Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

Coronavirus nel mondo. Svolta in Usa: test a chiunque a contatto con virus. Positivo il ministro dell’Economia francese Le Maire

Di Antonio Scali
Pubblicato il 18 Set. 2020 alle 06:22 Aggiornato il 18 Set. 2020 alle 21:46
0
Immagine di copertina

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – Il Coronavirus ha contagiato finora oltre 30 milioni di persone nel mondo, provocando oltre 948mila morti. Qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia. Di seguito le ultime notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, venerdì 18 settembre 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 21,40 – Trump: “Dosi del vaccino per ogni americano entro aprile” – Donald Trump ha detto di aspettarsi che ci siano abbastanza dosi “per tutti gli Americani” entro aprile che che le prime dosi saranno distribuite subito dopo l’approvazione entro quest’anno. Il presidente Usa parla di “storico progresso” che tre vaccini alla fase finale della sperimentazione e ha detto che almeno 100 milioni di dosi dovrebbero essere prodotte entro l’anno. “Saranno disponibili centinaia di milioni di dosi al mese, e riteniamo che ne avremo avute abbastanza per vaccinare ogni americano entro aprile.

Ore 21,20 – Le Maire: “Sono positivo ma senza sintomi” – Il ministro dell’Economia francese, Bruno Le Maire è positivo al Covid. Lo annuncia lui stesso su Twitter. “Sono risultato positivo al Covid-19 stasera. Sono andato subito in isolamento in casa mia in conformità con le norme sanitarie del governo. Non ho sintomi. Rimarrò in isolamento per 7 giorni. Continuo a svolgere i miei compiti”, scrive il ministro.

Ore 21 – Regno Unito, Johnson: inevitabile la seconda ondata – Nel Regno Unito è in arrivo “la seconda ondata del Covid-19”: lo ha detto il premier britannico, Boris Johnson. “L’abbiamo vista in Francia, in Spagna, in tutta Europa. Era inevitabile, temo, che lo vedessimo anche qui”. Il premier ha sottolineato tuttavia di non voler vedere ulteriori lockdown generalizzati, anche se ha rilevato che “quando si guarda a quel che sta succedendo, si deve capire se dobbiamo andare oltre a regola delle sei persone” (la ‘regola del sei’ prevede che non ci si possa incontrare in più di 6 persone di diversi nuclei familiari, all’aperto e nei luoghi chiusi). Il Regno Unito ha registrato altri 4.322 casi confermati e per gli esperti del governo c’è un aumento crescente dell’epidemia nel paese. Il premier ha parlato ai giornalisti in un centro di produzione vaccini (il Vaccine Manufacturing and Innovation Centre) ad Harwell, nell’Oxfordshire.

Ore 20,40 – Svolta in Usa: test a chiunque a contatto con virus – Le autorità sanitarie americane rivedono le controverse linee guida sui test per il coronavirus. E, in una decisa inversione di rotta  affermano: i test devono essere effettuati su tutti coloro che sono venuti in contatto con qualcuno positivo al virus. Lo riportano i media Usa.  In precedenza le linee guida del Centers for Disease Control and Prevention stabilivano che i test non erano necessari per le persone esposte al Covid-19 senza sintomi. Secondo documenti e fonti interne, tuttavia, tale raccomandazione non era però stata formulata dagli scienziati del Cdc, che al contrario spingevano per fare più test sulla popolazione.

Ore 13,30 – Intesa Ue-Sanofi: 300 milioni di dosi vaccino per Paesi Ue – La Commissione europea ha firmato un accordo con Sanofi GSK che permetterà “a tutti gli Stati membri di acquistare fino a 300 milioni di dosi del vaccino” in fase di sperimentazione presso i laboratori dell’impresa farmaceutica. “Gli Stati membri potranno anche donare dosi a altri Paesi” spiega un portavoce della Commissione durante la conferenza stampa quotidiana. Si tratta del secondo accordo di acquisto siglato dalla Commissione europea, dopo quello con AstraZeneca.

Ore 10,00 – Regno Unito, ministro Salute non esclude lockdown: “Situazione grave” – Il ministro della Salute britannico, Matt Hancock, non ha escluso un nuovo lockdown nazionale, mentre quasi 11 milioni di persone sono già confinate nelle loro case per far fronte a una nuova impennata di casi di Coronavirus. Un nuovo lockdown nazionale sarebbe “l’ultima linea di difesa” ha dichiarato Hancock, sottolineando che il Paese è in una “situazione molto grave”.

Ore 9,30 – Germania: ancora 2mila casi in 24 ore – La Germania ha registrato nelle ultime 24 ore altri 1.916 casi di Coronavirus, un numero leggermente inferiore alle 2.194 infezioni registrate il giorno precedente, l’aumento più alto dal 23 aprile scorso.

