Coronavirus, ultime notizie dal mondo: boom di contagi in Germania

Le ultime notizie dal mondo sull'epidemia da Covid-19

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 21 Mar. 2020 alle 07:26 Aggiornato il 21 Mar. 2020 alle 17:36
750
Immagine di copertina

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – La pandemia di Coronavirus continua a mietere le sue vittime in tutto il mondo. Il numero di casi di contagio confermati da nuovo Coronavirus nel mondo ha superato i 275 mila (275.434), mentre i decessi sono ormai vicini a 11.400 (11.399), secondo il conteggio tenuto dalla John Hopkins University, che riporta un totale di 88.256 guarigioni. La Francia ha registrato, nella giornata di ieri, 78 nuovi decessi nelle ultime 24 ore, il che ha fatto salire il numero totale delle vittime del Covid-19 a 450. Nella serata il primo morto per via dell’infezione c’è stato anche nello Stato di Israele, mentre gli Stati Uniti, secondo un articolo uscito sul New England Journal of Medicine e scritto dalla dottoressa Lisa Rosenbaum, potrebbero presto trovarsi in una situazione più grave di quella dell’Italia.  Qui è possibile vedere la mappa interattiva dei contagi in tempo reale. Di seguito gli ultimi aggiornamenti dal mondo sul Coronavirus.

Ore 17,20 – Aumentano i contagi in Germania – Un altro forte balzo in avanti del numero dei contagi da coronavirus in Germania. Stando al conteggio della Zeit online, che incrocia i dati del Robert Koch Institut con quelli segnalati dalle autorità sanitarie dei vari Laender, le attuali infezioni da Covid-19 sono oltre 21.500. Il numero dei contagi è quindi raddoppiato in soli tre giorni: solo mercoledì scorso i casi erano 10 mila. In particolare, è molto alto il bilancio in Nord-Reno Vestfalia, con 6.700 casi. Seguono Baviera e Baden Wuerttemberg con circa 3.600 casi. Sono ad oggi oltre 70 le vittime in Germania. Questa mattina il conteggio del Robert Koch Institut (Rki), il maggior centro epidemiologico tedesco, si fermava a 16.662 contagi e 47 decessi: l’istituto, però, considera solo i dati confermati e inviati per via digitale dai Laender.

Ore 16,30 – Coronavirus, Francia: positivi un detenuto e 9 guardie – Un detenuto e nove guardie carcerarie sono risultati positivi al Coronavirus in Francia, mentre circa 230 galeotti sono stati messi in isolamento. Lo rende noto la direzione dell’amministrazione penitenziaria transalpina. Nel Paese, così come accaduto anche in Italia pochi giorni fa, ora si pone anche il problema del sovraffollamento delle carceri con le prime proteste che in alcuni istituti hanno preso piede in seguito alla sospensione delle visite per evitare possibili contagi.

Ore 16,00 – Cio: “Cancellare Tokyo distruggerebbe il sogno olimpico” – “La cancellazione di Tokyo 2020 distruggerebbe il sogno olimpico di 11mila atleti di 206 comitati olimpici nazionali e della squadra di rifugiati del Cio. Un tale rifiuto sarebbe la soluzione meno giusta”: ad affermarlo è stato Thonas Bach, presidente del Comitato Olimpico Internazionale, intervenendo su un’emittente radiotelevisiva tedesca.

Ore 15,30 – In Belgio casi raddoppiati – Il Belgio ha registrato ieri 558 nuovi casi di Coronavirus, che portano il totale per il paese a 2.815, ha annunciato il ministero della Sanità. Il numero di decessi nelle ultime 24 ore è pari a 30, che portano il totale dall’inizio dell’epidemia a 67. Gli ospedali sono sempre più sotto pressione, anche se i posti occupati in terapia intensiva rimangono ben al di sotto della soglia critica. Ieri sono stati ricoverati 299 nuovi pazienti, che portano il totale a più di 1.000. Il totale di persone in terapia intensiva è arrivato a 238, con 58 nuovi pazienti nella giornata di ieri.     Secondo i portavoce del ministero della Sanità, attualmente tra Coronavirus e altre patologie, un terzo dei posti in terapia intensiva è occupato. Le autorità stanno cercando di aumentare le capacità perché si aspettano un forte aumento di casi gravi nei prossimi giorni. Infine, nella giornata di ieri 58 persone hanno potuto lasciare l’ospedale, per un totale dall’inizio dell’epidemia di 263.

