Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 07:44
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Coronavirus in Italia, ultime notizie. Verso l’ok allo spostamento fra Comuni a Natale

Immagine di copertina
Tamponi rapidi Credits: ANSA

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Superate le 60mila vittime in Italia, il tasso di positività cala sotto il 10%. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito tutte le ultime notizie sul Coronavirus in Italia di oggi, giovedì 10 dicembre 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 20,00 – Verso l’ok allo spostamento fra Comuni a Natale – Il Governo potrebbe cambiare idea sulle norme restrittive per le festività natalizie adottate con il Decreto Legge Natale, che ha fatto da cornice al Dpcm del 3 dicembre. In particolare, stando a quanto rimbalza da ambienti parlamentari, l’esecutivo potrebbe dare il via libera agli spostamenti fra i Comuni nei giorni 25 e 26 dicembre e 1 gennaio, mentre resterebbe il divieto di spostamento tra Regioni dal 21 gennaio al 6 dicembre (anche tra quelle di fascia gialla). La decisione finale, a quanto risulta a Fanpage.it verrà presa domani sera, nel corso di un vertice di maggioranza in cui si confronteranno posizioni diverse su una questione particolarmente delicata, perché impatta su abitudini consolidate di milioni di italiane e potrebbe avere ripercussioni sull’intero quadro epidemiologico.

Ore 18,48 – Arcuri: speriamo Natale sia ultimo sacrificio – “Servono pazienza e sacrificio, lo chiedo soprattutto ai più giovani. Sono certo che capirete l’importanza nell’assunzione di comportamenti responsabili. Sarebbe complicato intraprendere la più grande campagna di vaccinazione nel pieno di una non auspicata terza ondata. Speriamo che Natale sia l’ultimo sacrificio. Accettarlo significa contribuire tutti affinché non accada più”. Lo ha detto il Commissario per l’Emergenza, Domenico Arcuri.

Ore 17,36 – Il bollettino della Protezione civile – Secondo il bollettino di oggi, giovedì 10 dicembre, sul Coronavirus in Italia pubblicato dal Ministero della Salute e dalla Protezione Civile, sono 16.999 i nuovi casi, contro i 12.756 di ieri, e 887 i morti (+388 rispetto a ieri, quando erano stati 499). Il rapporto positivi-tamponi scende al 9,9%. I tamponi effettuati sono 171.586 (ieri erano stati 12.756 con 118.475 tamponi). Qui il bollettino completo

Ore 14,00 – Conte potrebbe aprire a spostamenti fra Comuni a Natale – L’agenzia Ansa apprende da fonti parlamentari che il premier Giuseppe Conte avrebbe aperto una riflessione sull’opportunità di allargare le possibilità di spostamento tra Comuni a Natale. Le disposizioni per il 25 e 26 dicembre e l’1° gennaio potrebbero subire modifiche. La riflessione aperta da Conte, secondo le stesse fonti, potrebbe portare a modifiche al decreto legge sul Covid o a un aggiornamento delle Faq del governo, con un’interpretazione estensiva delle situazioni di necessità che giustificano lo spostamento tra Comuni.

Ore 11,30 – Fontana, se misure ‘gialla’ rispettate si evita 3* ondata – “Se le misure della zona gialla saranno rispettate e rigorosamente applicate dai nostri concittadini, penso che potrebbero essere sufficienti per evitare quello che è successo a ottobre, dopo che abbiamo avuto un’estate nella quale ci eravamo un po’ troppo liberati”. Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana replica così a chi chiedeva se con le restrizioni più leggere previste da domenica quando la Lombardia entrerà in zona gialla, si rischia una terza ondata di contagi dopo le feste.

Ore 9,30 – Vaccino: Rasi, protetti dopo 30 giorni, usare ancora mascherina – Il vaccino contro il Covid “mi aspetto che duri anche più di anno” anche se “oggi abbiamo una certezza a 6 mesi. Non sarà efficace da subito. Inizia progressivamente dopo 15 giorni dopo la prima iniezione e 7 giorni dopo la seconda iniezione; mediamente dopo 30 giorni sei protetto”. Lo ha detto Guido Rasi, ex direttore esecutivo Ema e microbiologo all’Università Tor Vergata, ad Agorà su Rai 3. Dopo il vaccino, si potrà abbandonare la mascherina? “I primi 3-4 mesi bisognerà portare ancora la mascherina perché l’informazione se il vaccino protegga anche dall’infettare i nostri vicini – ha risposto Rasi – l’avremo dopo 2-3 mesi di campagna quando si faranno i primi test in questo senso”. E questo, ha concluso, “vale per tutti i vaccini”.

