Covid ultime 24h
casi +19.143
deceduti +91
tamponi +182.032
terapie intensive +57

La Rappresentante di Lista, chi è la band che duetta con Rancore a Sanremo 2020

Insieme al gruppo anche Dardust nella cover di Luce di Elisa

Di Antonio Scali
Pubblicato il 6 Feb. 2020 alle 17:33 Aggiornato il 6 Feb. 2020 alle 18:25
719
Immagine di copertina

La Rappresentante di Lista, chi è la band che duetta con Rancore e Dardust a Sanremo 2020

LA RAPPRESENTANTE DI LISTA – La serata del giovedì del Festival di Sanremo è da sempre molto importante e particolare, con i Big impegnati nei duetti con altri grandi artisti. Quest’anno, in occasione della settantesima edizione, il direttore artistico e conduttore Amadeus ha deciso di omaggiare la storia della musica italiana facendo cantare ai 24 cantanti in gara alcune delle più belle canzoni lanciate proprio dal palco dell’Ariston.

Una serata, quella del 6 febbraio 2020, con le cover di alcuni brani che hanno scritto pagine importanti del Festival nel corso di questi 70 anni. Al fianco dei Big, altri cantanti da loro scelti per i consueti duetti. Un’altra novità di questo Sanremo è inoltre data dal fatto che il voto di questa serata del giovedì inciderà nella classifica finale.

TUTTE LE COVER E I DUETTI DEL FESTIVAL DI SANREMO 2020

Uno dei cantanti in gara, Rancore, ha deciso di proporre il brano di Elisa Luce (tramonti a nord est): al suo fianco Dardust e il gruppo La Rappresentante di Lista. 

Ma chi è la band La rappresentante di Lista, a Sanremo 2020 nella serata dei duetti del 6 febbraio? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

LE ULTIME SUL FESTIVAL

la rappresentante di lista

La Rappresentante di Lista Sanremo 2020, la carriera e le canzoni della band

La Rappresentante di Lista è un gruppo indie pop, noto anche come LRDL, costituitosi ne 2011. Inizialmente è stato formato da Veronica Lucchesi (voce) e Dario Mangiaracina (guitalele, chitarra, fisarmonica, sassofono, voce). Nel 2015 si sono aggiunti anche Enrico Lupi (tastiera, synth, tromba) e Marta Cannuscio (batteria, voce). Nel 2017 si unisce alla band Erika Lucchesi (sassofono), sorella di Veronica Lucchesi, e nel 2018 il batterista Roberto Calabrese.

Come detto la storia della band parte nel 2011 quando Veronica Lucchesi incontra Dario Mangiaracina in un laboratorio teatrale di Palermo. Il loro nome originale deriva dal fatto che in quell’anno, per votare al referendum sull’energia nucleare, Veronica si iscrisse come rappresentante di lista di un partito.

TUTTE LE NOTIZIE SUL FESTIVAL DI SANREMO 2020

Il primo album del gruppo risale al 2014 e si intitola (per la) Via di casa: un disco che contiene anche due canzoni in tedesco. Nel 2015 esce il loro secondo album, Bu Bu Sad. Rispetto alla formazione iniziale, si sono nel frattempo aggiunti Enrico Lupi e Marta Cannuscio. Il successo del disco li porta a esibirsi in diversi concerti un po’ in tutta Italia. Nel 2017 esce così il loro album live, intitolato proprio Bu Bu Sad Live.

Il terzo album in studio de La Rappresentante di Lista risale al 2018, Go Go Diva, presentato come “un invito a perdersi, a battersi, a spogliarsi e a cantare con tutta la voce che si ha in corpo”. Il singolo che serve a promuovere l’album è Questo corpo: “Di questo parla il disco: di mettersi a nudo, di farlo insieme, di osare, di desiderarsi e offrirsi, di avere coraggio, di fare delle scelte e viversi la responsabilità”.

Il brano, tra l’altro, fa parte della colonna sonora di un episodio di The New Pope, la popolare serie di Paolo Sorrentino. Con la partecipazione al Festival di Sanremo 2020 con Dardust per duettare con Rancore nel brano Luce di Elisa l’occasione per la band di farsi conoscere dal grande pubblico che segue la kermesse.

La Rappresentante di Lista è un gruppo molto attivo sui social. Il loro profilo Instagram ufficiale è attualmente seguito da circa 22mila persone, un numero sicuramente destinato a crescere dopo la loro presenza al Festival.

719
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.