Ore 13,30 – Casi in aumento in Turchia – Aumentano i casi di Covid-19 in Turchia e, di conseguenza, anche le misure di contenimento imposte dal governo per tentare di contrastare l’epidemia. Nel Paese ammontano a 670 il numero di casi di Coronavirus, mentre 9 sono le vittime. Il ministro degli Interni ha imposto la chiusura di barbieri e parrucchieri a partire dalle 18 (le 20 in Italia) di oggi.

Ore 12,30 – Spagna in ginocchio – Nuovo aggiornamento del bollettino sui contagi e i decessi legati al Covid-19 in Spagna: im 24 ore si sono registrate 324 morti, che portano il totale a 1.326, secondo il ministero della Salute citato da El Mundo. La più colpita è Madrdi con 804 decessi. I contagi sono passati dai 19.980 di ieri agli attuali 24.926.

Ore 12,00 – Coronavirus, ultime notizie: Germania a un passo da quota 20.000 contagi – Sono quasi 20 mila i contagi da coronavirus in Germania. È quanto affermano la Johns Hopkins University e la Zeit online, secondo cui il numero delle infezioni è arrivato a oltre 19.800, mentre le vittime sono 68. Più basso il conteggio del Robert Koch Institut (Rki), il maggior centro epidemiologico tedesco, che conta 16.662 contagi e 47 decessi: l’istituto, però, conteggia solo i dati confermati e inviati per via digitale dai Laender, mentre la Zeit incrocia i dati dello stesso Rki con le segnalazioni delle autorità sanitarie locali.

Ore 11,00 – Cina punta ad accelerare nuove infrastrutture – La Cina prova a rialzare la testa dopo l’ondata di coronavirus e annuncia che taglierà le tasse su larga scala per stimolare gli investimenti del settore privato e anche per accelerare lo sviluppo di “nuove infrastrutture” per contribuire a stimolare l’economia. Lo hanno detto funzionari del governo cinese in una conferenza stampa. La Cina svilupperà ulteriormente il 5G, costruirà più data center e costruirà città intelligenti come parte delle nuove infrastrutture, ha detto Zheng Jian, un funzionario della Commissione Nazionale per lo Sviluppo e la Riforma (NDRC). Un altro funzionario della NDRC, Hong Ou, ha detto che l’89,1% dei principali progetti di infrastrutture e risorse naturali hanno ripreso a funzionare dal 20 marzo, esclusa la provincia di Hubei, l’epicentro dell’epidemia di coronavirus del paese.

Ore 10,00 – Contagiato a Barcellona il più importante calciatore cinese – Il più grande calciatore cinese, Wu Lei, è stato contagiato dal coronavirus a Barcellona, dove gioca per l’Espanyol. Il 28enne attaccante esterno è risultato positivo al test, ha “sintomi lievi ed è al momento in cura”, ha reso noto la federcalcio cinese (Cfa).     Wu Lei è in auto-isolamento nella sua casa nella città catalana. In patria è considerato il pilastro della nazionale ed è l’unico calciatore cinese che gioca in uno dei cinque maggiori campionati europei, dopo essere passato all’Espanyol dallo Sipg di Shanghai a gennaio dell’anno scorso con un contratto triennale.

Ore 9,00 – Coronavirus, ultime notizie: primi decessi a Singapore – Il ministero della Sanità di Singapore ha annunciato oggi i primi due decessi provocati dal coronavirus nella città Stato asiatica: secondo quanto riporta il Guardian si tratta di una 75enne di Singapore e di un indonesiano 64enne. Finora i casi accertati di contagio sono 385.