Ore 9,00 – Giordania: vietate riunioni con oltre 20 persone – La Giordania ha annunciato pene detentive fino a un anno per chiunque organizzi matrimoni, feste, funerali o incontri sociali a cui prendano parte più di 20 persone. La norma è contenuta nelle ultime misure volte a prevenire la diffusione del Covid-19 nel Paese.

Ore 8,00 – In Cina 32 nuovi contagi importati, record da agosto – La Cina registra 32 nuovi casi di contagio da Covid-19, tutti “importati”: si tratta del numero più alto dal 10 agosto scorso, in forte aumento dai nove casi, sempre provenienti dall’estero, registrati ieri.

Ore 07.00 – Argentina: violazione della quarantena, giudice indaga su ex presidente Macri – Presunta violazione della quarantena a cui era tenuto. E’ l’ipotesi che un giudice sta valutando nei confronti dell’ex presidente argentino Mauricio Macri. Il magistrato ha chiesto le registrazioni delle telecamere di sicurezza di una delle case di Macri, e fonti vicine all’ex presidente e avversario hanno confermato alla EFE questa ipotesi. Le registrazioni di sicurezza richieste dal magistrato sono quelle di una casa situata nella città di Malvinas Argentinas, a Buenos Aires, e riferite al 10 settembre, giorno in cui si ritiene che Macri possa aver commesso il reato di violazione dell’isolamento sociale obbligatorio. Macri è rientrato all’inizio di settembre da un soggiorno di quasi un mese in Europa – si è recato con la famiglia in Francia e poi ha lavorato in Svizzera come presidente della Fondazione FIFA – e quindi ha dovuto effettuare una quarantena obbligatoria di 15 giorni essendo un viaggiatore che ritorna in Argentina. Secondo fonti vicine all’ex capo dello Stato, quel giorno Macri “non è mai uscito di casa”. Quello stesso giorno però sono stati ricevuti tre sindaci di Comuni della provincia di Buenos Aires. Il leader dell’opposizione ha tenuto una riunione nel giardino di casa “con misure di allontanamento e sicurezza”, ha aggiunto la fonte.

Ore 06.30 – Trump: “Abbiamo 3 vaccini in dirittura d’arrivo” – “Abbiamo 3 vaccini nella fase finale con i test clinici”. Così il presidente Donald Trump durante un comizio nel Wisconsin ribadisce che l’antidoto Usa contro il coronavirus è in dirittura d’arrivo.

Ore 06.00 – Messico, 3.182 casi e 201 decessi in ultime 24 ore – Il Messico ha registrato altri 3.182 casi di Covid-19 e 201 decessi nelle ultime 24 ore, che hanno portato a un totale finora di 684.113 infezioni e 72.179 decessi, secondo quanto riferito dalle autorità sanitarie. I casi accumulati sono cresciuti dello 0,46% in percentuale e i decessi dello 0,28% rispetto ai dati del giorno precedente. Da quando la pandemia è stata dichiarata alla fine di febbraio, 1.549.643 persone sono state prese in esame per aver avuto sintomi che le hanno fatte classificare come sospette di contagio. Il test che viene applicato ai casi sospetti in Messico è mediante un tampone rinofaringeo, ha affermato il direttore di Epidemiologia del governo del Messico, José Luis Alomía. Del gruppo totale di test applicati, circa il 44% (684.113) sono casi confermati e il 51% dei test è risultato negativo, che equivale a 789.978 persone, ha indicato Alomia. Il ministero della Salute ha inoltre confermato 75.552 casi sospetti in attesa di risultati di laboratorio e che si stima che almeno il 40% di essi sarà positivo per la presenza del coronavirus. Alomía ha indicato che se si considerano casi confermati e decessi più la percentuale di pazienti sospetti e decessi che risulteranno positivi all’infezione, si stima che ci siano almeno 714.892 casi e 73.871 decessi nel Paese. Ha confermato che i casi attivi stimati nel Paese sono circa 32.787, che sono persone che hanno presentato segni o sintomi di Covid-19 negli ultimi 14 giorni. Negli ospedali messicani sono attualmente occupati 9.253 posti letto per i pazienti CovidD-19 che non sono considerati casi gravi e altri 2.557 pazienti considerati più gravi e a rischio, ha spiegato l’ufficiale sanitario.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Francia, si torna sopra i 10mila contagi quotidiani – La Francia ha registrato 10.593 nuovi casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore. Il giorno precedente erano stati rilevati 9.784 casi. Si registrano inoltre altri 50 decessi legati al Covid-19, per un totale di 31.095 vittime.

