Covid ultime 24h
casi +13.331
deceduti +488
tamponi +286.331
terapie intensive -4

Aosta, boom di falsi positivi: pazienti sani ricoverati nei reparti Covid, ora rischiano il contagio

Circa 20 pazienti già ricoverati in vari reparti dell'ospedale Parini sono risultati positivi e sono quindi stati trasferiti nei reparti Covid: ora rischiano di aver contratto il virus

Di Anna Ditta
Pubblicato il 29 Dic. 2020 alle 14:32
71
Immagine di copertina
Un ospedale Covid a Roma. Credit: Ansa/Angelo Carconi

Un problema tecnico a uno strumento del laboratorio di analisi dell’ospedale Parini di Aosta ha portato a un boom di falsi positivi e al sovraccarico dei reparti Covid, dove erano stati temporaneamente trasferiti i pazienti. Questi ora corrono il rischio di aver contratto il virus e sono stati pertanto isolati in altri reparti.

Il fatto è accaduto domenica 27 dicembre, quando almeno una ventina di pazienti – già ricoverati in vari reparti del Parini – sono risultati positivi e sono quindi stati trasferiti nei reparti destinati ai pazienti Covid nella stessa serata. L’indomani mattina, scoperto il guasto, è stato rifatto a tutti il tampone, che ha dato esito negativo, e i pazienti sono stati posti in quarantena in attesa di capire se hanno preso il virus durante la degenza nei reparti Covid oppure no.

Sia i pazienti sia i loro parenti hanno sollevato molte proteste per quanto accaduto, come riporta Repubblica Torino. Proprio a questo boom di falsi positivi è dovuto l’incremento di contagiati e ricoverati segnalato nel bollettino di lunedì. Infatti, su 68 referti testati domenica scorsa, 61 hanno dato esito positivo. Alcuni di questi appartengono a persone già ricoverate che sono state quindi trasferite d’urgenza.

Il guasto, come riporta sempre Repubblica, è stato provocato dallo spegnimento dello strumento che si è resettato e non è stato “ritarato” dai tecnici: per questo quasi tutti i campioni sono così risultati positivi.

Leggi anche: 1. “Com’è possibile che ci sia voluto un solo anno per arrivare al vaccino quando per gli altri ci è voluto decenni?”. Rispondono gli esperti /2. “Chi rifiuta il vaccino può essere licenziato”: parla il giurista Pietro Ichino /3. Sileri: “Vaccino obbligatorio se la campagna non raggiunge i due terzi della popolazione”/4. “Vediamo quando muori”: minacce dei No Vax a Claudia Aliverini, la prima infermiera vaccinata in Italia /5. “Io non mi vaccino, il siero della Pfizer riduce di poco il rischio di ammalarsi”: il post del professore di infermieristica all’università di Firenze

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

71
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.