16.681 persone attualmente positive, 34.738 morti e 188.891 guariti, per un totale di 240.310 casi, il bilancio relativo all’epidemia di Coronavirus in Italia secondo l’ultimo bollettino della Protezione Civile. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito le ultime notizie dall’Italia sul Coronavirus di oggi, lunedì 29 giugno 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 18.00 – Il bollettino di oggi – Secondo il bollettino di oggi, in Italia ci sono 16.496 persone attualmente positive al Coronavirus (+185 rispetto a ieri),  37.744 morti (+6) e 189.196 guariti (+305) per un totale di 240.436 casi (+126). Prosegue il calo dei ricoveri: -40 in regime ordinario (1.120 totali) e -2 terapie intensive (96 totali). I pazienti in isolamento domiciliare sono infine 15.280 (-143 rispetto a ieri). Nelle ultime 24 ore in Italia sono stati effettuati 27.218 tamponi, a fronte dei 37.346 di ieri (L’articolo integrale).

Ore 15,50 – Zaia: “In Veneto 22 focolai” – “Attualmente in Veneto ci sono 22 focolai. Guardando il trend settimanale a partire dal 25 maggio contiamo 135 focolai, scesi poi a 75, 56, 35 e ora 22. Quindi non è vero quindi che sono aumentati i focolai. Attualmente dei 22, 13 sono in famiglie e 9 in strutture per anziani. I due focolai che preoccupano maggiormente sono quello di Feltre e quello definito delle badanti romene perché sviluppatosi tra 8 badanti che hanno viaggiato assieme in un pullman dalla Romania all’Italia”. Lo ha detto il governatore del Veneto, Luca Zaia, parlando nel corso del consueto punto stampa. Il governatore ha poi detto di aver disposto “test per tutti i familiari (datori di lavoro, ndr) e per tutte le badanti a rischio”. “In Veneto si curano le persone a prescindere da ogni documento, credo religioso, orientamento sessuale, colore della pelle e altro” ha poi aggiunto rispondendo ai giornalisti.

Ore 14 – Lombardia, obbligo mascherina fino al 14 luglio. “Nonostante il fastidio della mascherina, soprattutto con il caldo di luglio, sono dell’idea che occorra proseguire con il suo mantenimento sino al 14 luglio. Come vedete anch’io la indosso, non senza sacrificio”. A scriverlo su Facebook è il presidente della regione Lombardia, Attilio Fontana, confermando l’intenzione di estendere l’obbligo di indossare la mascherina. “Pulizia delle mani, distanziamento e mascherine ci stanno dando una risposta confortante, limitando il numero delle persone costrette a ricorrere ad un ricovero o peggio alla terapia intensiva”, ha aggiunto il governatore. “Fa caldo, molto caldo, ma il parere dei virologi – ha concluso – è ancora di mantenere le precauzioni anti contagio, prima fra tutte, l’uso della mascherina”.

Ore 11,45 – Spallanzani, 44 positivi, 3 in terapia intensiva. “In questo momento sono ricoverati presso il nostro Istituto 94 pazienti. Di questi, 44 sono positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV 2, mentre 50 sono sottoposti ad indagini”. Così si legge nel bollettino medico diramato oggi dallo Spallanzani. L’ospedale romano precisa che “3 pazienti necessitano di terapia intensiva” e che “i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 492”.

