Covid ultime 24h
casi +26.831
deceduti +217
tamponi +201.452
terapie intensive +115

Coronavirus in Italia, ultime notizie. L’Emilia-Romagna apre lo stadio per la serie A. Il bollettino: 1.907 contagi e 10 morti

Di Antonio Scali
Pubblicato il 18 Set. 2020 alle 06:32 Aggiornato il 18 Set. 2020 alle 20:01
5
Immagine di copertina

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Sono 41.413 le persone attualmente positive al Coronavirus in Italia, che fino ad oggi ha contagiato 293.025 cittadini, provocando 35.658 morti. Qui le ultime notizie sul Covid nel mondo. Di seguito tutte le ultime notizie di oggi, venerdì 18 settembre 2020, legate al Coronavirus in Italia, aggiornate in tempo reale.

Ore 20.00 – L’Emilia-Romagna apre al pubblico, anche calcio serie A – Il pubblico torna allo stadio per le prime partite di serie A e per il Gran Premio di Formula 1 a Imola. Fino a mille tifosi potranno assistere domenica 20 settembre alle partite della prima di campionato Parma-Napoli, al Tardini della città emiliana, e Sassuolo-Cagliari, allo stadio Mapei di Reggio Emilia. A Imola, invece, per il Gran Premio di Formula 1 dal 31 ottobre al primo novembre sulle tribune potranno essere presenti fino a 13.147 spettatori. L’ok con ordinanza della Regione Emilia-Romagna che concede la deroga al numero massimo di spettatori previsti per gli eventi sportivi nazionali e internazionali.

Ore 17.10 – Il bollettino della protezione civile – È di 42.457 (+1.044) persone attualmente positive, 35.668 (+10) morti e 216.807 (+853) guariti, per un totale di 294.932 (+1.907) casi, il bilancio inerente all’epidemia di Coronavirus in Italia emersa dal consueto bollettino diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Dei 42.457 attualmente positivi,2.387 (+39) sono ricoverati in ospedale con sintomi, 208 (-4) necessitano di terapia intensiva, mentre 39.862 (+1.009) si trovano in isolamento domiciliare. Qui il bollettino completo.

Ore 14,30 – Chiuso asilo nido a Palermo, è il quarto – Questa mattina è stato chiuso in via precauzionale l’asilo nido Braccio di Ferro, in piazza delle Balate a Palermo: al familiare di una dipendente era stato disposto l’esecuzione di un taampone. E’ il quarto asilo chiuso nel capoluogo siciliano da quando la scuola è cominciata. La dipendente dell’asilo nido ha quindi fatto rientro a casa, autorizzata dalla direzione. Contemporaneamente sono scattate le misure di sicurezza previste dai protocolli. Il servizio è stato subito sospeso e sono stati avvertiti i genitori degli otto bambini presenti che si sono recati al nido di piazza delle Balate. Per il plesso è stata quindi disposta la sanificazione straordinaria da parte del personale della Reset. Si attendono, adesso, ulteriori indicazioni da parte dell’Azienda sanitaria provinciale.

Ore 13,00 – Il bollettino dello Spallanzani – “In questo momento sono ricoverati presso il nostro istituto 92 pazienti Sars-Cov-2”: è quanto si legge nel consueto bollettino medico diffuso dall’ospedale Spallanzani di Roma in cui si specifica anche che “7 pazienti necessitano di terapia intensiva” e che “i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 690”.

Ore 12,00 – Spadafora: “1000 spettatori per competizioni all’aperto” – “Finalmente, già a partire dalle semifinali e dalle finali degli Internazionali di tennis, potranno assistere mille spettatori a tutte le competizioni sportive che si terranno all’aperto e che rispetteranno scrupolosamente le regole previste in merito a distanziamento, mascherine, prenotazioni dei posti a sedere. Si tratta di un primo, ma significativo, passo verso il ritorno, speriamo presto, alla normalità dello sport”. È quanto annunciato dal ministro dello Sport Vincenzo Spadafora.

Ore 10,00 – Veneto: 108 casi nell’ultimo giorno – Sono 108 i nuovi casi di Coronavirus registrati nell’ultimo giorno. A dirlo è il bollettino della Regione che porta il totale degli infetti dall’inizio dell’epidemia a 26.423.

Ore 8,00 – Zaia: “Tamponi rapidi affidabili” – Il governatore del Veneto Luca Zaia ha affermato di aver sentito il ministro della Salute Speranza esortandolo a utilizzare al più preso i test rapidi. “Credo sia da inserire in fretta nei protocolli della Sanità pubblica: 5 o 6 minuti e sai se sei positivo, senza laboratorio”. Zaia assicura che proprio per verificarne l’attendibilità “in Veneto abbiamo fatto molte prove doppie, sia con il tradizionale che con il test rapido” con “risultati affidabilissimi”.