Ore 9,15 – Rasi: “Il 29 dicembre da Ema mi aspetto parere positivo” – L’Ema darà l’autorizzazione al vaccino entro il 29 dicembre? “Io sono convinto di sì. Il 29 dicembre sicuramente l’Ema darà il parere e mi aspetto che sia positivo, con elementi di precisione maggiori rispetto a quello affrettato e incauto dell’Uk”, autorizzazione “che ci consentirà di andare veloce”. Lo ha detto Guido Rasi, ex direttore esecutivo Ema e microbiologo all’Università Tor Vergata, ad Agora’ su Rai 3.

Ore 9,10 – Rasi: “Attenzione a terza ondata, vaccino ha i suoi tempi” – “L’attenzione sulla terza ondata ci deve essere perché, subito dopo le feste, riprenderemo auspicabilmente molte attività” e quindi “o manteniamo comportamenti più responsabili di 4 mesi fa o avremo una terza ondata. Anche perché il vaccino ha i suoi tempi”. Lo ha detto Guido Rasi, ex direttore esecutivo Ema e microbiologo all’Università Tor Vergata, ad Agorà su Rai 3.

Ore 07,00 – Vaccino, Crisanti: “In questa prima fase no all’obbligatorietà” – “In questa fase bisognerebbe aspettare prima di rendere il vaccino obbligatorio, anche considerando che è approvato in via emergenziale”. A dirlo è il virologo Andrea Crisanti intervenendo ad ‘Accordi e Disaccordi’ su Nove. “Bisognerebbe aspettare che in qualche modo venga perfezionato il processo di autorizzazione per diventare approvazione. Sono due cose diverse. A metà strada, fra 5-6 mesi, forse varrebbe la pena di rendere la vaccinazione obbligatoria”.

Ore 06,30 – Arcuri: “Vaccinandoci sostituiremo la paura con la libertà” – “Quella che sta per partire è una campagna di vaccinazione di massa, la più imponente che la nostra generazione, e non solo, ricordi. Questa campagna possiamo declinarla così, dicendo che vaccinandoci sostituiremo la paura con la libertà, la possibilità di fare del male ai nostri cari con la certezza di fare del bene. Sarà una rinascita per la nostra comunità. Chi ha dubbi sull’opportunità di vaccinarsi deve riflettere a lungo, se non lo farà non compirà una scelta solo per sé ma anche per coloro che lo circondano e per la comunità in cui vive”. Così il commissario straordinario all’emergenza Covid Domenico Arcuri, ospite di “Accordi”.

CORONAVIRUS, COSA È SUCCESSO IERI IN ITALIA

Salvini: “A Natale non dividere le famiglie” – Si metta la mano sul cuore e pensi agli italiani soli, a chi almeno a Natale vuole un po’ di affetto e un sorriso”. Così Matteo Salvini si è rivolto in Senato al premier Conte affrontando il tema delle misure anti Covid stabilite per i giorni di Natale. “Confrontiamoci, si può trovare una soluzione di buon senso che metta insieme la tutela salute con il diritto all’affetto. Diritto alla salute sì, ma senza dividere famiglie da famiglie e italiani da italiani”, ha aggiunto il leader della Lega.

Crisanti: “Errore avere aspettativa salvifica del vaccino” –  Il problema è che tutti oggi hanno un’aspettativa salvifica del vaccino. Ogni giorno sentiamo parlare dei suoi effetti miracolosi e il pensiero della gente è orientato verso il vaccino”. Ma la realtà “è che lo vedremo tra 8 e 9 mesi”. Lo ha dichiarato il virologo Andrea Crisanti all’interno del webinar ‘Covid-19: difesa della salute vs difesa dell’economia’ organizzato dal Think Tank ‘Trinità dei Monti’. Secondo il virologo, è necessario concentrarsi sull’epidemia in corso perché “davanti abbiamo un problema serio. Non è ancora finita purtroppo” ha concluso.