Ore 11 – Comitato parenti, amarezza per istituzioni lontane. Il Comitato dei parenti delle vittime di Cornavirus, attraverso una dichiarazione del presidente Luca Fusco, esprime “amarezza”, in relazione alla commemorazione di ieri sera a Bergamo, “per avere avvertito, ancora una volta, la lontananza e la sordità delle istituzioni, le uniche a cui è stato consentito di partecipare”. Fusco, che ha perso il padre a causa della malattia, è stato il solo rappresentante del Comitato a cui è stato consentito di prendere parte alla serata. “Il protocollo – spiega – non ha permesso che partecipassero alla cerimonia i parenti delle vittime, o anche solo una parte di loro; è stato demandato a me, in veste di presidente, il compito di rappresentarli. Cosa che ho fatto e rifarei; questo ha rimarcato però il senso di abbandono che la gente della mia terra ha provato e continua a provare”. Secondo il creatore della pagina Facebook che conta più di 60mila adesioni, “l’assenza dei parenti non ha fatto altro che reiterare i funerali non avvenuti durante il periodo di lockdown, negando ulteriormente ai nostri cari quella dignità che non gli è stata concessa negli ultimi momenti di vita e anche dopo la morte; la sola mia presenza non può e non potrà mai sostituirsi alla partecipazione delle famiglie e alle loro lacrime”.

Ore 9,12 – Turismo: Coldiretti,10 milioni di presenze in meno in Italia a giugno. In Italia si contano oltre 10 milioni di turisti italiani e stranieri in meno nel mese di giugno, con un impatto drammatico su economia ed occupazione per il settore della vacanza Made in Italy in cui operano 612mila imprese con 2,7 milioni di lavoratori. Lo rivela il bilancio della Coldiretti per il mese che tradizionalmente segna l’inizio dell’estate. Con un calo del 54 per cento rispetto allo scorso anno quasi 4 milioni di italiani hanno rinunciato a prendere le ferie a giugno per le incertezze, le preoccupazioni e le difficoltà economiche generate dal Coronavirus che – sottolinea la Coldiretti – ha bloccato anche gli arrivi della gran parte degli oltre 6 milioni di turisti stranieri che scelgono questo mese per pernottare lungo la Penisola. Completamente bloccati gli arrivi dei turisti provenienti da Paesi extracomunitari come Giappone, Cina e Stati Uniti mentre segnali ancora troppo deboli arrivano da Germania e Nord Europa con la riapertura delle frontiere avvenuta da appena quindi giorni.

Ore 9,05 – Scuola, Azzolina conferma rientro a scuola per tutti il 14 settembre. “Le scuole riapriranno per tutti dal 14 settembre. Non ci sono dubbi. Dal primo settembre riapriranno per quelli che hanno da recuperare o potenziare gli apprendimenti dell’anno scolastico appena concluso”. Lo ha ribadito la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina a ’24 Mattino’ su Radio 24. “L’Election day non riguarda le scuole di secondo grado, ma gli ordini delle scuole precedenti, ma il ministro dell’Istruzione non decide dove si svolgono le votazioni. In ogni caso la sanificazione della scuola dura un giorno non certo una settimana come ho sentito dire. Io sarò felice quando vedrò i miei studenti tornare a scuola”.

Ore 7 – Farnesina, rimpatriati oltre 105mila italiani. Grazie all’impegno della Farnesina sono oltre 105mila gli italiani rientrati dall’estero dall’inizio dell’emergenza COVID-19, con 1.112 operazioni di rimpatrio organizzate dall’Unità di Crisi e dalla rete di Ambasciate e Consolati da 121 Paesi. Solo in questo fine settimana sono tornate in Italia circa 1065 persone da Regno Unito, Belgio, Paesi Bassi e Perù. La Farnesina continua a lavorare senza sosta per garantire a tutti i connazionali bloccati all’estero di poter tornare a casa nel pieno rispetto delle misure di sicurezza.

CORONAVIRUS ITALIA – COSA È SUCCESSO IERI

Mattarella a Bergamo per ricordare le vittime del Covid-19 – “Qui a Bergamo stasera c’è l’Italia che ha sofferto, che è stata ferita, che ha pianto e che volendo riprendere appieno i ritmi della vita sa di non poter dimenticare quanto è avvenuto”. Lo ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che si è recato a Bergamo in occasione della cerimonia per ricordare le circa 6mila vittime del Covid-19 nella bergamasca. “L’Italia si inchina davanti alle migliaia di uomini e donne uccisi da una malattia ancora in parte sconosciuta e che continua a minacciare il mondo dopo averlo costretto a fermarsi. Oggi siamo qui per ricordare i tanti che non ci sono più, lasciando nelle nostre comunità un vuoto che nulla potrà colmare”. Qui la notizia completa.

