Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 20:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » TV

La guerra è finita, la trama e le anticipazioni della nuova fiction di Rai 1

Immagine di copertina

La serie in quattro puntate è ambientata nel periodo successivo alla Liberazione

La guerra è finita, trama e anticipazioni della fiction dal 13 gennaio su Rai 1

La guerra è finita è la nuova fiction in onda su Rai 1 in prima serata da lunedì 13 gennaio 2020. Un’importante produzione della Palomar e Rai Fiction e diretta da Michele Soavi. Girata completamente nella provincia di Reggio Emilia, è ambientata nel periodo seguente alla Liberazione, per raccontare il dramma di chi è riuscito a sopravvivere all’Olocausto e tornare alla vita. Un messaggio di speranza verso il futuro, affinché nessuno torni più a vivere l’incubo della deportazione.

Al centro della fiction il tema del reinserimento sociale piuttosto difficile per i sopravvissuti alla Shoah. Nel cast attori molto amati dal pubblico come Michele Riondino e Isabella Ragonese. Il primo è noto soprattutto per aver interpretato il Giovane Montalbano, mentre l’altra ha partecipato anche alla serie Rocco Schiavone. Ma qual è la trama e le anticipazioni della fiction La guerra è finita? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

La fiction La guerra è finita va in onda su Rai 1 a partire dal 13 gennaio alle 21.25.

Tutto quello che c’è da sapere su La guerra è finita

La guerra è finita trama: di cosa parla la fiction di Rai 1

Subito dopo la Liberazione, i sopravvissuti alle deportazioni tornano nelle loro case. Molti di loro, purtroppo, non hanno più una famiglia ad attenderli. Il reinserimento sociale, tornare alla vita di tutti i giorni non è certo facile per chi ha vissuto l’orrore dei campi di sterminio, soprattutto se si tratta di bambini e adolescenti.

Eppure ci sono dei volontari disposti ad aiutarli coraggiosamente, come Davide e Giulia, che in un luogo privo di risorse, sullo sfondo di un’Italia ridotta a macerie dalla guerra, provano a ridare speranza a bambini e ragazzi provati da quella terribile esperienza.

Quando sua moglie e suo figlio sono stati deportati, Davide era lontano, e non ha potuto fare nulla. Un dolore che l’uomo adesso non riesce a superare: dopo aver partecipato alla Resistenza, adesso il suo unico scopo di vita è provare a ritrovarli.

Giulia invece è figlia di un imprenditore che ha collaborato con i nazisti e da poco è stato arrestato. Le loro strade si incrociano quando si trovano alle prese con alcuni bambini e ragazzi, reduci dai campi, che non sanno dove andare e cosa fare. Aiutati da Ben, un ex ufficiale della Brigata Ebraica, Davide e Giulia occupano una tenuta agricola abbandonata, in una piccola scuola rurale, dove in passato insegnava la moglie di Davide.

Qui, nonostante le difficoltà, bambini italiani e stranieri scopriranno il rispetto e la solidarietà reciproca, ma anche la voglia di studiare, giocare e tornare a lavorare. Oltre a raccontarsi a vicenda il dolore che hanno dentro.

Si crea così un gruppo molto eterogeneo sia per età, esperienze e provenienze, tutti uniti però dalla voglia di lasciarsi alle spalle questo incubo che hanno vissuto. Tra i personaggi della trama de La guerra è finita che sicuramente appassioneranno il pubblico sicuramente Gabriel, orfano già da prima della guerra, riuscito a fuggire da un campo di concentramento per poi essere raccolto e salvato dai partigiani polacchi.

Miriam, che un tempo suonava il piano e ora non sa o non vuole più farlo. Sara che detesta il Paese che le ha portato via il padre, la madre e i suoi fratelli a seguito delle Leggi Razziali e vuole andarsene in Palestina. Infine Mattia, che non ha vissuto l’esperienza dei campi ma è solo un ragazzo che dà una mano nella tenuta, pur avendo partecipato in passato alle milizie repubblichine.

E infine i personaggi più piccoli come Giovanni che non riesce più a parlare dopo le atrocità che ha visto e si limita a disegnare e Ninnina, di appena quattro anni, con il suo numero tatuato sul braccio. Ognuno dovrà affrontare i propri fantasmi e le proprie paure. Quando poi la radio annuncia la vittoria della Repubblica sulla Monarchia, Davide può rinunciare alle armi e riconciliarsi con il mondo. La guerra è davvero finita.

La guerra è finita va in onda in quattro puntate a partire dal 13 gennaio 2020 su Rai 1 dalle 21.25.

Ti potrebbe interessare
TV / Shrek 2: tutto quello che c’è da sapere sul film d’animazione
TV / Into the Grizzly Maze: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Il dolce suono del tradimento: tutto quello che c’è da sapere sul film
Ti potrebbe interessare
TV / Shrek 2: tutto quello che c’è da sapere sul film d’animazione
TV / Into the Grizzly Maze: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Il dolce suono del tradimento: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / The winner is: anticipazioni e concorrenti di oggi, 19 giugno
TV / Ricordati di me: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Verissimo, gli ospiti e le anticipazioni della puntata in onda il 19 giugno 2021 su Canale 5
TV / Ascolti tv venerdì 18 giugno: Inghilterra-Scozia, Tra due madri, Mamma mia! Ci risiamo
TV / I picari: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Mamma Mia! Ci risiamo: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Atlantic Crossing: quante puntate, durata e quando finisce