Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:54
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Omicidio Willy, il fratello di Marco e Gabriele Bianchi: “Non sono stati loro a ucciderlo”

Immagine di copertina

Omicidio Willy, il fratello di Marco e Gabriele Bianchi: “Non sono stati loro”

Non cerca di giustificare i suoi due fratelli, Marco e Gabriele Bianchi, ma si dice convinto che non siano stati loro a uccidere materialmente il giovane Willy Monteiro Duarte, il ragazzo italo-capoverdiano di 21 anni morto dopo un pestaggio nella notte tra sabato 5 e domenica 6 settembre: Alessandro Bianchi, fratello maggiore di due dei quattro ragazzi di Artena che hanno aggredito il giovane cuoco e i suoi amici e che ora sono in carcere con l’accusa di omicidio preterintenzionale, dice la sua in un’intervista concessa a La Stampa e a Il Messaggero. “Hanno sbagliato e devono pagare fino in fondo – premette -, non dico che i miei fratelli non siano santi, hanno fatto stupidaggini, scazzottate. Hanno una loro comitiva, ma non sono i capi bulli di nessuno. Non potrei mai pensare che abbiano ucciso e infierito su un ragazzetto come Willy, che lo abbiano addirittura colpito quando lui era a terra, tutti contro uno. Io so che non può essere così”.

Alessandro Bianchi, 33 anni, si dice “convinto che venga dimostrato che il colpo mortale non l’hanno sferrato loro”, ovvero i suoi fratelli Marco e Gabriele. Poi, racconta quello che sa di quella notte: gli altri due ragazzi coinvolti nella rissa, Mario Pincarelli e Francesco Belleggia, avrebbero chiamato i fratelli Bianchi “perché qualcuno li stava picchiando”. Il 33enne si rifiuta di pensare che Marco e Gabriele siano dei picchiatori: “Facevano palestra, si pavoneggiavano, ma era tutta apparenza… Loro a uno come Willy probabilmente l’avrebbero difeso”, spiega. Una cosa, adesso, è certa: “La verità dovrà essere stabilità. Nel frattempo – spiega ancora Alessandro Bianchi – quelli che accusano i miei fratelli di odio e violenza stanno dando il peggio di sé: hanno riempito di insulti e minacce me e mia moglie, sui social, ovunque, persino mia figlia che è una bambina”.

Nel frattempo, proseguono le indagini per accertare le responsabilità del pestaggio che ha portato alla morte di Willy Monteiro. Oggi si terranno a Rebibbia gli interrogatori di garanzia per i quattro ragazzi arrestati. Domani, invece, sarà eseguita l’autopsia sul cadavere del 21enne. I carabinieri, inoltre, stanno esaminando in queste ore un video girato dalle telecamere di sorveglianza all’esterno del pub “La Movida”, dove è avvenuta l’aggressione sabato notte. Secondo quanto riportato da Repubblica, invece, gli inquirenti sarebbero pronti a cambiare il capo d’accusa nei confronti di uno dei quattro fermati: da omicidio preterintenzionale a volontario. Il ragazzo – la cui identità non è ancora stata diffusa – avrebbe colpito Willy con un calcio alla pancia e poi un pugno in testa, lasciandolo agonizzante sull’asfalto. Le indagini si concentrano anche su un quinto complice, che quella sera era alla guida del Suv: dai primi rilievi sembra si sia limitato a questo, senza avere alcun ruolo attivo nel pestaggio: è indagato per favoreggiamento.

Leggi anche: 1. Colleferro, uno degli aggressori ha condiviso un video “satirico” dopo la morte di Willy Monteiro / 2. Chi difende Willy? Se a uccidere un bianco fossero stati 4 neri sarebbe scoppiato il finimondo (di Giulio Cavalli) / 3. “Vi prego basta, non respiro più”: la testimonianza di una donna che ha visto morire Willy / 4. Dal culto per le arti marziali ai precedenti per spaccio: chi sono gli aggressori di Willy Monteiro /

5. “Sognava di diventare come Totti”: chi era Willy, il 21enne ucciso dal branco a Colleferro/ 6. Quel gesto vigliacco e codardo: infierire sul corpo di Willy quando era già in terra (di Lara Tomasetta) / 7. Omicidio Colleferro: uno degli aggressori di Willy Monteiro insegnava arti marziali ai bambini | VIDEO / 8. “Vi prego basta, non respiro più”: la testimonianza di una donna che ha visto morire Willy

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “No al Green Pass”: manifestazioni in tutta Italia contro le nuove regole sui vaccini
Cronaca / Effetto Green Pass, +20% di prenotazioni vaccini
Cronaca / Aggiornamento vaccini anti-Covid: quante dosi sono state consegnate e somministrate in Italia | 24 luglio 2021
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “No al Green Pass”: manifestazioni in tutta Italia contro le nuove regole sui vaccini
Cronaca / Effetto Green Pass, +20% di prenotazioni vaccini
Cronaca / Aggiornamento vaccini anti-Covid: quante dosi sono state consegnate e somministrate in Italia | 24 luglio 2021
Cronaca / 17 morti e 5.143 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività a 2,1%
Cronaca / Burioni: “Dal 6 agosto i no vax saranno agli arresti domiciliari, chiusi in casa come sorci”
Cronaca / Il caso dell’imprenditore italiano in cella negli Emirati da 4 mesi. Avvocato a TPI: “L’Italia lo aiuti, non ci sono accuse”
Cronaca / Internet, rivoluzione “social”: online “heArt”, la piattaforma che connette artisti e amanti di ogni forma d’arte
Cronaca / Formentera, l'isola che se ne frega del Covid: "Altro che Green pass, qui assembramenti e zero controlli"
Cronaca / Il pentimento dei no vax che finiscono in ospedale: “Non eravamo informati”
Cronaca / Omicidio Voghera, l’ultima ipotesi investigativa: “L’assessore stava cercando la vittima”