Mes, irritazione del Pd per il No di Conte e M5S – Il Pd alza il pressing sul premier Conte e sul M5S per ricorrere al Mes, il fondo salva-Stati dell’Unione europea da cui potrebbero arrivare all’Italia circa 37 miliardi di euro – senza condizionalità – per spese sanitarie “dirette e indirette”. Secondo un retroscena riportato dal Corriere della Sera, tra i dem cresce il malumore per il No agitato dai pentastellati, visto come un rifiuto pregiudiziale e ideologico. Il premier Conte, da parte sua, ribadisce le sue perplessità: “Una decisione non è ancora stata presa, ma in questo momento prevalgono le ragioni del No”, si fa sapere da Palazzo Chigi. Sul Corriere, la giornalista Monica Guerzoni racconta l’irritazione in casa Pd, a partire dal segretario Zingaretti, e cita anche l’intervento su TPI di Goffredo Bettini, padre nobile del partito (molto vicino allo stesso Zingaretti), secondo cui “un prestito a interessi zero e senza condizionalità venga mal digerito per una questione prettamente ideologica”.

Assembramenti, chiuso un bar a Roma – La Questura di Roma ha disposto la chiusura di un bar in zona piazza Bologna. La Polizia è intervenuta dopo diverse segnalazioni di assembramenti: durante la verifica, gli agenti hanno identificato il gestore del locale e un dipendente, che sono risultati non in regola con le norme di prevenzione e sprovvisti del misuratore di temperatura corporea. Disposta la cautelare sospensione dell’attività per 2 giorni “al fine di consentire il ripristino delle adeguate misure di prevenzione previste”.

Il bollettino – È di 16.681 persone attualmente positive (-155), 34.738 morti (+22) e 188.891 guariti (+307) per un totale di 240.310 casi (+174) il bilancio aggiornato dell’epidemia di Coronavirus in Italia secondo l’ultimo bollettino diramato dal ministero della Salute, che sostituisce quello della Protezione Civile. Prosegue il calo dei ricoveri: -196 in regime ordinario (1.160 totali) e -56 in isolamento domiciliare (15.423 totali). Risalgono, invece, le terapie intensive: oggi 98, ieri 97. Infine, sono stati effettuati 37.346 tamponi contro i 61.351 di ieri. Si alza quindi la percentuale di tamponi positivi sul totale dei test effettuati: 0,46 per cento contro lo 0,28 per cento di ieri (Qui il bollettino).

Fontana: “Unico assassino è questo virus” – “L’unico assassino è questo maledetto virus, non si troverà pace fomentando sterili vendette, non si supereranno le difficoltà di oggi senza guardare insieme al domani”. Lo ha scritto con un post sul proprio profilo Facebook il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, che stasera parteciperà a Bergamo con il capo dello Stato, Sergio Mattarella, alla commemorazione delle vittime del Coronavirus. “Come ho detto più volte il tempo è galantuomo, è tutto scritto in documenti e atti ufficiali, oggi non supereremo il dolore con l’odio, abbiamo bisogno di pace e lo dobbiamo prima di tutto verso chi non c’è più”, ha aggiunto Fontana.

Leggi anche:

1. Mattarella a Bergamo per la Messa da Requiem in onore ai morti per Coronavirus / 2. Altro che lockdown: durante il Covid Europa inondata di droga, traffici raddoppiati. Tutti i numeri e le rotte / 3. L’Italia può farcela, ma la classe dirigente deve pensare alla storia e non ai propri interessi e carriere personali

4. Mondragone, Bartolini, Val Seriana: tra profitto e salute indovinate chi vince col Covid / 5. Perché questa fase di impasse rischia di logorare più Salvini e Meloni che la maggioranza giallorossa / 6. “Il piano Azzolina? Siamo in ritardo per settembre”: intervista a un preside di periferia

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

3
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.