Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:05
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Il commento shock di una professoressa sull’americano bendato dopo l’omicidio del carabiniere: “Un colpo in testa al reo”

Immagine di copertina

Il commento della professoressa di Torino sulla foto dell’americano bendato durante l’interrogatorio per l’omicidio del carabiniere

Arriva un nuovo commento shock sul caso dell’omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega, stavolta da parte della professoressa torinese Patrizia Starnone. La docente, riferendosi alla foto dell’americano bendato prima dell’interrogatorio per l’omicidio del vicebrigadiere, commenta così su Twitter: “Un colpo in testa al reo, come fanno in ogni altro Paese”. L’invito è alle forze dell’ordine che secondo l’insegnante avrebbero dovuto agire più duramente nei confronti del complice del presunto assassino del vicebrigadiere.

Il 28 luglio è apparsa infatti una foto del giovane Gabriel Christian Natale Hjorth, bendato dai carabinieri durante il fermo successivo all’omicidio, nella caserma di via Selci a Roma. Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti il ragazzo non risulta l’effettivo assassino del militare ma resta comunque indagato.

Il messaggio della professoressa torinese è comparso sotto il post nel quale la Lega chiedeva che cosa i follower pensassero della foto dell’americano bendato prima dell’interrogatorio in caserma. La Starnone rispondeva così alla richiesta del Carroccio: “È scioccante il fatto che sia stata scattata, pubblicata e che qualcuno si indigni pure dopo l’efferato crimine perpetrato contro il nostro carabiniere. Cari agenti della forze dell’ordine, quando è necessario e non vi è altra scelta un colpo in testa al reo, come fanno in ogni altro Paese”.

Il commento della professoressa di Torino sulla foto dell’americano bendato: la differenza dal commento di Eliana Frontini

Il caso è diverso da quello di Eliana Frontini che contrariamente alla docente torinese si congratulava per la morte del carabiniere scrivendo sui social: “Uno di meno, e chiaramente con uno sguardo poco intelligente, non ne sentiremo la mancanza”. Dopo le polemiche la docente è stata sospesa dal suo incarico dall’ufficio scolastico regionale.

Al momento i profili Twitter e Instagram di Patrizia Starnone sono bloccati. La donna ha cercato di spiegare a Repubblica le motivazioni del suo commento e ha spiegato che le sue parole si riferivano “non alla foto ma al massacro di un carabiniere in servizio”. “È in un caso di pericolo come quello che, dico, le forze dell’ordine, hanno il diritto di intervenire, come scelta estrema con l’uso delle armi. Lo dice anche il codice penale: l’uso delle armi è consentito quando non ogni altro mezzo non è più sufficiente a tutelare la persona. Sono stata attaccata per l’espressione colorita che ho usato, ma intendevo questo”, ha aggiunto.

Alla spiegazione si aggiunge la rabbia e la minaccia di sporgere denuncia per diffamazione: “Sono stata costretta a blindare il mio profilo per i continui insulti diffamatori cui sono stata oggetto tutto il pomeriggio. Anche su Instagram, hanno scavato nella mia vita, violato la mia privacy. La mia colpa è aver difeso le forze dell’ordine. Procederò legalmente. Chi ha offeso l’intera Arma dei carabinieri e la famiglia della vittima, non può essere assolutamente equiparato al mio tweet che è stato strumentalizzato. Credo che nei miei confronti sia stato usato un comportamento squadrista”, ha concluso.

Carabiniere ucciso a Roma, sospesa la prof che l’ha insultato: “Non può stare a scuola”
L’americano bendato e lo Stato fragile che deve mimare il codice della mafia per sentirsi forte

 

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Falcone star di TikTok”: i video sul magistrato antimafia ricevono oltre 140mila visualizzazioni sul social dei 20enni
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Falcone star di TikTok”: i video sul magistrato antimafia ricevono oltre 140mila visualizzazioni sul social dei 20enni
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Cronaca / Bambino morto all’asilo, la proprietaria dell’auto: “Sono sicura di aver inserito la marcia, il freno a mano non ricordo”
Cronaca / Identificato allo Spallanzani di Roma il primo caso in Italia di vaiolo delle scimmie
Cronaca / I buchi nelle indagini sulla strage di Capaci: quelle tracce mai seguite
Cronaca / Rimorchiatore affonda al largo di Bari, 5 morti: “Capitano trovato vivo su una zattera”
Cronaca / Il pm Tescaroli a TPI: “Sulla strage di Capaci presunti interessi esterni a Cosa nostra”
Cronaca / Falcone e quelle indagini naufragate su Mattarella e Gladio
Cronaca / ESCLUSIVO TPI: Falcone spiato da apparati dello Stato durante l’interrogatorio (finora ignoto) a Licio Gelli