Covid ultime 24h
casi +20.709
deceduti +684
tamponi +207.143
terapie intensive -47

La Principessa Sissi, chi era l’Imperatrice d’Austria protagonista della puntata di Ulisse, Il piacere della scoperta

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 13 Mar. 2020 alle 17:25
0
Immagine di copertina

La Principessa Sissi, chi era l’Imperatrice d’Austria protagonista della puntata di Ulisse, Il piacere della scoperta

Chi non conosce la Principessa Sissi? Che sia per storia, che sia per il cinema o semplicemente per cultura popolare, il nome di Elisabetta di Baviera è passato sicuramente alla storia per la sua favola triste, raccontata un po’ in tutte le salse e che è diventata poi protagonista anche di una puntata di Ulisse, Il piacere della scoperta di Alberto Angela, in onda venerdì 13 marzo 2020 su Rai 1.

Ma chi era la principessa Sissi? Qual è la sua storia, che ha fatto sognare tutto il mondo, tra finzione e realtà? Il suo nome era Elisabetta Amalia Eugenia di Wittelsbach, nata Duchessa in Baviera e diventata poi Imperatrice d’Austria dopo aver sposato il Principe Francesco Giuseppe. Tutti, però, la chiamavano semplicemente Sissi, una principessa ribelle, anticonformista, che aveva già anticipato quel cambiamento che di lì a poco avrebbe sconvolto il mondo. Sissi è cresciuta libera da vincoli sociali e comportamentali, quelli imosti dalla nobiltà mitteleuropea del XIX secolo. Non ha mai sopportato la disciplina di corte a Vienna, eppure è stata un simbolo della monarchia asburgica e, per questo motivo, è stata poi assassinata il 10 settembre 1898 a Ginevra, dall’anarchico italiano Luigi Lucheni.

Sissi divenne imperatrice a soli 16 anni, sposando Francesco Giuseppe d’Austria. Bella, irrequieta, dall’animo romantico, Sissi era cugina del follw Ludwig, cognata di Massimiliano che fu fucilato in Messico. A differenza delle sue coetanee, Sissi sin da ragazza dimostrò forte apprensione nei confronti dei più poveri e ammalati e, prima di sposare l’imperatore d’Austria, s’innamorò profondamente di uno scudiero che morì poco tempo dopo, spaccandole il cuore in mille pezzi.

Divenuta Imperatrice così giovane, Sissi non ebbe un bel rapporto con la suocera, l’arciduchessa Sofia, che la voleva molto più incline all’etichetta e alle regole. D’animo ribelle, Sissi non l’avrebbe mai accontentata. Ossessionata dal suo aspetto fisico, l’Imperatrice d’Austria non visse una vita felice, sia a causa delle sue ossessioni che per i gravi lutti che colpirono molto presto la sua famiglia, facendola cadere in uno stato di depressione, soprattutto dopo il suicidio di suo figlio, l’erede al trono principe Rodolfo. Sedere sul trono per Sissi fu pesante, a causa del suo animo ribelle e della sua voglia di inseguire la libertà. La morte arrivò a 61 anni, uccisa dall’anarchico Luigi Lucheni con una pugnalata al cuore. Il suo corpo fu seppellito a Vienna, nella cripta dei Cappuccini, al fianco del marito e dell’amatissimo figlio morto suicida.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.