Covid ultime 24h
casi +10.593
deceduti +541
tamponi +257.034
terapie intensive -49

Coronavirus, la cura con il plasma non funziona: “Stessa mortalità e progressione tra i malati”. Lo studio

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 10 Set. 2020 alle 12:21
11k
Immagine di copertina
Credits: Ansa

Coronavirus, cura con plasma iperimmune non funziona: “Stessa mortalità”

La cura con il plasma iperimmune dei malati di Coronavirus, fortemente sponsorizzata in Italia dal dottor Giuseppe De Donno, non funziona. A dirlo è il più grande studio mondiale sviluppato da inizio pandemia, condotto dall’Indian Council of Medical Research (ICMR) e pubblicato su Medrxiv. Secondo gli scienziati, il plasma iperimmune non ha effetti rilevanti sul decorso della malattia e, inoltre, non riduce la mortalità dovuta al Covid-19. I dati parlano chiaro: la mortalità tra i partecipantia allo studio è stata rispettivamente del 13,6 per cento con la cura con il plasma e del 14,6 per cento senza. Inoltre, la malattia è progredita in malattia grave nel 7,2 per cento dei pazienti che hanno ricevuto il plasma dei guariti e nel 7,4 per cento in tutti gli altri.

L’analisi ha coinvolto 464 partecipanti di 39 ospedali, sia pubblici che privati, in 14 stati e territori sindacali in India, ricoverati con malattia definita “moderata”. I pazienti sono stati divisi in due gruppi: il primo, composto da 235 persone, che hanno ricevuto due dosi di plasma con un intervallo di un giorno l’una dall’altra e il secondo, composto da 229 partecipanti, che invece hanno ricevuto il “miglior standard di cura”, senza plasma. “I risultati dello studio indicano che non vi era alcuna differenza nella mortalità a 28 giorni o nella progressione verso la malattia grave tra i pazienti Covid-19 moderatamente malati trattati con CP (plasma) insieme a BSC rispetto al solo BSC (senza plasma)”, fa notare il rapporto.

La cura in questione consiste nella trasfusione del plasma di un paziente guarito in una persona contagiata e non ancora in grado di alimentare una risposta abbastanza forte contro la malattia. Secondo i sostenitori della plasmaterapia, gli anticorpi presenti nella sostanza dovrebbero dare una mano al paziente positivo a sconfiggere il Coronavirus.

Leggi anche: 1. La donna da 5 mesi positiva al Covid ora proverà il plasma iperimmune / 2. Coronavirus, uno studio cinese ‘sgonfia’ la cura con il plasma. De Donno s’arrabbia / 3. Venturi (San Matteo) a TPI: “In Lombardia 25mila dimessi da ospedali, sono tutti potenziali donatori di plasma”

4. Coronavirus, l’immunologa Antonella Viola: “La cura al plasma ha effetti collaterali e non è poco costosa” / 5. Rezza a TPI: “La terapia al plasma? Funziona ma non sostituisce il vaccino” / 6. Coronavirus, il plasma degli immuni funziona? Cosa c’è da sapere

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

11k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.