Il bollettino della protezione civile – Secondo il bollettino di oggi, mercoledì 9 dicembre, sul Coronavirus in Italia pubblicato dal Ministero della Salute e dalla Protezione Civile, sono12.756 nuovi casi, contro i 14.842 di ieri, e 499 i morti (-135  rispetto a ieri, quando erano stati 634). Sono stati 118.475 i tamponi processati nelle ultime 24 ore, oltre 30mila in meno di ieri. L’indice di positività è così salito al 10,7%, quando ieri era stato del 9,9%. Qui il bollettino 

 “Lombardia da domenica zona gialla”, l’annuncio del presidente Fontana – “Da domenica sarà ufficialmente zona gialla”, ha annunciato il presidente della Regione, Attilio Fontana. “Questa mattina il ministro Speranza mi ha informato che, come per le volte precedenti, venerdì firmerà l’ordinanza, sabato sarà pubblicata e domenica entrerà in vigore”, ha spiegato Fontana, in un post sui social.

Milano, bambino di 4 anni ha avuto il Covid a novembre 2019 – “Il Covid-19 era già a Milano già all’inizio di dicembre 2019”. Questo il risultato del tampone di un bambino di quattro anni, raccolto in quei giorni, circa 3 mesi prima del paziente 1 Mattia a Codogno. A dimostrarlo è uno studio dell’università Statale di Milano, pubblicato sulla rivista ‘Emerging Infectious Diseases’. (Qui la notizia completa).

Atterrato a Fiumicino primo volo “Covid free” – È atterrato a Fiumicino il primo volo Covid free di Alitalia partito da New York. A bordo del Az609 un centinaio di passeggeri partiti dall’aeroporto JFK di New York e sbarcati alle 7.50 circa a Roma. Per imbarcarsi i passeggeri hanno dovuto sottoporsi al test rapido non prima di 48 ore prima della partenza. A Roma sono stati sottoposti a un secondo test in aeroporto, dove sono in attesa del risultato, in strutture allestite da Aeroporti di Roma e già operative al Leonardo da Vinci con il supporto della Regione Lazio. Questa procedura eviterà loro di sottoporsi alla quarantena al momento dell’ingresso in Italia.

Leggi anche: 1. Spostamenti tra Comuni e Regioni a Natale: cosa potrebbe cambiare dopo le proteste dei governatori // 2. Il sindaco di Riccione a TPI: “Quei video degli assembramenti sono stati manomessi, c’ero anche io tra la folla. Bonaccini ha politicizzato l’accensione delle luci di Natale”; // 3. Covid, sciatori ammassati per la fila in funivia a Verbier: bufera in Svizzera; // 4. Il re dei mercatini dell’usato a TPI: “Lasciateci aperti, con il riuso la gente ci campa”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Locatelli (Cts): “Solo il 12% dei vaccinati può infettarsi, ma senza sviluppare la malattia”
Cronaca / Immunizzato il 60,2%  della popolazione over 12
Cronaca / TPI sulla Ocean Viking. Dopo 24 ore di salvataggi, le grida di gioia dei migranti: “Siamo salvi” | VIDEO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Locatelli (Cts): “Solo il 12% dei vaccinati può infettarsi, ma senza sviluppare la malattia”
Cronaca / Immunizzato il 60,2%  della popolazione over 12
Cronaca / TPI sulla Ocean Viking. Dopo 24 ore di salvataggi, le grida di gioia dei migranti: “Siamo salvi” | VIDEO
Cronaca / 5 morti e 5.321 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 3,2%
Cronaca / Locatelli (Cts): “Solo il 12% dei vaccinati può infettarsi, ma senza sviluppare la malattia”
Cronaca / Pronto un nuovo decreto: green pass su treni e aerei, scuola in presenza da settembre
Cronaca / Tre regioni rischiano il passaggio in zona gialla entro fine agosto
Cronaca / Immunizzato il 60%  della popolazione over 12
Cronaca / 16 morti e 6.513 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2,4%
Cronaca / È di uno studente universitario di 23 anni il cadavere trovato carbonizzato vicino a Pisa