Covid ultime 24h
casi +25.853
deceduti +722
tamponi +230.007
terapie intensive +32

“Mandiamola al rogo”: il linciaggio online contro la prof che ha insultato il carabiniere ucciso

Bufera sull'insegnante di Novara che ha insultato il carabiniere ucciso a Roma, Mario Rega Cerciello

Di Maria Elena Gottarelli
Pubblicato il 28 Lug. 2019 alle 10:07 Aggiornato il 10 Gen. 2020 alle 20:20
0
Immagine di copertina

Eliana Frontini è nel mirino dei social. L’insegnante di Novara che ha insultato Mario Rega Cerciello, il carabiniere ucciso nella notte di venerdì 26 luglio a Roma, sta pagando il prezzo delle sue affermazioni fuori luogo.

Nella giornata di sabato, la donna ha infatti commentato così l’omicidio del vice brigadiere: “Uno di meno, e chiaramente con uno sguardo poco intelligente, non ne sentiremo la mancanza”. Una frase che non è passata inosservata, soprattutto se perché a dirla è stato un membro del corpo scolastico.

Carabiniere ucciso a Roma, su Facebook i commenti ingiuriosi di un’insegnante: “Uno in meno”

Immediati i primi commenti di sdegno, che hanno spinto Eliana Frontini a giustificarsi. Contattata dai giornalisti, la professoressa di Lettere e Storia dell’Arte ha ammesso: “Ho esagerato”. In un altro post su Facebook ha scritto:  “Ho commesso un errore gravissimo, me ne sono resa conto appena ho cliccato su invia, ma ormai il danno era fatto”.

L’insegnante, che sul suo profilo web si definisce anche artista concettuale, critica d’arte e giornalista pubblicista ha poi aggiunto di essersi lasciata guidare “dalla sensazione che spesso le forze dell’ordine non intervengono quando serve, quando una donna è maltratta o peggio, si muovono solo quando ormai è troppo tardi”.

Le sue spiegazioni però non sono bastate a placare l’opinione pubblica e un fiume di insulti ha travolto l’insegnante, che nel frattempo si è cancellata dai social network.

“Auguro a questa demente di sparire non solo dal settore scolastico ma proprio da questo mondo. Al rogo” ha scritto qualcuno.

eliana frontini

“‘Uno in meno’ lo diremo solo quando ti licenzieranno”, ha scritto qualcuno su Twitter.

eliana frontini

E ancora: “Ti auguro due minuti di intelligenza per capire quanto sei stupida”.

Molti utenti hanno poi rimproverato l’insegnante di non essersi preoccupata, mentre scriveva quel post, dello stato d’animo della vedova di Mario Rega Cerciello e della famiglia che il carabiniere lasciava.

“Eliana Frontini, prima di azionare la lingua accertati che il cervello sia in funzione, c’è una donna che sta soffrendo per il marito che non tornerà più e tu ti permetti di dire certe cose. Vergognati”.

Lo scippo, la droga, 100 euro e le coltellate: la ricostruzione dell’omicidio del carabiniere a Roma

La maggioranza degli utenti si augura che a Eliana Frontini venga revocata la licenza di insegnare. Cosa che probabilmente accadrà dal momento che, come riporta Agi, è in arrivo un provvedimento disciplinare nei confronti della 51enne di Novara. L’ufficio scolastico regionale del Piemonte ha già svolto gli accertamenti richiesti e “sta disponendo l’avvio di un procedimento disciplinare nei confronti della docente, Eliana Frontini , insegnante di Lettere e storia dell’arte al liceo scientifico “Pascal” di Romentino, a pochi chilometri da Novara”.

Chi è Mario Rega Cerciello, il carabiniere accoltellato e ucciso a Roma nella notte

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.