Inghilterra, restrizioni per 2 milioni di persone nel Nord-Est – Il governo britannico corre ai ripari davanti ai “preoccupanti” tassi di contagio da Coronavirus e annuncia lockdown locali nel Nord-Est dell’Inghilterra che riguarderanno circa 2 milioni di persone. Dalla mezzanotte, ha spiegato il ministro della Salute, Matt Hancock, citato dalla Bbc, entreranno in vigore restrizioni ai contatti sociali e riduzioni degli orari di apertura dei pub e dei locali pubblici in sette aree, tra cui Newcastle, Sunderland, South Tyneside e Gateshead. “I dati dicono che dobbiamo agire ora”, ha detto Hancock alla Camera dei Comuni. A Sunderland l’attuale tasso di infezione è di 103 casi ogni 100.000 persone, mentre a South Tyneside, Gateshead e Newcastle le cifre sono tutte superiori a 70. Ai residenti non sarà consentito incontrare altre persone al di fuori delle loro famiglie. I ristoranti potranno offrire solo servizio al tavolo, così come i pub, chiuderanno alle 22:00. Le autorità di Newcastle, hanno spiegato che le misure temporanee dovrebbero “evitare di ricorrere al confinamento totale”. Ci sono riscontri secondo i quali il virus si sta diffondendo più velocemente nei pub, nelle case delle persone e tra i praticanti degli sport di base”.

Oms: “Preoccupati da riduzione quarantena” – L’Organizzazione Mondiale della Sanità si è detta preoccupata per la riduzione dei periodi di quarantena, che i vari governi impongono per rallentare il contagio da Covid-19. “Conoscendo l’immenso impatto individuale e sociale che può avere anche una leggera riduzione della durata della quarantena” e dato “l’allarmante” livello di trasmissione del contagio in Europa, “incoraggio i Paesi della regione a fare una giusta valutazione scientifica con i loro esperti ed esplorare opzioni di riduzione sicura”. Lo ha dichiarato Hans Kluge, direttore Oms per l’Europa.

Oms: “In Europa allarmante tasso di trasmissione” – In Europa il tasso di trasmissione del Coronavirus è “allarmante”. Lo ha affermato il direttore dell’ufficio Europa dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Hans Kluge, sottolineando che “oltre la metà dei Paesi europei hanno registrato un incremento dei casi superiore al 10% nelle ultime due settimane.

Israele: “Pellegrini a confine ucraino rientrino” – Israele ha invitato i duemila pellegrini ebrei chassidici, che speravano di entrare dalla Bielorussia in Ucraina per un evento religioso, a fare ritorno a casa. I pellegrini sono rimasti bloccati al confine tra i due Paesi, a causa delle restrizioni per contenere la diffusione del nuovo Coronavirus. “Invito i nostri cittadini a tornare in Israele e rispettare le istruzioni per la quarantena al loro arrivo” ha dichiarato il ministro Israeliano dell’Istruzione superiore Zeev Elkin.

Trump: “La distribuzione del vaccino può iniziare a ottobre” – “Siamo molto vicini al vaccino, più vicini di quanto si pensi. Ritengo che la distribuzione del vaccino anti-Covid potrà iniziare a ottobre. Non appena sarà annunciato potremo partire, già da metà ottobre. Forse un po’ più tardi”. Lo ha affermato il presidente americano, Donald Trump.

Brasile supera 4,4 milioni contagi e 134.000 morti – Il Brasile, uno dei Paesi più colpiti al mondo dalla pandemia di coronavirus, ha toccato quota 4.419.083 milioni contagi e 134.196 morti. I dati sono stati forniti dal ministero della Saute. Nelle ultime 24 ore, il Paese ha registrato 36.820 nuovi casi e 987 decessi collegati al Covid. Le persone guarite, tra cui anche il presidente Jair Bolsonaro, sono 3.720.312.

Leggi anche: 1. Cottarelli a TPI: “Nel Recovery Plan c’è un errore sul Pil, che figuraccia. Sembra sia stato scritto di fretta” / 2. La febbre si misura a scuola: il Tar boccia Azzolina e dà ragione al Piemonte / 3.  Conte: “Se perdiamo la sfida sul Recovery Fund avete il diritto di mandarci a casa” / 4. Con il vaccino antinfluenzale è possibile dimezzare i ricoveri: tutti i dati che lo dimostrano / 5. Covid, Flavio Briatore: “Sono stato male 2 giorni, molto meno della polmonite dell’anno scorso”

6. Il patriarca che accusò i gay di aver provocato la pandemia ora è positivo al Covid-19 / 7. Coronavirus, la cura con il plasma non funziona: “Stessa mortalità e progressione tra i malati”. Lo studio / 8. Il Covid ha decimato vite umane, ma l’inquinamento in calo durante il lockdown ne ha salvate alcune migliaia

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.