Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli » TV

Vittorio Sgarbi attacca Michele Bravi: “È tutto femmina”. La risposta del cantante: “Giudizi medievali”

Immagine di copertina

Sgarbi contro Michele Bravi: “È tutto femmina”. La risposta del cantante

“È tutto femmina”: lo dichiara Vittorio Sgarbi commentando l’esibizione di Michele Bravi al Festival di Sanremo. Ospite della trasmissione Dedicato, in onda su Rai 1, il critico d’arte e parlamentare stava commentando l’interpretazione di Lucio Battisti che il cantante ha fatto durante la serata dedicata alle cover quando ha utilizzato questa espressione.

“C’era quell’altro che cantava una canzone di Battisti, che si chiama Bravi, tutto femmina. E cantava rivolgendosi a una donna come se fosse un maschio. La canzone è fatta da Battisti per una donna e lui era un uomo e la declinava al maschile” ha dichiarato Sgarbi, le cui parole hanno sollevato diverse polemiche sui social.

La risposta del cantante, comunque, non si è fatta attendere. Michele Bravi, infatti, ha risposto con un post su Twitter. “Non amo dare spazio o voce a persone che ignorano la bellezza della libertà di espressione individuale, né tantomeno demonizzare una risata imbarazzata dovuta all’imprevisto di una diretta. Non farò nomi e vi invito a non andare a scavare”.

“Colgo però lo spunto, visto che da ieri mi state mandando un video di una trasmissione dove accusa la mia eccessiva femminilità, per dire che sono orgoglioso di dare voce a un approccio non giudicante dell’individualità. Non smetterò mai di dire con la mia musica ‘siate completamente voi stessi'”.

“Questa – scrive ancora Michele Bravi – non è una lotta che riguarda la comunità Lgbtqi+ ma ha a che fare con la possibilità di tutti di raccontare al mondo i propri colori. È un segno di civiltà rispettare e accettare opinioni diverse dalla propria, ma è un peccato lasciare che giudizi medievali limitino la vostra creatività. Siate creativi sempre”.

Ti potrebbe interessare
TV / L’isola delle coppie: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / L’ora legale streaming e diretta tv: dove vedere il film
TV / L’ora legale: tutto quello che bisogna sapere sul film
Ti potrebbe interessare
TV / L’isola delle coppie: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / L’ora legale streaming e diretta tv: dove vedere il film
TV / L’ora legale: tutto quello che bisogna sapere sul film
TV / Sapiens – Un solo pianeta: le anticipazioni sulla puntata di oggi, 21 maggio
TV / Quel che resta del giorno: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / L’Eredità – Una sera insieme: lo speciale in onda su Rai 1. Anticipazioni e ospiti
TV / Io sto con gli ippopotami: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / L’era glaciale – In rotta di collisione: trama, doppiatori, trailer e streaming del film
TV / Radio Italia Live 2022: i cantanti, la scaletta e dove vedere il concerto
TV / Verissimo, gli ospiti e le anticipazioni della puntata in onda oggi, sabato 21 maggio 2022