Ore 07.00 – Corleone, focolaio a un matrimonio: chiuse le scuole – Focolaio di Coronavirus a Corleone, in Sicilia. Otto persone sono risultate positive dopo aver partecipato a un matrimonio con 250 invitati lo scorso 12 settembre. Tra i contagiati c’è un’infermiera di un ospedale locale, che è stata ricoverata dopo aver accusato febbre alta e altri sintomi. Tra gli invitati al matrimonio all’origine del contagio c’erano anche 30 alunni che frequentano le scuole di Corleone e dei vicini paesi di Marineo e Bisacquino. Da qui la decisione di tenere chiuse le scuole nella giornata di oggi in tutti e tre i comuni. “Abbiamo deciso di chiudere le scuole per domani – ha detto il sindaco di Corleone Nicolò Nicolosi – La situazione è molto seria e da tenere sotto osservazione. Domani organizzeremo riunioni con le forze dell’ordine e l’Asp di Palermo. Si stanno tracciando tutti gli invitati che hanno preso parte al cerimonia e al banchetto. In attesa degli esami ho disposto la chiusura anche dei bar e dei pub alle 21 e della villa comunale”.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Speranza: “Vogliamo vaccino presto, ma che sia sicuro” – “Abbiamo un pacchetto su cui sta lavorando la Commissione europea, di sei vaccini più uno, che stanno dando risultati incoraggianti. Ma c’è bisogno ancora di prudenza, di grande attenzione”. L’ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, a Firenze a margine di un incontro. “Le sperimentazioni devono completarsi e saremo rigorosissimi perché vogliamo il vaccino nel più breve tempo possibile, ma deve essere sicuro. Quindi le sperimentazioni vanno fatte fino in fondo con grandissima cautela e attenzione”.

Il bollettino della Protezione civile – È di 41.413 persone attualmente positive (+881), 35.658 morti (+13), 215.954 guariti (+689), per un totale di 293.025 casi (+1.585), il bilancio della pandemia da Coronavirus in Italia emerso dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Dei 41.413 pazienti attualmente positivi, 2.348 sono in isolamento domiciliare (+63), 212 sono in terapia intensiva (+5) e 38.853 sono invece in isolamento domiciliare (+813).

Migranti, sbarco a Siracusa: 7 positivi al Coronavirus – Sono risultati positivi al Covid-19 7 dei migranti sbarcati insieme ad altre 60 persone sulla spiaggia di Calamosche, nell’area della riserva naturale di Vendicari, a sud di Siracusa. Sono stati accompagnati ad Augusta dove sono stati fatti salire a bordo di una nave per la quarantena ormeggiata nella rada della città del Siracusano. Gli altri compagni di viaggio, come disposto dalla prefettura di Siracusa, sono stati trasferiti in un centro di accoglienza per migranti.

Tar Sardegna sospende ordinanza Regione – I giudici amministrativi della prima sezione del Tar della Sardegna hanno accolto il ricorso del governo: l’ordinanza della Regione, che da lunedì 14 prevedeva test per il Covid-19 per i passeggeri in arrivo nell’isola, è stata sospesa.

Fondazione Gimbe: “+26% di ricoveri nell’ultima settimana” – “Nella settimana che va dal 9 al 15 settembre si è verificato un aumento dei ricoveri (+26%) e delle terapie intensive (+41%). Si è registrata una stabilizzazione nell’aumento dei nuovi casi rispetto alla precedente (9.837 vs 9.964) a fronte però di una riduzione dei casi testati (370.012 vs 421.897). Dal punto di vista epidemiologico sono aumentati i casi attualmente positivi (39.712 vs 33.789) e, sul fronte degli ospedali, i pazienti ricoverati con sintomi (2.222 vs 1.760) e in terapia intensiva (201 vs 143). Stabile il numero dei decessi (70 vs 72)”. Questi i dati registrati dal monitoraggio della Fondazione indipendente Gimbe. Leggi la notizia completa.

Novara, positivo bimbo in una scuola materna – Un bambino di 4 anni che frequenta una scuola materna a Novara, è risultato positivo al test del Coronavirus. La notizia si è diffusa in serata in città ed è stata confermata da una fonte interna alla scuola. Il piccolo, che frequenta l’Asilo San Lorenzo, una scuola di proprietà di una ex Ipab finanziata dal Comune di Novara, è stato posto in isolamento domiciliare. In quarantena anche tutti i compagni di classe.

Focolaio in azienda a Polignano: 90 positivi e 4 ricoverati – Sono 90 i casi di positività al Covid-19, riconducibili al focolaio scoppiato nell’azienda ortofrutticola a Polignano a Mare (Ba). “Quattro persone sono ricoverate in ospedale e i restanti positivi sono asintomatici. Nei prossimi giorni la Asl effettuerà di nuovo il tampone ai positivi e ai contatti stretti” ha scritto il sindaco Domenico Vitto sul suo profilo Facebook. “I risultati ci daranno informazioni importanti per comprendere l’evoluzione della situazione. Prudenza e rispetto delle regole anti contagio sono le armi più forti contro questo virus”, ha concluso Vitto.

Leggi anche: 1. Cottarelli a TPI: “Nel Recovery Plan c’è un errore sul Pil, che figuraccia. Sembra sia stato scritto di fretta” / 2. La febbre si misura a scuola: il Tar boccia Azzolina e dà ragione al Piemonte / 3.  Conte: “Se perdiamo la sfida sul Recovery Fund avete il diritto di mandarci a casa” / 4. Con il vaccino antinfluenzale è possibile dimezzare i ricoveri: tutti i dati che lo dimostrano / 5. “Io minacciata sul tram a Milano dopo aver chiesto a un passeggero di indossare la mascherina”: l’assurda storia di Valentina

6. La propaganda di Toti dietro la foto dei bambini senza banchi di Genova / 7. Coronavirus, Israele richiude tutto: lockdown di 3 settimane / 8. Genova, scuola senza banchi: bambini seduti a terra. Il preside: “Ingenuità della maestra”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

5
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.