Ore 8,30 – Situazione complicata nel Regno Unito – S’impennano a 184 i morti accertati per coronavirus nel Regno Unito, con un nuovo picco di 40 decessi in più in un giorno secondo i dati diffusi oggi dal ministero della Sanità britannico. Mentre un primo ospedale, il Northwick Park Hospital di Harrow, un sobborgo di Londra, dichiara formalmente di essere in crisi per il numero di pazienti ricoverati per sospetto contagio da Covid-19: segnalando di essere alla prese con un “incidente grave”, avendo esaurito i sui 33 posti letto disponibili ad hoc.

Ore 7,30 – Cina, no contagi per terzo giorno – Per il terzo giorno consecutivo in Cina non sono stati registrati contagi di coronavirus ma salgono i casi importati dai viaggiatori. Secondo quanto reso noto dalle autorità sanitarie di Pechino, ci sono stati 41 nuovi casi importati che portano il totale “non domestico” a 269. Complessivamente i casi di coronavirus in Cina risultano 81.008 mentre i morti sono 3.255, 7 in più rispetto al giorno precedente.

07,00 – Grecia prolunga chiusura scuole fino a 10 aprile – Il governo greco ha deciso di prolungare la chiusura di scuole, università e strutture educative per altre due settimane, fino al 10 aprile, per contrastare l’avanzata dell’epidemia di Covid-19.     La decisione è stata presa per motivi precauzionali, sulla base di una raccomandazione in questo senso da parte del comitato nazionale per la protezione della Salute pubblica. Lo riporta il quotidiano greco Kathimerini.

COSA È SUCCESSO IERI: 

Chiuso lo stato di New York: tutti a casa, tranne lavoratori dei servizi essenziali – Anche New York segue l’esempio di altri stati del mondo: per affrontare al meglio l’emergenza Coronavirus, il governatore Andrew Cuomo ha annunciato la chiusura di tutti i negozi, tranne quelli legati ai servizi essenziali. “Lo stato di New York si mette in pausa – ha detto Cuomo – perché abbiamo bisogno che tutti siano al sicuro, altrimenti nessuno lo è. Questa è l’azione più drastica che possiamo prendere. A oggi, i casi di Coronavirus nello stato di New York sono 7.102, di cui 4.408 nella sola città di New York. I morti, nello Stato, al momento sono 35.

Coronavirus, prima vittima in Israele – Israele registra la sua prima vittima di Covid-19: è un uomo di 88 anni, con precedenti patologie gravi, come specificato dal ministero della Salute. Israele ha 705 casi del nuovo Coronavirus. Dieci pazienti sono in condizioni critiche e 15 completamente guariti.

Francia, oggi morte 78 persone: 450 il totale – La Francia registra 78 nuovi decessi nelle ultime 24 ore, portando il totale dei morti per Covid-19 a 450. Il numero dei contagiati è di 12.612 persone, i ricoverati sono 5.226, di cui 1.300 in terapia intensiva.

Germania, scoperta molecola in grado di bloccare il Coronavirus – Gli studiosi dell’Università di Lubecca, in Germania, hanno scoperto una nuova molecola in grado di bloccare il diffondersi del Covid-19. La molecola è stata ribattezzata “13b” e la sua scoperta potrebbe dare una grossa mano per lo sviluppo di nuovi farmaci. (Leggi la notizia completa).

Leggi anche: 1. Le bare di Bergamo sono l’immagine simbolo della tragedia che stiamo vivendo (di L. Telese) /2. Gli altri eroi che mandano avanti il paese: “Noi corrieri vi consegniamo i pacchi ogni giorno ma rischiamo il contagio”

3. Coronavirus Anno Zero, quel 23 febbraio all’ospedale di Alzano Lombardo: così Bergamo è diventata il lazzaretto d’Italia /4. Ospedali e inceneritori: a rischio la gestione dei rifiuti infetti

TUTTE ULTIME LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

750
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.