Covid ultime 24h
casi +25.853
deceduti +722
tamponi +230.007
terapie intensive +32

La guerra è finita, la trama e le anticipazioni della nuova fiction di Rai 1

La serie in quattro puntate è ambientata nel periodo successivo alla Liberazione

Di Antonio Scali
Pubblicato il 13 Gen. 2020 alle 17:17
4
Immagine di copertina

La guerra è finita, trama e anticipazioni della fiction dal 13 gennaio su Rai 1

La guerra è finita è la nuova fiction in onda su Rai 1 in prima serata da lunedì 13 gennaio 2020. Un’importante produzione della Palomar e Rai Fiction e diretta da Michele Soavi. Girata completamente nella provincia di Reggio Emilia, è ambientata nel periodo seguente alla Liberazione, per raccontare il dramma di chi è riuscito a sopravvivere all’Olocausto e tornare alla vita. Un messaggio di speranza verso il futuro, affinché nessuno torni più a vivere l’incubo della deportazione.

Al centro della fiction il tema del reinserimento sociale piuttosto difficile per i sopravvissuti alla Shoah. Nel cast attori molto amati dal pubblico come Michele Riondino e Isabella Ragonese. Il primo è noto soprattutto per aver interpretato il Giovane Montalbano, mentre l’altra ha partecipato anche alla serie Rocco Schiavone. Ma qual è la trama e le anticipazioni della fiction La guerra è finita? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

La fiction La guerra è finita va in onda su Rai 1 a partire dal 13 gennaio alle 21.25.

Tutto quello che c’è da sapere su La guerra è finita

La guerra è finita trama: di cosa parla la fiction di Rai 1

Subito dopo la Liberazione, i sopravvissuti alle deportazioni tornano nelle loro case. Molti di loro, purtroppo, non hanno più una famiglia ad attenderli. Il reinserimento sociale, tornare alla vita di tutti i giorni non è certo facile per chi ha vissuto l’orrore dei campi di sterminio, soprattutto se si tratta di bambini e adolescenti.

Eppure ci sono dei volontari disposti ad aiutarli coraggiosamente, come Davide e Giulia, che in un luogo privo di risorse, sullo sfondo di un’Italia ridotta a macerie dalla guerra, provano a ridare speranza a bambini e ragazzi provati da quella terribile esperienza.

Quando sua moglie e suo figlio sono stati deportati, Davide era lontano, e non ha potuto fare nulla. Un dolore che l’uomo adesso non riesce a superare: dopo aver partecipato alla Resistenza, adesso il suo unico scopo di vita è provare a ritrovarli.

Giulia invece è figlia di un imprenditore che ha collaborato con i nazisti e da poco è stato arrestato. Le loro strade si incrociano quando si trovano alle prese con alcuni bambini e ragazzi, reduci dai campi, che non sanno dove andare e cosa fare. Aiutati da Ben, un ex ufficiale della Brigata Ebraica, Davide e Giulia occupano una tenuta agricola abbandonata, in una piccola scuola rurale, dove in passato insegnava la moglie di Davide.

Qui, nonostante le difficoltà, bambini italiani e stranieri scopriranno il rispetto e la solidarietà reciproca, ma anche la voglia di studiare, giocare e tornare a lavorare. Oltre a raccontarsi a vicenda il dolore che hanno dentro.

Si crea così un gruppo molto eterogeneo sia per età, esperienze e provenienze, tutti uniti però dalla voglia di lasciarsi alle spalle questo incubo che hanno vissuto. Tra i personaggi della trama de La guerra è finita che sicuramente appassioneranno il pubblico sicuramente Gabriel, orfano già da prima della guerra, riuscito a fuggire da un campo di concentramento per poi essere raccolto e salvato dai partigiani polacchi.

Miriam, che un tempo suonava il piano e ora non sa o non vuole più farlo. Sara che detesta il Paese che le ha portato via il padre, la madre e i suoi fratelli a seguito delle Leggi Razziali e vuole andarsene in Palestina. Infine Mattia, che non ha vissuto l’esperienza dei campi ma è solo un ragazzo che dà una mano nella tenuta, pur avendo partecipato in passato alle milizie repubblichine.

E infine i personaggi più piccoli come Giovanni che non riesce più a parlare dopo le atrocità che ha visto e si limita a disegnare e Ninnina, di appena quattro anni, con il suo numero tatuato sul braccio. Ognuno dovrà affrontare i propri fantasmi e le proprie paure. Quando poi la radio annuncia la vittoria della Repubblica sulla Monarchia, Davide può rinunciare alle armi e riconciliarsi con il mondo. La guerra è davvero finita.

La guerra è finita va in onda in quattro puntate a partire dal 13 gennaio 2020 su Rai 1 dalle 21.25.

4
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.