Covid ultime 24h
casi +19.143
deceduti +91
tamponi +182.032
terapie intensive +57

Coronavirus, la denuncia del PD: “Repubblica Ceca e Polonia si sono intascati aiuti destinati all’Italia tra cui mascherine”

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 21 Mar. 2020 alle 21:24 Aggiornato il 21 Mar. 2020 alle 22:09
13k
Immagine di copertina

Coronavirus, denuncia del Pd: “Repubblica Ceca e Polonia si sono intascati mascherine”

“In Repubblica Ceca e in Polonia si sono intascati aiuti destinati all’Italia”. Il Partito Democratico, tramite Facebook, ha denunciato la sottrazione di aiuti destinati al nostro Paese. Una denuncia che fa seguito a quella dell’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato: “È grave e assurdo che siano state sottratte alla dogana in Polonia oltre 23 mila mascherine FFP2 acquistate dalla Regione Lazio. È un fatto di una gravità inaudita e abbiamo subito messo al corrente la Protezione Civile nazionale, che ringrazio, con l’intervento successivo delle nostre autorità diplomatiche. Chiedo che vengano restituiti al Lazio i dispositivi sottratti indebitamente e ringrazio l’Ambasciata d’Italia in Polonia e il nostro Ministero degli Esteri per l’immediato interessamento”.

Coronavirus, la denuncia del PD su Facebook

Rimaniamo allibiti di fronte alle ultime notizie. In Repubblica Ceca e in Polonia, paesi sovranisti, si sono intascati aiuti destinati all’Italia. In Polonia, la Regione Lazio denuncia l’indebita sottrazione di 23mila mascherine regolarmente acquistate. In Repubblica Ceca, anche peggio. Qui transitava un carico di aiuto dalla Cina all’Italia: 680mila mascherine e migliaia di respiratori. Una volta arrivati lì, son spariti. Prima il governo ceco ha detto di aver sventato un’operazione di bagarinaggio per giustificare la mole del materiale sanitario. Poi, anche grazie ad un ricercatore ceco che ha denunciato il fatto, è saltata fuori la verità: se lo sono presi loro. Già distribuito tutto. Dal governo ceco una parziale ammissione e nessuna scusa.

Siamo quindi allibiti di fronte a questo egoismo. Sono episodi vergognosi. Ma che dimostrano ancora una volta che i sovranisti non aiutano nessuno, se non sé stessi. Il sovranismo è solo un inganno per i popoli, che nel momento del bisogno vengono lasciati soli. Continueremo a lottare per un’Europa dei popoli, anche a criticarla, ma sapendo che l’Europa ha sospeso il patto di stabilità, mentre i sovranisti hanno una sola bandiera: l’egoismo sociale.

La giornata di oggi. Sabato 21 marzo è stata una giornata durissima per l’Italia, con un record negativo di decessi a causa del Coronavirus: + 793 vittime. Sono cifre sempre più allarmanti. L’ultimo bollettino della Protezione Civile parla di 4.825 morti totali, 6.072 guariti, mentre il totale dei contagiati è di 42.681 e quello dei casi totali di 53.578.

“Conte dì qualcosa”. Dov’è finito il Governo? Il Presidente del Consiglio deve parlare agli italiani, non solo Borrelli (di Giulio Gambino) Leggi qui l’editoriale del direttore di TPI Giulio Gambino  

Il popolo è confuso. Il Governo spieghi quello che sta accadendo. Nessuno chiede garanzie e risposte certe, ma un confronto costruttivo e consapevole di quanto avviene, qualcosa che difficilmente dimenticheremo. E, a vederla cinicamente, è tra l’altro una grande opportunità politica per i governanti di oggi. Un biglietto politico assicurato per il futuro, se riusciranno a venire fuori non dico come statisti ma come bravi leader. La crisi è portatrice di momenti catastrofici, ma è anche un’opportunità per costruire una nuova narrativa.

Ad oggi Conte non parla da giorni agli italiani. Dovrebbe farlo, spiegando lo spiegabile. Parlando agli italiani. Oltre i bollettini della Protezione civile, l’unico che parla agli italiani è il buon Borrelli. Questo non è possibile, non può accadere. Certo, di tanto in tanto parla Boccia, parla questo, parla quello. Ma deve parlare Conte. E con lui il ministro Speranza. Nel giorno più buio di questa crisi, il Governo dov’era?

Nel delirio dei virologi che in questo mese e mezzo hanno detto tutto e il contrario di tutto, la voce pacata dell’Avvocato del Popolo – che stando ai sondaggi non dispiace agli italiani – sarebbe cruciale nel dirimere dubbi, sensazioni, fake news. Dia un segnale e faccia qualcosa, imponga persino la bandiera a mezz’asta per i 4.032 caduti. Leggi qui l’editoriale del direttore di TPI Giulio Gambino  

Coronavirus in Italia: le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Sono cifre sempre più allarmanti quelle della pandemia da Coronavirus in Italia, con l’ultimo bollettino della Protezione Civile che ha parlato di 4.825 morti e 6.072 guariti, mentre il totale dei contagiati è di 42.681 e quello dei casi totali di 53.578. Nel frattempo il governo è al lavoro su una nuova ordinanza che prevede ulteriori restrizioni e, secondo le prime indiscrezioni, l’ordinanza regolerà innanzitutto l’attività motoria, che sarà consentita solo “nei pressi della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona”. Rimane inoltre vietato “vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici”.  Qui tutte le ultime notizie sulla pandemia di Covid-19 dal mondo. Di seguito, invece, le ultime notizie dall’Italia:

Ore 20,50 – Positivi Paolo e Daniel Maldini – Paolo e Daniel Maldini sono risultati positivi al Coronavirus. A renderlo noto è stato il Milan con un comunicato ufficiale. (Qui la notizia)

Ore 20,40 – Coronavirus, morta la madre di Piero Chiambretti – La mamma di Piero Chiambretti, noto conduttore tv, è morta oggi a causa del Coronavirus nell’ospedale Mauriziano di Torino. (leggi la notizia)

Ore 20,30 – Positivo agente della scorta del premier Conte – Un membro della scorta del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è risultato positivo al Coronavirus. Il premier, che nei giorni scorsi si è sottoposto a tampone, sta bene (Qui la notizia completa)

Ore 20,10 – Coronavirus, +546 morti in un giorno. La Lombardia chiude uffici e aziende “non necessari”. Leggi la notizia completa 

Leggi anche: 1. Coronavirus, l’Italia supera 3mila morti: più della Cina e di tutti gli altri Paesi del mondo 2.  “Un ospedale per i malati ci sarebbe: il Forlanini, ma la Regione lo ha bloccato”. Parla il prof Martelli

3. Coronavirus, i ricercatori cinesi in Italia: “Vi abbiamo portato il plasma con gli anticorpi” /4. Coronavirus, Bergamo: così vengono curati i pazienti, sistemati anche nei corridoi

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

13k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.